Visualizzazione post con etichetta umanità. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta umanità. Mostra tutti i post

lunedì 6 maggio 2019

I semi del Bene generano fiori di Pace nelle nuove generazioni.



Oggi se ascolterete con attenzione i notiziari saprete che i semi della presa di coscienza alla pace ed al bene sono sbocciati anche dove molti mi dicevano (erroneamente) essere impossibile. Certo, ci vorrà ancora tanto tempo per eradicare il male dal cuore di parte del genere umano, ma un giorno le discendenze, già oggi sempre più stanche di vivere fra ingiustizie e violenza, sceglieranno quelle condizioni di eguaglianza, razionalità, pace ed armonia, le uniche in grado di garantire il vero Bene.

Come sostengo da sempre si sta infatti dimostrando possibile migliorare le cose per tutti, divulgando ed applicando costantemente valori di rispetto e pace a partire da se stessi, prendendo ad esempio, come stanno iniziando a fare sempre più persone, le distanze dai violenti e dai guerrafondai, da coloro che lucrano facendo del male al prossimo.

È altrettanto importante al fine di prendere le distanze dalla violenza, di essere saggi, pazienti e prudenti, evitando ad esempio di rispondere alle provocazioni e alle minacce che si ricevono. Gli incendi infatti si spengono con l'acqua. E non di certo, come invece vorrebbero far credere quei signori che lucrano proprio su corruzione e violenza, gettando benzina sul fuoco.

Diffondendo valori positivi di pace e bene, prendendo distanze da persone che siano violente anche solo a parole, anno dopo anno, con pazienza e sacrifici, la presa di coscienza che viene diffusa ovunque si possa (che deve essere assolutamente indipendente da interessi religiosi, politici, economici, esoterici, sessuali, militari e quant'altro), inizia ad attecchire anche laddove si pensa impossibile proprio come accade a quei semi che, pur finendo nel deserto, sbocciano in meravigliosi profumati fiori.

Gradualmente infatti l'invito alla presa di coscienza attecchisce e fiorisce anche all'interno delle organizzazioni più dedite al male, se non direttamente, tramite la loro discendenza che comprende, stanca di vivere fra violenza e paura, che esiste un modo di vivere migliore che è nel rispetto della vita e della serenità di tutti.

https://777babylon777.blogspot.com/2010_04_06_archive.html


Molti all'epoca mi dicevano che il mio sogno era solo utopia.
Rispondevo che invece era possibilità.

Ebbene quella possibilità, da quanto state apprendendo dai notiziari, sta diventando realtà anche nei posti più impensabili.

Ed un Domani sarà normalità e Ragion d'Essere per ogni essere umano.

Per questo dirò sempre Grazie di esistere e resistere a coloro che davvero agiscono nella Pace e nel Bene.

Questo brano musicale che intitolai "il vento ed il fiore" era ed è dedicato a chiunque in Italia o nel mondo, come vento leggero, porti con sè e diffonda quei semi della Pace da cui sbocciano i fiori del Bene.

https://youtu.be/_KuJwWKIR-s

Un abbraccio
Adam Kadmon

https://adamkadmon.it/

https://777babylon777.blogspot.com/2010_04_06_archive.html



martedì 9 aprile 2019

USA notizia shock: incurabile infezione assassina si diffonde rapidamente nel Mondo: rischio pandemia?



Adam Kadmon ® autore e scrittore.
#Saggezza figlia di #esperienza insegna a non farsi prendere dal #panico nonostante i #notiziari stiano annunciando la diffusione nel #mondo di una micidiale #infezione che può uccidere in soli tre mesi. Scoperta dieci anni fa purtroppo risulta ancora incurabile. È provocata da un #fungo appartenente ai #lieviti chiamato #Candida_Auris poichè venne scoperto nel canale auricolare di una donna giapponese nel 2009. Il #segreto mantenuto per dieci anni sull'esistenza di questa seria #minaccia aveva sicuramente evitato il diffondersi del #caos. Evitare il #caos è importante perchè come vi ripeto da anni tramite i miei #libri (Babylon 777, Lux Tenebrae ed Illuminati) ed i miei video, secondo la mia fiaba, esisterebbe una organizzazione segreta militare e politica, internazionale, che chiamo con il nome di fantasia #Illuminati la cui fazione deviata (se per pura coincidenza davvero esistessero) per andare al potere creerebbe e diffonderebbe eventi che provocano il panico, la cui finalità sarebbe conseguire le condizioni incise in questo megalitico decalogo che potete leggere nel mio video intitolato "sotto gli occhi di tutti". Lo potete vedere qui; https://youtu.be/pAypWC-HkEk
Qualunque sia l'origine della micidiale infezione il primo passo per difendere se stessi e chi vi ama, è quello di mantenere la calma, indipendentemente dalla gravità delle notizie apprese dai mass media. Si osservino le precauzioni che verranno date prossimamente, e si eviti ogni forma di panico. In questo modo si aiuta a ridurre la minaccia e al contempo a neutralizzare eventuali strategie politiche finalizzate a diffondere #caos che come appunto vi spiego da anni, peggiorerebbero solo le cose a danno di molti ed a vantaggio di pochi. Nei momenti non belli, è importante ricordare sempre che
il genere umano, nella sua #storia, è #sopravvissuto a minacce simili ed anche peggiori.
Dunque, forza e coraggio.
Un Abbraccio forte.
Adam Kadmon ®
https://adamkadmon.it
-----
I libri di Adam Kadmon ® sono:

BABYLON 777 (edizioni Priuli e Verlucca 2018)
amzn.to/2OY1xcf
LUX TENEBRAE (edizioni Priuli e Verlucca 2016)
amzn.to/2Rhq8oY
ILLUMINATI (edizioni Piemme 2013)
amzn.to/2yDG3qL
ADAM KADMON Libro biografia-intervista
(Edizioni Priuli e Verlucca 2013)
amzn.to/2P0S0Bl

----- DVD con libricino
Adam Kadmon COMPLOTTI (Fivestore 2013)
amzn.to/2RO0skQ

----- Musica
Musica Vintage (Adam Kadmon 1994-2005)
ADAM KADMON THE VINTAGE ALBUM (EXTRA VERSION) amzn.to/2BX0nFV
Musica Easy Listening (Adam Kadmon 2019)
https://amzn.to/2OX92Nf

----- Meditazione
Adam Kadmon voce guida (2018)
amzn.to/2Uqc4Mr

---- Spazi Web 2019
bit.ly/2HnRNVd #Facebook Adam Kadmon
bit.ly/2Eh4Vt6 #Blog Adam Kadmon
https://adamkadmon.it #Sito Adam Kadmon
bit.ly/2S137KY #Instagram Adam Kadmon
bit.ly/2RFF30S #Youtube Adam Kadmon
bit.ly/2QYbKBG #Twitter Adam Kadmon

giovedì 14 marzo 2019

La legge è davvero uguale per tutti?


Considerare attenuante l'uccidere una persona, che sia donna o uomo, agendo per gelosia, sotto "tempesta emotiva" o perchè abbia mentito, è qualcosa di tanto sbagliato quanto primitivo. La legge deve essere uguale per tutti senza favorire nè uomini nè donne, nè ricchi nè poveri. Purtroppo la realtà dei fatti non è così. Occorre ancora un pò di tempo ma un giorno le cose saranno migliori per tutti e forse non ci sarà neppure più bisogno di leggi perchè gli esseri umani per quel giorno avranno imparato a gestire le proprie emozioni in senso costruttivo e non più distruttivo od autodistruttivo.

Adam

giovedì 20 dicembre 2018

Adam Kadmon ® il mio messaggio più importante.



Il giorno in cui questo mio umile messaggio sarà compreso ed applicato dalla maggior parte degli esseri umani le cose miglioreranno per tutti.

Di solito vi invito a considerate tutto ciò che vi narro al pari di una fiaba.
Ma in questo caso, quanto ascolterete nel mio video NON è una fiaba e NON è una teoria.

Un Abbraccio.
Adam Kadmon


sabato 29 luglio 2017

Un potenziale pericolo dal Sole: il brillamento.

Se fosse avvenuto appena due settimane prima, un potentissimo brillamento solare avrebbe centrato in pieno la Terra. Infatti il 23 luglio 2017 (in Italia erano le ore 7 del mattino), la parte del Sole interessata dal violento fenomeno, era fortunatamente rivolta verso Marte e lo spazio profondo.

Il brillamento solare è stato tanto improvviso quanto inatteso poichè avvenuto in un periodo in cui il Sole attraversa una fase di attività minima.

Prodotto dal ristabilirsi delle connessioni fra le linee del campo magnetico della stella, si è scaturito da una delle pochissime attuali macchie solari.

Ma cosa è un brillamento solare?

Consiste in una esplosiva proiezione eruttiva (la cui energia corrisponde a dozzine di milioni di bombe atomiche) che genera un potentissimo vento solare. Percorrendo distanze enormi, irradia tutto ciò che incontra lungo la sua traiettoria.

La vita sulla Terra è comunque protetta dalla magnetosfera.

Ma un brillamento potente come quello appena avvenuto, se il pianeta non fosse ben schermato, come spiegai già nel 2009, potrebbe comunque creare gravi danni al genere umano.

Senza schermatura, ad esempio, una tempesta magnetica solare "spegnerebbe" tutto ciò che vi é di elettrico sulla Terra (e non solo), con conseguenze facilmente immaginabili. Agisce come un'arma EMP (arma ad impulsi elettromagnetici) di portata globale.

Sono giusto alcuni dei tanti argomenti che illustrai nei miei servizi televisivi e nei miei due libri.

Si assisterebbe ad esempio alla caduta degli aerei in volo, si subirebbe un black out globale permanente quindi niente più luce elettrica nelle case, fine delle industrie, spegnimento di internet, di comunicazioni, fine degli automezzi quindi ritardi enormi o blocco totale nei rifornimenti di cibo, acqua, perdita di dati informatici, di conti correnti, impossibilità di prelevare denaro ecc.

Si tornerebbe al medioevo.

Ci sono persone, comprensibilmente disperate per le tante ingiustizie che patiscono nel quotidiano da branchi di prepotenti, che sperano in catastrofi similari credendo che cosi si ottenga uguaglianza.

Ma sbagliano.

Le ingiustizie sarebbero ancor peggiori e più frequenti.

In un mondo senza elettricità tornato al medioevo, tante persone buone finirebbero preda di bande armate, fame, sete, guerre civili per accaparrarsi le risorse.

Sarebbe una vera #apocalisse. Non sarebbe di certo giustizia.

Le cose devono migliorare agendo nella pace, collaborando fra persone morali, intelligenti, oneste, sagge.

Guerrafondai e guerre non hanno mai migliorato niente ma solo messo al potere nuove forme di prepotenti.

Lo insegna la #storia.

Fra persone di coscienza, morali, oneste, mature, pacifiche, sagge, intelligenti (e mai superstiziose), con tanta pazienza saremmo davvero in grado di migliorare tutto.

Essere forti è importante ma solo nella misura di difendersi dai tentativi di coloro che vogliono impedirci di agire nel bene.

Pazienza e tanta serenità sono qualità che donano una visione più chiara della vita e consigliano una risoluzione pacifica dei problemi.

Un abbraccio (solare)

Adam Kadmon

domenica 8 marzo 2015

8 marzo ed ogni giorno, per ogni Persona, Rispetto e Serenità.

8 Marzo.

Festa della Donna.

Desidero fare i miei più sentiti auguri, ad ogni Donna genuinamente onesta e altruista, con l'Augurio che abbia Rispetto e veda tutti i suoi sogni più belli Realizzati.

Un Augurio Sincero che estendo anche ad ogni Uomo parimenti onesto ed altruista.

Che tale rispetto valga tutto l'anno e non solo in questa data.

Desidero pertanto che l'8 Marzo, almeno nella mia pagina ufficiale, venga tutelato non come un luogo comune o una ricorrenza consumistica, ma piuttosto come un profondo valore.

Con l'Augurio più Potente che Migliori la qualità della Vita di ogni essere Umano, Dedico questo Valore in particolar modo a tutte quelle donne che pur non avendo il lavoro che sognano, vanno avanti con Coraggio, adattandosi a fare anche quelli più umili, pur di mantenere il loro Bimbo o se stesse o chi Amano.

Lo Dedico a quelle donne oneste ed equilibrate, che per quanto siano affettuose con i loro compagni, subiscono ugualmente e purtroppo maltrattamenti fra le mura domestiche.

Lo Dedico a quelle donne cui va tutto storto ma nonostante questo, con tanta pazienza e dignità vanno avanti sperando che domani sia un giorno migliore.

Quel giorno arriverà.

Siate Forti come siete sempre state.

Lo Dedico a quelle donne di paesi lontani, che sono obbligate ad assistere alla morte dei loro bimbi per mancanza di cibo e di acqua nell'indifferenza (e nell'impotenza) di tante, troppe persone.

Lo Dedico a quelle donne, anche di tenera età, cui viene assurdamente imposta la mutilazione dei genitali affinché non provino piacere.

Lo Dedico infine anche a quella minoranza di donne estremamente scorrette che disonorano l'intero genere femminile, perché si divertono a calunniare il maschio per partito preso, o perché politicizzate, diventando esse stesse parte del problema anziché della soluzione.

Che l'8 marzo e ogni anno a venire, sia dunque celebrazione di tutte le persone di ambo i sessi che possano vivere in armonia nel rispetto reciproco.

E che coloro che vivono diffamando, creando intrighi, perseguitando o peggio. che siano uomini o donne, possano maturare e iniziare a comportarsi da esseri umani veramente degni di questo nome. Il mondo migliora a partire da se stessi.

Buon 8 marzo.

Un abbraccio ღ x7

Adam.

mercoledì 18 aprile 2012

C'era una volta un pianeta che si trovava in una dimensione parallela...




















Vi racconto una Fiaba.
C'era una Volta un Pianeta che si trovava in una "dimensione parallela".
In quel Mondo Lontano esistevano due Fazioni.
Una che aveva il Potere e la Conoscenza per dominarlo ma non il numero necessario di persone per farlo funzionare.
E l'altra che pur avendo il numero di individui sufficienti a farlo correttamente "girare", non possedeva invece la Conoscenza e il Potere per controllarlo
Nel corso degli ultimi secoli, gruppi estremisti e intolleranti di entrambe le fazioni, mossi da avidità, stoltezza ed egoismo, si misero d'accordo fra loro e presero, con l'inganno e la violenza, le redini delle rispettive popolazioni.
Quindi provocarono un graduale collasso sistemico globale, avendo cura al contempo di mantenere le proprie popolazioni in uno stato di ignoranza e pregiudizio, l'una verso le altre.

Arrivarono al punto di  provocare volontariamente frustrazioni sociali di tale gravità da scatenare scontri anche fra membri appartenenti alla stessa "famiglia".

Ma quando si giunse al caos globale, le cose non andarono come i gruppi di potere avevano previsto.

Il conflitto fratricida andò ben oltre quanto ogni "leader" aveva programmato nella sua "agenda", determinando l'autodistruzione del pianeta.

Questo accadde perché i folli alla guida di quelle due fazioni, avevano dimenticato l'insegnamento dei "creatori" ovvero che per quante fazioni si creassero su un pianeta dove l'esperienza esistenziale si basa sul "discernimento", una fazione non può esistere senza l'altra. Dimenticarono che ogni forma di vita per quanto diversa e con diverso ruolo, aveva diritto ad una vita serena e dignitosa, e che non esisteva una razza migliore e una peggiore.

Né su quel pianeta, né fra pianeti, né fra popolazioni di differenti galassie. Ogni fazione poteva esistere solo in funzione dell'altra. Il prevalere dell'una o dell'altra avrebbe invece provocato una serie di conflitti di gravità via via crescente fino a provocare un olocausto globale dove tutte avrebbero conosciuto la medesima tragica fine.

I sopravvissuti del pianeta di cui vi sto raccontando infatti, si trovarono interpreti forzati di un palcoscenico infernale e radioattivo, maledendo la buona sorte o quel dio da cui erano stati salvati, per dover patire atroci sofferenze, fame, stenti sotto un cielo di cemento e mari desertici di acciaio fuso dalla loro stessa pazzia.

Ma la colpa di quanto accaduto non fu solo dei vertici occulti ma anche delle popolazioni di ambo le fazioni: sia quelle "iniziate" che quelle "profane" infatti, avrebbero dovuto comprendere, quando gli veniva spiegato, di non farsi dividere in fazioni, di non farsi aizzare a odiarsi, a giudicare, a criticare, a disprezzarsi l'un l'altra, poiché le diseguaglianze e le reciproche umiliazioni e frustrazioni, le avrebbero inevitabilmente portate, presto o tardi, all'odio e al conflitto autodistruttivo finale.

L'unica alternativa possibile era maturare la capacità psicologica di una pacifica coesistenza fra le due fazioni, basata sulla reciproca comprensione e cooperazione. Questo concetto sarebbe valso in ogni caso, anche se le due fazioni fossero state, le une agli occhi dell'altro, aliene e indigene al tempo stesso. Allora i popoli avrebbero conosciuto una parola sola: "Pace" in nome di un ideale collettivo di serena e prospera esistenza.

A proposito, tanto tempo fa, ebbi modo di scrivere in questo mio diario aperto, una riflessione dove parlavo del messaggio più importante contenuto in due particolari film: Matrix e V per Vendetta.

Oggi come allora, ricevo sul canale Youtube alcune comunicazioni da parte vostra, dove denunciate l'esistenza di certi internauti, che pur cambiando nome, si ostinano ad aprire siti, forum, profili su facebook dai quali, imperterriti, istigano i loro lettori alla rivolta violenta nei confronti del sistema, a loro dire governato da rettiliani, illuminati ecc...

Costoro dicono di ispirarsi ai messaggi contenuti nei film "Matrix" e "V per Vendetta" e in particolare alle icone di "Neo" e "V", i protagonisti dei due film.

Ebbene temo che queste persone abbiano completamento frainteso il vero messaggio in essi contenuto.

La dimostrazione è sia nelle loro parole, cariche di odio e razzismo, sia nell'insistere a presentare come verità assolute, quelle che in realtà sono teorie, oltretutto strumentalizzate da poteri il cui unico interesse, dalla notte dei tempi è quelle di dominare le masse creando fazioni e tenendole anche in periodi di relativa pace, nel conflitto e nella tensione.

Il Vero significato dei film matrix e V, infatti non è una istigazione alla rivolta violenta...

E' l'esatto contrario.

In V per Vendetta, poco prima di morire, lo stesso V, il violento ma nobile protagonista, dichiara che la violenza è sbagliata.



Lui stesso infatti, morendo, si augura la fine delle violenze, e che il suo sacrificio, risparmi milioni di altre vite.

E per fortuna viene capito.

Sia dalla amata Evey, sia dai cittadini.

Gli stessi soldati governativi quando vedono arrivare milioni di persone che marciano verso la sede del potere, non in modo aggressivo, ma al contrario, ordinato, consapevole, comprendono che sia loro che i cittadini non sono strumenti di opposte barricate:

sono invece una cosa sola.

Sotto le divise il Cuore ha un solo colore.

Cittadini e soldati diventano incarnazione del vero messaggio di V ovvero che la violenza è sbagliata e che l'unica soluzione pacifica, senza spargimenti di sangue, senza vittime innocenti è apprendere quello che io, sin da piccolo, chiamo "Altruismo Organizzato": un Altruismo senza fanatismi o egocentrismi finalizzato unicamente a migliorare le cose per tutti e in modo pacifico e con buon senso.


Purtroppo questo dettaglio sfugge ai "profeti" del web che si schierano in fazioni opposte dove da un lato vediamo gli "astratti" che dinanzi ai problemi seri dalla vita, continuano a parlare di "luci" ed "angeli" a qualsiasi costo.. e dall'altro troviamo i guerrafondai e i pessimisti paranoici, che auspicano morte e distruzione comunque vadano le cose, portando i lettori a sospettare di tutti e tutto... anche della loro stessa ombra. E come capite tutto questo non è bene...

Ma torniamo al film.

In "V", nel finale, è la stessa popolazione ormai matura, consapevole di se stessa, che fa comprendere ai militari pronti a sparargli addosso, che è sbagliato calpestare i diritti dei cittadini per servire dei poteri corrotti fino al midollo.

E i militari, infatti, comprendendo intuitivamente che tutto è uno, che il Cuore ha uno solo colore, abbassano giustamente le armi.

Non si è più militari o cittadini: si è solo Uomini e Donne che hanno smesso di essere strumenti di un partito o dell'altro.

Non si è più schiavi di culti, di politiche, di sette, di mafie, di pregiudizi ecc...

I cittadini sono uniti, non più divisi fra destra e sinistra, sopra o sotto.

L'unico loro fine diventa il miglioramento della qualità della vita di tutti.
TUTTI.
Non solo quelli che sono amici di certi potenti.

Capito la differenza?




Anche in Matrix, poco prima di morire, il protagonista Neo, dopo sanguinose e sterili battaglie contro le macchine (che metaforicamente rappresentano il Sistema), capisce che tutta quella violenza nasce dall'odio e dalla disonestà di persone corrotte all'interno del sistema stesso.

Nel film infatti c'è anche l'agente "Smith" un programma malato che rappresenta appunto le persone che traggono vantaggio e lucro dal creare litigi, tensioni, dal buttare fango addosso ad entrambi gli schieramenti.



Lo scopo degli "agenti Smith" è non consentire mai nelle persone la realizzazione di quella serenità interiore che consenta un sincero risolutivo dialogo fra le parti in conflitto.

Ma chi è intelligente sa riconoscere gli agenti Smith.

Li riconosce dal fatto che vanno a casa d'altri, e subdolamente parlano male dell'una o dell'altra parte.

Nel film Matrix questo agente Smith in realtà odia sia gli umani che le macchine.

Vorrebbe la distruzione del Tutto: il Caos.

Neo invece, proprio alla fine della sua vita, dopo aver perso anche la vista e la persona amata ha quello che in psicologia viene chiamato "Insight", l'illuminazione, l'intuizione.

Essa lo rende vincente e risolutivo rispetto ai suoi predecessori che mossi esclusivamente dall'egocentrismo, al momento topico avevano fallito tutti.

Anche questa è una metafora: ovvero l'egocentrismo, l'odio, gli estremismi, le tensioni, sono da evitare.

Non sono dimostrazioni di democrazia. Sono i pretesti con cui le imperanti oligarchie mondiali invece strumentalizzano le persone deboli e ingenue, facendo leva sulle loro frustrazioni.

Neo invece, trova il dialogo con le macchine e pone fine alla guerra con loro, al ciclo della distruzione e rinascita della civiltà terrestre sotterranea:

ma come lo fa?

NON distruggendo le macchine, NON vincendo la "sua" guerra, NON eliminando una razza nemica a favore della "sua".

No signori.

Neo migliora le cose portando umani e macchine all'armonia.

Il messaggio finale del film infatti è che entrambe le fazioni hanno diritto di vivere.

Neo, l'umano di grande Cuore (e dotato al contempo dei poteri percettivi delle macchine), diviene l'anomalia del sistema: nato nel sistema stesso, ma che riesce appunto a superare i limiti caratteriali laddove i suoi predecessori avevano fallito: aiutare macchine e umani a far pace restituendo dignità e senso di esistenza ad entrambe le razze.

Armonia degli opposti.
Il pianeta è uno. Tutto è uno.
Entrambe le razze fanno parte del pianeta.
L'una non può sopravvivere senza l'altra.

Unica soluzione per evitare un bagno di sangue con l'autodistruzione di entrambe, o sicuramente della più fragile (la umana), diviene appunto quella di riportarle alla ragione in modo pacifico aiutandole a capire, se occorre anche con severità per allontanare gli "agenti SMITH" (trolls, diffamatori, debunkers, calunniatori, guerrafondai, disfattisti, esaltati, egocentrici, fanatici, paranoici ecc..), che TUTTI fanno parte del Sistema e che:

il vero miglioramento nasce a partire da sè stessi, pacificamente, nelle piccole grandi cose.


Il film si chiude con le macchine che sollevano il corpo di Neo ormai esanime, e lo introducono all'interno del loro stesso sistema di potere, lasciando intendere però di:

avere imparato da lui che la guerra è sempre sbagliata e che il dialogo privo di fini reconditi, avidità, egoismo, ambizione, estremismi e paranoie è l'unica soluzione pacifica possibile.


Il vero messaggio di questi due film è dunque che l'Amore per la Vita, quelle genuino, quelle che contraddistingue le persone oneste e intelligenti da quelle disoneste e stolte (amanti del sospetto e della paranoia fini a se stesse), trionfa sull'istinto di sopraffazione e su quei poteri che da sempre traggono lucro e vantaggio dal porre una fazione contro l'altra.

Siate voi adesso a dare il corretto nome alle due fazioni.

Un Abbraccio Forte.

Adam


lunedì 10 ottobre 2011

Per tutti coloro che ad Ustica persero la Vita o chi Amavano (Adam Kadmon a Mistero, Italia 1) 9.10.11


Dedicato a Tutti coloro che hanno perso la Vita, o chi Amavano o la propria Libertà, per testimoniare la Verità ovunque e su qualsiasi ingiustizia.


Nel mondo e anche in Italia, ci sono tante Persone di Buona Volontà, che per aver avuto il coraggio o anche semplicemente espresso l'intenzione di testimoniare la verità, hanno subito rappresaglie tali da indurli, pur di proteggere la Vita di chi Amano, ad andare di loro iniziativa in esilio e diventare "invisibili", "fantasmi" senza fissa dimora, "alieni" fra i propri simili, su un pianeta troppo spesso ingrato, ma che Amano con tutto il Cuore.


Non ancora tutti sanno infatti che esiste una precisa "teoria" sul perché venne insabbiata la verità sulla strage di Ustica secondo cui fu un missile a centrare il DC 9 e che è stata resa possibile formularla grazie alla dedizione e al lavoro e al sacrificio di tante persone fra cui una in particolare che ringrazio nel video messaggio trasmesso da Mistero su Italia 1 clicca qui per vedere il video.

Riporto di seguito un post che le dedicai già l'anno scorso, ed esattamente il 14 settembre del 2010, in tempi in cui era solo un desiderio, ma intenso e sincero, l'essere contattato spontaneamente da una emittente di ascolto nazionale che avesse la sensibilità di consentirmi di esprimere liberamente, sebbene attraverso "teorie", la mia costante riconoscenza e incoraggiamento a nome sia mio che di tantissime persone che collaborano da decenni con me, verso tutti coloro che andrebbero incoraggiati, amati, celebrati e ringraziati quotidianamente, per aver sacrificato se stessi e ciò che amavano, pur di fare del Bene, un Bene che aiuta TUTTI, anche quegli stolti che purtroppo, essendo analfabeti funzionali (cioè non essendo in grado di capire ciò che leggono o gli si dice) e comunque non vedendo al di la del loro naso, ricambiano sistematicamente gli eroi con invidia, odio e calunnie.

Noi siamo dalla parte delle Persone di Buona Volontà. Voi. E lo saremo sempre come sempre lo siamo stati nei decenni.

Uno di questi eroi che ringraziai l'anno scorso, e che gli promisi che un giorno avrei ringraziato pubblicamente, è una persona speciale che a soli 37 anni, riferì alla magistratura la sua versione dei fatti, su come morirono 81 persone innocenti e ne sta ancora pagando il prezzo.

Caro Guglielmo, io, Lilith e gli altri componenti del Team Adam Kadmon, capiamo cosa significa vivere da "fantasmi", forzatamente lontani dagli affetti, sentendosi "alieni" sul proprio pianeta, dove a volte il fatto di assistere a certe verità, anche meno gravi della tua, significa il non poter tornare più indietro, doversi guardare le spalle, raccontarle con il contagocce, lasciando il più all'intuizione e al Buon Senso di chi le ascolta.

Ecco perchè noi divulghiamo valori di Altruismo, Agape ed Humanitas e riteniamo siano l'unica Via con cui gli Esseri Umani e le nuove generazioni possano migliorare un "Sistema di cose che non Va".

L'Umanità ha il diritto di vivere serena senza che NESSUNO la privi della libertà o della Vita. Nè per ragioni di Stato, nè per religioni, nè per qualsiasi altro motivo. Il Sistema è fatto di persone. Come in alto così in basso. Se le persone migliorano, anche il Sistema migliora. Il "Serpente che si morde la Coda" è riflesso dell'Umanità che gli batte in petto ♥

Ed è per questo che Ringraziamo chiunque ti stia vicino, lenendo la tua sofferenza.

Chiunque voglia conoscere Guglielmo, lo trova qui:


dove nella sua presentazione si legge:

Ex ufficiale del Tuscania,ex servizi segreti, TESTIMONE DI USTICA costretto a fare il barbone in San Babila a Milano - i ragazzi del "david icke meetup" mi aiutano per la connessione,cercate la mia storia digitando su google: " Guglielmo Sinigaglia"

Ho deciso di raccontarvi proprio la sua storia, attraverso una serie di articoli usciti negli anni su diversi giornali.

Cominciamo da qui: un estratto di quanto pubblicato su Repubblica, a pagina 21, sezione cronaca, il 6 novembre 1990.

"(...) ha 37 anni. E' stato arruolato nella legione Straniera (...) matricola numero 155666, nome in codice Licaone (...) Il Dc 9 dell' Itavia è stato abbattuto per errore. L' ha colpito un missile, lanciato da un Mirage o più probabilmente da un sottomarino. Entrambi delle Forze armate francesi. Il tragico errore si compie al culmine di una convulsa e frenetica battaglia aerea-navale nel basso Tirreno, ingaggiata dopo il fallito tentativo di distruggere il jet che trasportava Gheddafi da Tripoli a Varsavia. L' operazione era divisa in due fasi. La prima, nome in codice Tobruk, prevedeva il rifornimento di armi del Fronte rivoluzionario libico da una base in Sicilia, Petosino, piccolo centro a dieci chilometri da Mazara del Vallo. La seconda, nome in codice Eagles run to run, faceva scattare il piano per abbattere il jet che trasportava il colonnello libico. In Corsica, il legionario si allena a varie azioni. Eravamo circa duecento, ricorda, tutti del Gole, il Gruppo operativo Legione straniera. In tre iniziamo a volare con il Nimrod. Il 26 scatta l' allarme. Le centrali operative erano due, a Decimomannu e a Calvi. Sapevamo che le nostre operazioni erano coordinate da quattro eminenze grigie: i francesi, gli inglesi, i tedeschi e gli italiani. Alle 18 e 30 del 27 giugno, mentre eravamo in volo sul Nimrod, arriva il segnale stabilito: L' oiseau y vole, l'uccello vola, in francese. E cioè che Gheddafi o Jallud erano in volo, da Tripoli a Varsavia, su un aereo civile. L' abbattimento del jet doveva essere effettuato da un pilota libico lealista. Dai radar lo vediamo decollare con il suo Mig. Ma sorge un problema: il caccia non ha carburante sufficiente per attendere l' obiettivo ed abbatterlo. Scatta allora l' operazione di rincalzo. Dalla Corsica si alzano tre Mirage francesi con serbatoi supplementari e armati di missili capaci di centrare il bersaglio anche a 90 chilometri di distanza. Dalla Foch sarebbero partiti altri aerei di scorta e degli F 104 da Decimomannu. I Mirage della Foch dovevano soprattutto tenere fuori dall' azione un Airbus dell' Air France diretto a Barcellona, volo di cui noi eravamo a conoscenza. Nessuno, invece, ci aveva avvertito del Dc 9 che in quel momento stava volando da Bologna a Palermo. Dalla portaerei sovietica Kiev, che incrociava nel Golfo della Sirte, decollano intanto un Mig con i contrassegni libici e uno Yak 36 Stol. A noi ci viene ordinato di abbatterli. L' obiettivo proprio in quel momento vira verso Malta. Sugli schermi radar noi abbiamo due aerei: uno sappiamo essere l' Airbus dell' Air France, l' altro crediamo sia il jet con Gheddafi o Jallud. Invece è il Dc 9 Itavia. Intanto scatta l' ordine di colpire il Mig e lo Yak. L' ordine riguarda tutti: gli F 104, i Mirage, e anche i sottomarini che si trovano nella zona. Tre francesi e uno inglese. Il missile è partito da un mezzo francese, gli unici in grado di centrare anche a distanza l' obiettivo. L' azione è convulsa, tirano tutti: viene giù un Mirage, ma il pilota si salva, e viene giù il Dc 9. La testimonianza di Guglielmo Sinigalia termina qui. L' ultimo capitolo di questa tragedia lo racconta tra i singhiozzi e le lacrime. Il pilota del DC 9, spiega, è riuscito a far ammarare il suo aereo. La carlinga ha galleggiato fino alle 5,43 del mattino. Poi, una squadra di sommozzatori usciti dal sommergibile inglese l' hanno fatta affondare con due cariche d' esplosivo".

_________________________________________________________________________________________

Qualora qualcuno distrattamente, si chieda perchè la vita di questo testimone fu segnata per sempre e perchè ha dovuto allontanarsi da chi amava, lo invitiamo a leggere anche questo articolo (fonte http://blog.oggi.it/news/2010/06/25/ustica-30-anni-dopo-incidenti-suicidi-e-morti-sospette/) da cui si apprende che:

"Nella sciagura di Ustica non ci sono solo le 81 vittime del DC 9. C’è una serie di morti sospette e di testimoni scomparsi che lo stesso giudice Rosario Priore definisce: «Una casistica inquietante. Troppe morti improvvise».Vediamola questa lista che secondo il magistrato è di una decina di morti strane, ma forse sono di più.3 agosto 1980 - In un incidente stradale perde la vita il colonnello Pierangelo Tedoldi che doveva assumere il comando dell’aeroporto di Grosseto.9 maggio 1981 - Stroncato da un infarto muore il giovane capitano Maurizio Gari, capocontrollore della sala operativa della Difesa aerea a Poggio Ballone. Era di servizio la sera del disastro.23 gennaio 1983 - In un incidente stradale perde la vita Giovanni Battista Finetti, sindaco di Grosseto. Aveva ripetutamente chiesto informazioni ai militari del centro radar di Poggio Ballone.31 marzo 1987 - Viene trovato impiccato (la polizia scientifica dirà «In modo innaturale») il maresciallo Mario Alberto Dettori, in servizio a Poggio Ballone la sera del 27 giugno 1980. «Aveva commesso l’imprudenza di rivelare ai familiari di aver assistito a uno scenario di guerra», ha detto Priore.12 agosto 1988 - Muore in un incidente stradale il maresciallo Ugo Zammarelli. Era in servizio presso il SIOS (Servizio segreto dell’aeronautica) di Cagliari.28 agosto 1988 - Durante una esibizione delle Frecce Tricolori a Ramstein (Germania) entrano in collisione e precipitano sulla folla i colonnelli Mario Naldini e Ivo Nutarelli. Quest’ultimo due giorni dopo doveva essere interrogato da Priore. La sera del 27 giugno 1980 si erano alzati in volo da Grosseto e avevano lanciato l’allarme di emergenza generale. Perché? Cosa avevano visto? I comandi dell’aeronautica militare e la Nato non lo hanno mai rivelato.1° febbraio 1991 - Viene assassinato il maresciallo Antonio Muzio. Era in servizio alla torre di controllo di Lamezia Terme quando sulla Sila precipitò il misterioso Mig libico.13 novembre 1992 - In un incidente stradale muore il maresciallo Antonio Pagliara, in servizio alla base radar di Otranto.12 gennaio 1993 - A Bruxelles viene assassinato il generale Roberto Boemio. La sua testimonianza sarebbe stata di grande utilità per la sciagura del DC 9 e per la caduta del Mig libico sulla Sila. La magistratura belga non ha mai fatto luce sull’omicidio.21 dicembre 1995 - È trovato impiccato il maresciallo Franco Parisi. Era di turno la mattina del 18 luglio 1980 (data ufficiale della caduta del Mig libico sulla Sila) al centro radar di Otranto. Doveva essere ascoltato come testimone da Priore.
Gian Gavino Sulas
___________________________________________________________________________________________________________

Penso che a questo punto non occorra una intelligenza superiore o extraterrestre, per comprendere quale motivo abbia indotto Guglielmo a diventare un senza tetto e allontanarsi dalle persone che ama.

E' per proteggerle: come fra l'altro riportato da questo articolo scritto da Enrico Fovanna:


MILANO Era in servizio come colonnello del Sismi la sera del 27 giugno 1980, quando il Dc-9 Itavia precipitò nel mare di Ustica, con le sue 81 vittime. Oggi Guglielmo Sinigaglia, 46 anni, ex membro di Stay Behind, fa il barbone a Milano, pur risultando tra gli indagati eccellenti nell'inchiesta del giudice Priore. Il suo nome è finito nell'elenco degli inquisiti per reticenza, ma certo oggi lui sembra temere più qualcosa di oscuro e indecifrabile che la semplice violazione del segreto istruttorio.«Voglio stare ancora con mia moglie sussurra vedere mio figlio nascere e crescere. Ma quella sera fu guerra, sì, guerra vera. Priore ha ragione, tutto però finirà nel nulla tra meno di un anno, il 29 giugno del 2000. I reati militari cadono in prescrizione dopo 20 anni,un giorno e dodici ore». Corsa contro il tempo, dunque? Nella borsa Guglielmo porta con sè fotocopie di documenti e tracciati radar, i cui originali sono in mani sicure, «avvocati e notai che li tirerebbero fuori nel caso mi succedesse qualcosa. Nomi da far tremare i palazzi romani, e non solo». La carriera che porta Guglielmo dal Sismi allavita da clochard, comincia trent'anni fa, quando a soli 16 anni entra all'Accademia Militare di Modena, fiore all'occhiello nella formazione di giovani 007. Tra i primi per punteggio, viene messo in incubatrice da quello che allora si chiamava il Sid e addestrato per divenire membro attivo dei servizi segreti. A 21 anni, entra a tutti glieffetti in Stay Behind, organizzazione grazie alla quale potrà addestrarsi all'estero con i Seals americani, i giovani Sbs inglesi(gli stessi che poi un giorno avrebbe indicato come i veri autori materiali dell'affondamento del DC-9) e la Legione Straniera. In 24 anni di servizio, da giovane sottotenente otterrà cinquepassaggi di carriera, fino al grado di colonnello. Ma i suoi guaicominciano nel '93, quando Andreotti, in seguito ai fatti di via Monte Nevoso, per decreto scioglie sostanzialmente la struttura, collocandoal di fuori dell'apparato militare tutti i suoi componenti.Da lì Guglielmo continuerà a rivendicare con testardaggine la propria posizione, con clamorose, ma vane proteste. Fino all'esaurirsi degli ultimi risparmi e alla scelta obbligata, vivere di elemosina. Proprio poco dopo aver messo incinta sua moglie, Diana. Ha una spalla rotta e dolorante, Guglielmo, pantaloni corti, scarpe da tennis, calzini,canottiera e bendaggio rigido. Vestito come l'ultimo dei disperati, da quasi sei mesi ha scelto di vivere per strada, di prendere botte e coltellate, di farsi una doccia a diecimila lire una volta ogni quindici giorni, di stare lontano dalla donna che gli darà un figlio,raccogliendo l'elemosina in corso Vittorio Emanuele, sotto le insegne del cinema Astra. Al suo fianco, fin dall'inizio c'è sempre un collega clochard, Silvio Diligenti, coetaneo, compagno di sventure ed ex maresciallo della Folgore. A Guglielmo la spalla l'ha rotta un altro disperato, la notte di un mese fa. Uno che gli aveva visto tirar fuori un telefonino, quando la moglie l'aveva chiamato, e che doveva aver pensato: se un barbone ha il cellulare, che cavolo di barbone sarà mai? E chissà cos'altro nasconde nel portafogli. E invece no, quel telefonino con scheda ricaricabile era un regalo di sua moglie, Diana Moffa, che vive a La Spezia. La donna che lo chiama, per sapere come sta, se lui la ama ancora, se quel figlio lo vedranno insieme, se davvero è ancora deciso a fare quella vita e fino a quando. Eh sì,perché Guglielmo il barbone, l'ex colonnello del Sismi che sa molto diquello che avvenne quella notte, ha deciso di fare il clochard peramore.La strada, per Guglielmo, non è solo dormire sotto la luna, sul marmodei gradini di una chiesa con la spalla rotta e cercare di fermare ipassanti con una fase di Esiodo, il primo poeta greco, su un pezzo di cartone («La vostra indifferenza uccide la nostra speranza»). La strada è soprattutto violenza. Pochi giorni fa, l'ultima aggressione: uno gnomo vestito di nero cercadi portargli via la scatola delle scarpe piena di monete, trentacinquemila lire in tutto. Lui, più alto di mezzo metro e largo il doppio, prova a reagire, brandendo l'unico braccio a disposizione.In tutta risposta l'altro gli punta un coltello alla gola. Intanto arriva Silvio, afferra il nano per le spalle e lo mette faccia a terra, ma nel frattempo una coltellata alla spalla e una al ginocchio di Guglielmo fanno in tempo ad arrivare lo stesso. «Ci si può fare una tal guerra tra poveri per l'elemosina?», sbraita ora Guglielmo.E se parlassimo della guerra, quella vera, che avvenne la sera del 27 giugno sui cieli di Ustica? Guglielmo Sinigaglia vorrebbe farlo il meno possibile. «Mi hanno preso troppo a lungo per mitomane». Già interrogato più volte, Guglielmo ha fornito la sua versione dei fatti:si trattò di un complotto occidentale per uccidere Gheddafi, chequella stessa sera era partito in aereo da Tripoli, e insediare inLibia un governo filo-occidentale. Le dichiarazioni, molte delle qualigià agli atti, scendono poi nel dettaglio. «Qualche politico italianoavvisò il leader libico, che così atterrò a Malta. Nel frattempo il Dc-9 Itavia si infilò nell'aerovia denominata «zombie» (che in codice sta per «capo di stato ostile»), una sorta di corridoio tre chilometriper cinque. Un sottomarino francese lanciò un missile Standard, concarica di prossimità, che costrinse l'aereo ad ammarare bruscamente.Sulla superficie fu affondato con esplosivo Dynagel dagli Sbsinglesi».Ma c'è dell'altro. «La strage di Bologna fu architettata perdistogliere l'attenzione da Ustica». Da chi? «Fate voi». Cosa prova quando pensa alle 81 vittime? «Penso che le vittime siano 117». In che senso? «Aggiungerei i 36 testimoni morti in circostanze misteriose.Uno scivola sulla buccia di banana sulla scalla del metro a Termini,uno legge il giornale e non si avvede del paraurti di una macchina, unaltro investito da un bambino di 4 anni col triciclo... Lasciando perdere quelli che si sono impiccati in casa».

Enrico Fovanna

_________________________

Cominciate a capire?

Guglielmo, uno di tanti eroi invisibili, che per aver fatto il suo dovere, è stato obbligato a vivere lontano da chi ama, e in condizioni di vita che non merita.

Che nessuno merita.

Un Abbraccio Forte

Adam e lo staff di Adam Kadmon al completo.

mercoledì 22 giugno 2011

La teoria delle Scie Chimiche + "breve" guida al sereno approccio con il "complottismo" ;-)

A grande richiesta ripropongo un argomento di cui parlai già oltre due anni fa tramite radio 105 e lo accompagno ad una "breve" guida che aiuterà NON poco a districarsi nel controverso mondo del complottismo e catastrofismo sul web.

Purtroppo a causa delle assurde esagerazioni di cui si rendono responsabili alcuni siti e blog (che a loro dire, sarebbero unici detentori della verità e della corretta "divulgazione" di questo tipo di argomenti), molte persone si chiudono a riccio, in particolare sull'argomento "scie chimiche", definendolo una "totale bufala".

E gli sfugge invece, un certo servizio del TG1 del 10 maggio 2007, passato quasi del tutto inosservato, che come niente fosse, rivelò l'esistenza di aerei in grado di rilasciare agenti chimici nei cieli di certe nazioni, allo scopo di modificare il clima: nella fattispecie si trattava del cielo della ex unione sovietica e più precisamente di Mosca.



In questo post vi darò qualche dritta su come muoversi nel mondo del complottismo senza inciampare in "bufale" e mostrerò una serie di video che possano aiutare anche chi non ha mai sentito parlare di questo fenomeno, a prendere rapidamente atto della situazione, con tranquillità.

Ritengo infatti sia diritto di ogni cittadino poter parlare con serenità di questo tipo di argomenti, senza dover temere di essere deriso o aggredito, da chi la pensa diversamente.

Perlomeno così dovrebbe avvenire in nazioni realmente democratiche e fra persone civili.

Vero?

Discuterne invece in modo paranoico, istigante a violente rivolte contro apparati istituzionali, come purtroppo fanno alcuni gestori di questi siti di complottismo estremista, oltre ad essere, in casi di particolare gravità, illegale, è comunque psicologicamente sbagliato.

Altrettanto sbagliato è come agiscono certi "scettici ad ogni costo" e quelli che sposano a priori le posizioni della scienza ufficiale quasi come fosse una fede dogmatica (conosciuti anche con il nome di debunkers).

Sinceramente penso che gli estremismi, non siano mai un bene.

Entrambe le categorie, con il loro comportamento, ottengono come unico effetto quello di precludere anche alle menti più aperte e obiettive, la possibilità di prendere atto del problema e valutare una soluzione concreta e quanto più possibile pacifica per risolverlo.

Sono certo che da lettori avveduti, capiate benissimo cosa intendo dire.

Senza tenere conto poi, che vi sono mentalità decisamente non abituate ad ascoltare certi argomenti, e quindi non elastiche... di ristrette vedute...
Queste ultime, di conseguenza, attivano un'immediata difesa mentale (e dunque ulteriore chiusura) per resistere a quella che il loro inconscio (e non solo) ritiene una brutale aggressione a quelle convinzioni (false o vere che siano), su cui basano da sempre le loro sicurezze psicologiche.

Solitamente la loro difesa consiste nel ridicolizzare o sminuire, senza neppure riflettere, proprio quel fenomeno, ad esempio le "scie chimiche", che se accertato, meriterebbe invece di essere studiato con molta serietà.

Anche qui capite certamente a cosa mi riferisco.
Internet è pieno di esempi di questo genere.

E come vi ho spiegato non è neanche colpa loro, ma del modo errato ed esageratamente aggressivo con cui numerosi individui, divulgano argomenti così delicati finendo con il renderli incredibili.

Al contrario presentarli in forma digeribile, converrete, sia il modo migliore per aprire una forma di comunicazione anche con le menti più ostinatamente refrattarie.

O almeno ci si prova ;-)



Ma c'è un altro punto molto importante per cui ritengo che sia necessario essere delicati quando si affrontano questi argomenti e mi auguro di Cuore che anche i complottisti più estremisti, comprendano bene quanto sto per comunicare.

Se fosse vero, come affermano appunto alcuni sostenitori del "cospirazionismo estremo", che le scie chimiche siano un complotto su scala planetaria ai danni dell'Umanità, a maggior ragione, istigare le masse tramite certi blog e siti come fanno alcuni sedicenti detentori di verità, ad odiare e rivoltarsi contro particolari categorie istituzionali, ostacolerebbe proprio il lavoro di quelle Autorità Competenti e quei Servizi Segreti NON DEVIATI (ovvero NON abusanti del loro potere per trarre vantaggi personali e/o lucro), che magari stanno già accertando la vera origine, le vere cause, di questo ipotetico fenomeno, allo scopo di porre fine a questo presunto "complotto".

INOLTRE SIA CHIARO UNA VOLTA PER TUTTE: vedere numerose "scie in cielo" e notare poco dopo, un eventuale appannamento di quest'ultimo, per fortuna (e ribadisco "per fortuna" perché anche io come Voi e chiunque sia ancora sano di mente, non auspico certo l'esistenza di una segreta Apocalisse chimica giusto per aver ragione, come invece sembrerebbero fare taluni complottisti), NON dimostra per nulla l'esistenza di quel complotto genocida su scala globale, che certi signori, senza MAI specificare trattarsi di una mera teoria, spacciano invece come assoluta verità, oltretutto in modo fuorviante e incosciente, ricorrendo, cosa ancor più grave, all'aggressione verbale sistematica (e talvolta alla palese calunnia) a danno di chiunque non la pensi in modo paranoide e tragico come sembrerebbero far loro.

Io sono dalla parte di chiunque affronti i problemi, di qualunque tipo essi siano, mantenendo (COSA FONDAMENTALE) sempre serenità e autocontrollo: qualunque possa esserne la gravità e la complessità, il non essere impulsivi, aiuta moltissimo nel risolverli, o quantomeno a non aggravarli.

Lo so.

In tantissimi mi avete scritto tempo addietro, lamentando di essere stati aggrediti verbalmente e diffamati proprio da alcuni dei signori rientranti nelle due categorie di cui parlavo sopra (complottisti-catastrofisti e debunkers).

So benissimo di cosa parlate perché io stesso da quando ho un minimo di popolarità, sono soggetto a continui attacchi da questi personaggi.

L'impressione che si trae è che a costoro della verità, sembra non importare assolutamente niente: ambiscono solo ad avere il monopolio assoluto di un certo tipo di informazione sul web.

E per farlo purtroppo, spesso dimostrano di inventarsi qualsiasi cosa e diffamare chiunque ritengano un ostacolo ai loro "affari".

Ma il mio consiglio è di portare pazienza con loro e di non perderci neppure tempo a litigare.

Notate piuttosto che i colpevoli di questi comportamenti vessatori, non sono componenti di "società segrete" o "alieni" dal testone color grigio-giallastro, oppure dalla pelle verde rutilante con evidenti pupille verticali.

No signori.

Si tratta di puri esseri umani affetti da megalomania ed egocentrismo, irrispettosi dei diritti del prossimo ad avere una libera opinione, che agiscono con prepotenza invadendo gli spazi altrui (non hanno neppure il buon senso di starsene nei propri)..

Mi viene anche il sospetto che costoro non credano ad una sola parola di quello che dicono, altrimenti, data l'entità del potere che attribuiscono agli artefici di questi presunti complotti, se codesti "mostri" di cattiveria realmente esistessero e fossero concretamente infastiditi dagli "urlatori" di verità, questi ultimi sarebbero stati neutralizzati ancor prima di presentarsi.

E già, perché costoro si vantano di poter denunciare le loro "verità" a viso scoperto e di potersi presentare dando tranquillamente nome e cognome.

E certo... questi detentori di verità assolute, sono invulnerabili agli incidenti stradali, ai suicidi forzati, ai proiettili e al tritolo...

No signori.

Se costoro credessero almeno alla metà delle cose che dichiarano, a meno che non siano completamente idioti, saprebbero benissimo che per quanto "prepotenti", armati e numerosi essi siano, se denunciassero un potere occulto che realmente esiste, e si vantassero stoltamente anche di averne le prove, oltretutto avendo l'ingenuità di farlo a viso scoperto e addirittura dando nome e cognome, non avrebbero tanto tempo da perdere ad andare negli spazi altrui a molestare chi ha opinioni più serene e fiduciose nel futuro delle loro.

Vivrebbero o sotto scorta (se facessero in tempo ad ottenerla), o nascosti in luoghi impensabili, recitando per anni il ruolo di banalissimi cittadini per non dare nell'occhio, e trasmettendo i loro messaggi tramite catene di amici e conoscenti.

teoria o Realtà...?

Purtroppo la tragica storia di certe azioni poste in essere da note organizzazioni criminali, parla molto chiaro a proposito.

A loro non importa chi sei.

Se non sei protetto, se non sei uno che conta, se dai loro fastidio, se commetti l'errore di fornirgli la tua identità, la storia stessa appunto insegna, che senza scorta (e purtroppo per alcuni eroi non bastò neppure), si finisce tragicamente.

Già solo questo fatto dovrebbe dirla lunga sul conto di quei signori che a viso scoperto si improvvisano violenti rivoluzionari del web, e detentori di assolute verità.

Ma non è tutto.

C'è un altro aspetto.

Per asserire come fanno loro, e dunque con estrema certezza, che sia davvero in atto una cospirazione, ci vogliono quelle che si chiamano PROVE.

E le prove, per tutti i motivi che ho spiegato poc'anzi, si raccolgono con calma, prudenza e serenità.

E sopratutto seguendo un "METODO".

Cercherò di spiegare a parole semplici cosa intendo per "Metodo".

Tanto per cominciare, certe persone sono così ingenue che a prova di quanto dicono, mostrano un libro.

Un libro, NON è una prova.

Chiunque può aver scritto quel libro e fosse uno scienziato, quando si tratta di certi argomenti, non è detto che abbia le prove di ciò che afferma, e tantomeno che abbia seguito il corretto "METODO" per ottenerle.

Altresì non è prova, il mostrare a riprova della veridicità di quanto si dice, la sgualcita fotocopia di un documento che dalla sottoscrizione si presume ufficiale, ma di cui è impossibile reperire l'originale.

Prova non è neppure il mostrare il risultato di un'analisi chimica fatta dall'amichetto del cuore.

Anche qui, tu lettore avveduto, intuisci perfettamente a cosa mi riferisco, vero? ;-)

Si potrebbe invece parlare di prova quando si dispone ad esempio di una relazione ufficiale la cui autenticità è accertata da pubblici ufficiali con cui NON si abbiano interessi in comune nel dimostrare la veridicità di quanto si asserisce, tantomeno rapporti di parentela o amicizia; e l'analisi deve essere stata effettuata seguendo ogni criterio scientifico per garantire l'autenticità del campione, la composizione, la provenienza ecc..

E in verità ancora non basterebbe perché il fatto che un'analisi sia stata fatta comunque correttamente, non dimostra che il campione stesso, ad esempio un pezzetto di terreno che si presume contaminato da materiali provenienti da presunte scie chimiche, non sia stato invece inquinato da altre fonti, o alterato ab origine ad esempio dalla persona che ha interesse a farlo analizzare, magari per dare una parvenza di autenticità alle "verità" di cui asserisce di essere unico detentore.

Come capite quindi, non ci si improvvisa ricercatori.

E non bisogna credere ciecamente a tutto quello che si sente o si legge divulgato da sedicenti improvvisati esperti "fai da te" del settore: se si parla di verità, occorre professionalità e metodo.

Guarda caso, persone che in passato mi scrissero di avere prove dell'esistenza degli alieni, di essere degli addotti, o dell'esistenza delle scie chimiche, quando gli venne chiesto di fornire anche il minimo indizio che potesse corroborare se non l'autenticità, almeno l'esistenza di queste "prove" in loro possesso, reagirono inviando lettere cariche di insulti, e poco dopo, tramite forum e blog, davano origine a campagne diffamatorie.

E' sempre così.

Ogni volta che temono di essere letteralmente "smascherati", reagiscono con violenza e vendicatività.

Attenzione: questo non significa che persone che lamentano questo tipo di fenomeni siano tutti in malafede.

Ci sono persone che invece hanno realmente vissuto esperienze drammatiche, e a cui talvolta presto ascolto, anche se non hanno prove.

E sapete perché? Perché nell'esporre i fatti, usano dei particolari costrutti verbali accompagnati da una particolare umiltà, che chi ha REALMENTE esperienza di queste problematiche riconosce subito.

Chiaramente non posso svelare quali siano questi costrutti altrimenti alimenterai la già folta schiera di mitomani ed egocentrici, che purtroppo si aggira sul web in cerca di attenzione.

Ad ogni modo, chiarita l'importanza del metodo, RIBADISCO che quando si parla di certi argomenti di cui non si hanno prove, chi si prende la responsabilità di divulgarli, deve specificare che si tratta di ipotesi.

Io stesso quando parlo di queste scie, nonostante sia considerato persona seria e attendibile da veri addetti ai lavori, lo faccio SEMPRE avendo la premura di specificare che si tratta comunque di teorie e invito a prenderle come favole.
E questo lo farei anche se avessi le prove di quello che racconto sotto forma di teoria.


Per me è infatti una forma di rispetto verso i miei ascoltatori e lettori.

Poco tempo fa ad esempio vi parlai della teoria del progetto Blue Beam tramite il programma Mistero (di Italia 1), e della denuncia da parte del giornalista Serge Monast in merito ad un ipotetico complotto che riguardava ologrammi proiettati nei cieli che sarebbero stati frutto di un piano segreto della Nasa.

Nel video accenno al possibile utilizzo di proiettori olografici atti a nascondere la vera nazionalità e forma di certi aerei...

Alcuni di questi proiettori, sarebbero montati su sfere volanti, spesso scambiate per velivoli alieni, dall'aspetto opalescente o metallico di vario diametro.

Ebbene potrebbe invece trattarsi di droni (velivoli senza pilota) dotati di dispositivi di occultamento mimetico (si confondono con lo sfondo del cielo) che proiettano immagini olografiche su aereoplani militari, allo scopo di camuffarli da aerei di linea o comunque da NON rendere riconoscibile la nazione di appartenenza o il modello.

Qualora non lo abbiate mai visto o vogliate rivederlo lo trovate qui:

(10 Maggio 2011) Il Mistero del Blue Beam Project (prima parte) clicca qui

MA RIBADISCO e NON mi stancherò mai di ripeterlo:

Per quanto plausibili, prendetele sempre come Teorie, MAI come verità assolute.

E trattandosi di ipotesi (teoria significa anche ipotesi), richiedono sempre l'uso del condizionale quando se ne parla, ALMENO FIN QUANDO NON SI HA LA POSSIBILITA' DI MOSTRARE DELLE PROVE, AMMESSO CHE ESISTANO.

Il fatto che oltretutto due fenomeni possano avvenire contemporaneamente, ovvero appaiano correlati, NON VUOL DIRE CHE UNO PROVOCHI REALMENTE L'ALTRO.

MANCA IL NESSO CAUSALE.

A questo punto, le persone razionali e intelligenti, dovrebbero chiedersi se in mezzo a questi oceani di voci, troppo spesso esageratamente aggressive, esista ufficialmente, e che sia verificabile da chiunque, un minimo indizio che possa anche far lontanamente pensare che alcune delle scie che si vedono nei cieli, possano essere realmente di natura chimica...

Ebbene la risposta, è SI.


Come feci già notare con serenità ai miei lettori, nel 2009 e ancora nel 2010 http://777babylon777.blogspot.com/2010/09/scie-chimiche-una-realta-di-cui-parlo_04.html
il Tg1 del 10 maggio 2007, delle ore 8 del mattino, annunciò che appena il giorno prima, nella ex Unione Sovietica, si era potuta svolgere una celebrazione sotto una splendida giornata di sole, nonostante il maltempo imperversasse sulla regione: merito di sostanze chimiche immesse nell'atmosfera da aerei...

La notizia fu data così... come se si trattasse di un banalissimo gossip...

Non fu fatto il minimo riferimento a cosa comporti il poter controllare il clima..

Nessun riferimento a possibili effetti collaterali quali afa, trombe d'aria e grandinate.

Nessun riferimento circa chi dovrebbe risarcire i danni in caso i presunti effetti collaterali rovinino i raccolti (es. grandinate) , oppure provochino malori e decessi (a causa dell'eccessivo caldo estivo).

Nessun riferimento circa i possibili effetti collaterali sulla salute degli esseri umani e dell'ecosistema, come presunta conseguenza delle particelle chimiche rilasciate nei cieli per alterare il clima.

Nessun riferimento circa la natura delle sostanza chimiche immesse nell'aria.

Nessun riferimento circa l'uso militare che ne potrebbe venir fatto per una invisibile guerra climatica di cui le conseguenze, al solito, le pagherebbero in primo luogo le persone oneste ed innocenti.

Il 2007 per una inquietante coincidenza fu una delle estati più afose e con un elevato numero di malori e decessi.


E in Italia?
Quelle scie persistenti che, in molti cieli italiani fino ad un attimo prima ventilati e limpidi, all'improvviso si espandono come un immenso palmo che ghermisce il cielo, fino a velarlo completamente, quella nebbiolina afosa che scende su tutto, persone, animali, piante, case
... è suggestione?
Oppure c'è un accordo NATO?
Sulle scie chimiche vi furono diverse interrogazioni parlamentari.

Nessuna risposta chiara.

Dove sono finite le nuvole bianconiglio?

Ricordate... quelle dai contorni talmente soffici da sembrare panna montata..?
Quelle che guardavate distesi sui prati da ragazzi.
Nuvole che le nuove generazioni forse non hanno mai visto...

Che sia la Vostra intuizione a rispondere...

Ciò che Vi consiglio non è di ascoltare me, ma di guardare il Cielo...
Vi sta dicendo da anni, e sempre più spesso, assai più di quanto le mie semplici parole potrebbero mai dirvi...

The look of sky is saying so much more than just words could ever say.



A coloro che persero il messaggio che andò in onda su radio 105, e volesse sapere su cosa si basa la teoria delle scie chimiche, consiglio la visione di questo video:
In pochi minuti, sarà messo al corrente di cosa siano, quanto è esteso il fenomeno, cenni sulla loro storia, come distinguerle da quelle di normale condensazione.


Buon ascolto e un Abbraccio.
Adam

venerdì 18 marzo 2011

Rivoluzione Pacifica : all'Umanità dotata di Cuore, Coraggio, Sensibilità e Coscienza.

Il video sui terremoti presente sul canale più ufficiale dedicato ad Adam è stato rimosso con prepotenza dagli addetti Youtube.

Il pretesto è stata la violazione del copyright ma stranamente i video degli altri utenti che divulgano Adam, e quelli dei reality show, invece non vengono toccati.

E' la dimostrazione che Adam è indipendente dagli interessi delle multinazionali e il suo messaggio altruistico era ed è importante.

Al 18 marzo era diventato il terzo canale più visto al mondo per visualizzazioni sezione "reporter" e il 18° in assoluta con più iscrizioni.

Non importa.

Siate Voi la voce di Adam.

Tutti Voi siete la Speranza. Anzi la Certezza di un mondo migliore. Siete milioni. Siete in numero maggiore rispetto agli stolti. In un solo passo, quando andrete tutti d'accordo, riuscirete a spazzare via mafia e corruzione dalla vostra meravigliosa nazione. E' sufficiente che recepiate e divulghiate ad altre persone intelligenti i valori delle riflessioni che Adam scrive nel Blog. Al 18 marzo il nostro canale era il terzo più visto al mondo nella sezione reporter e il 18esimo con più iscrizioni in assoluto. Proseguite Voi persone di Cuore il nostro impegno nel sociale. Vi vogliamo Bene. Grazie per tutto il Bene che ci avete dimostrato in questi anni. Un Abbraccio a nome di noi Tutti. Non siete soli. Non siete "Bit". Non lo siete mai stati. Siete Uomini e Donne di Buona Volontà. Siete Voi gli unici esseri umani grazie ai quali il pianeta azzurro non verrò mai distrutto e continuerà sempre a girare. Siete voi la certezza-speranza dell'Umanità. Grazie di esserCi.

Questo video è dedicato a per Voi Esseri Umani realmente Umani.



E' giunto il tempo di una Rivoluzione-Evoluzione Pacifica : all'Umanità dotata di Cuore, Coraggio, Sensibilità e Coscienza diciamo e ribadiamo: Vi vogliamo Bene.

Adam Kadmon e il Team al completo.

venerdì 7 gennaio 2011

Cambierà Stagione




La razza umana sta attraversando un periodo importante della sua vita. Sta passando dall'adolescenza (dove è ribelle ma ancora legata alle favole dell'infanzia), alla maturità, dove è saggia, altruista e consapevole.
Questi passaggi sono sempre un pò burrascosi.
Ma questa volta tutto andrà nel Migliore dei modi.

Un Abbraccio.

ADAM



martedì 4 gennaio 2011

Forza e Sensibilità: si può




Noi, Voi, siamo Tutti combattenti che nonostante le cicatrici, i muscoli della Vita e le spesse corazze, riescono ancora a sentire il battito del loro Cuore.

Si può essere forti, mantenendo la propria dolcezza e sensibilità.

E' questo che ci rende davvero umani. Non è la razza di nascita.
Grazie di non aver guardato alle apparenze. Grazie di averlo capito.

Un Abbraccio Forte.
Adam

domenica 2 gennaio 2011

Il Ritorno di Adam Kadmon (i nuovi messaggi in onda su Mistero, Italia 1)


Cogliamo l'occasione per ringraziarVi per gli Auguri di Buon Anno.

Ricambiamo augurandoVi con Tutto il Cuore che ogni giorno di questo anno e quelli a venire possano realizzarsi le cose più Belle.

Volevamo farvi una sorpresa ma la Mediaset ha annunciato ufficialmente la presenza di Adam a Mistero.

http://www.tv.mediaset.it/italia1/mistero

Se, e sottolineiamo SE, trasmessi in modo integrale, siamo certi che i nuovi messaggi saranno ancora più genuini e illuminanti di quelli radiofonici...

Alcuni messaggi in particolare (ripetiamo: SE trasmessi e integralmente), saranno considerati "televisivamente storici" da Tutti coloro che hanno cultura, apertura mentale, e sensibilità per rendersi conto della loro utilità e del loro profondo contenuto.

Per quanto riguarda invece l'immagine dell'Adam televisivo, vi confidiamo che è un Mistero anche per noi... ;-) Ma siamo certi che se manderanno in onda l'aspetto dell'Adam originale, incarnerà il vero significato della frase "essere Buoni significa essere Forti", poichè la cordialità accompagnata alla determinazione e al saper difendere se stessi e chi ci ama, è retaggio ed essenza stessa della nostra Cultura, delle nostre Tradizioni:

i nostri abiti, ad alcuni potrebbero sembrare "alieni" o "aggressivi", ma in realtà, dietro la nostra corazza, anche la più dura, batte un Cuore. E il nostro Cuore, per quanto possa provenire da un sistema di pensiero diverso da Vostro, o indossare abiti diversi, è sempre Cuore. Il Cuore di chi ha Coscienza infatti, non conosce razze o divise.

Simbolicamente ha un solo Colore, un solo battito sincronizzato, come ha dimostrato, Amiche ed Amici, la nostra reciproca lunga e profonda condivisione di valori altruistici sul web e nel mondo reale.

Grazie ancora a Tutti Voi per l'affetto dimostratoci per tutto il tempo della nostra presenza sul Web.

Un Abbraccio Fortissimo e ancora Buon Anno a Tutti.

Che la Vita e la Serenità siano sempre al primo posto.

Adam e noi, Vi Vogliamo Bene.

♥x7 Adam Kadmon al completo ♥x7

PS

In molti ci hanno scritto che l'apparizione in televisione del nostro Adam astronomicamente coincide con una eclisse di sole, una pioggia di stelle cadenti e la luna nuova.

Adam vi direbbe che è una coincidenza.

Così come è una coincidenza che da ogni suo dato, applicando la numerologia, si estragga sempre il numero 7 e che nel momento in cui nacque, il sole era proiettato nella costellazione della Bilancia. Anche qui: Settimo segno. Elemento Aria.
Coincidenza anche il fatto che in quell'elemento vi fossero 7 pianeti e che vi fosse un particolare allineamento..

Effettivamente sono tante coincidenze ;-)

Ma la nostra cultura è molto razionale e assolutamente NON ritualistica.

Siamo felici che abbiate capito il nostro Cuore, e non vi siate fatti fuorviare dai nostri abiti e dall'emblema del nostro casato, che a prima vista potrebbe sembrare tenebroso.

In realtà nel nostro "serpente" non c'è nessuna tenebra.

E' pregiudizio, conseguenza di tanti secoli di disinformazione da parte di poteri che sul mantenere le loro popolazioni nell'ignoranza e nella superstizione, hanno costruito imperi.

Noi siamo dalla parte degli esseri umani di Buona Volontà.
Non guardiamo all'aspetto o all'apparente aggressività di una cultura.

Guardiamo al suo Cuore.

Siamo felici che voi abbiate fatto altrettanto con Adam e con noi.

Quello che importa è infatti è quello che abbiamo imparato l'uno dall'altro, durante il percorso comune che Adam, noi, voi, abbiamo fatto insieme sul Web, contenuto anche nelle sue note su Facebook e nelle riflessioni su questo blog.

Perchè l'informazione alternativa, come vi direbbe lo stesso Adam, senza comprendere ed applicare i concetti di Agape, Humanitas e Altruismo, non salva nessuno.

Il Pianeta Azzurro continuerà a girare solo per merito delle persone altruiste e di buon senso.
Quelle come Voi.

Grazie di Esistere e di EsserCi.

domenica 19 dicembre 2010

Concezione di Vita














Chi per professione o destino, conosce il vero volto della violenza e della morte, se è saggio, sceglie la via della Pace e della Vita. Quando qualcuno mi parla, non guardo il suo aspetto o le sue movenze: ne ascolto il Cuore.

"Migliorando me stesso, miglioro il mio mondo".

Un Abbraccio.
Adam

giovedì 25 novembre 2010

Il motivo per cui NON bisogna usare la violenza contro le istituzioni


Un gruppo di persone durante una manifestazione, ha attaccato il Senato.

Questi atti sono controproducenti. Forniscono il pretesto per creare leggi straordinarie che riducono ulteriormente la libertà di espressione e la privacy, restrizioni che resteranno esecutive, indipendentemente dall'orientamento politico dei governi futuri. Che lo sapessero o meno, hanno fatto il gioco di quei poteri che non hanno nulla a che vedere con la politica e il benessere dei cittadini.

E' tempo di svegliarsi.

Non è questione di destra, centro o sinistra. Non lo è mai stata.
Risvegliarsi significa comprendere questo.

La politica dell'odio di cui molti internauti sono vittima, ha proprio lo scopo di spingere gli ingenui a commettere sciocchezze che al solito, pagano gli innocenti e le persone oneste. Chi davvero desidera migliorare il mondo, deve rimboccarsi le maniche e cominciare da se stesso. La violenza non risolve niente. Peggiora solo le cose. E' tempo di crescere. Le persone realmente mature non usano la violenza, perchè sanno che richiama altra violenza. Anche la provocazione verbale, le domande tendenziose, sono forme di violenza, perchè creano male psicologico che ferisce ben più di quello fisico.

Il dolore mentale, impiega più tempo a guarire, con conseguenze spesso imprevedibili.
Prendete le distanze dai violenti.

Sempre.

Per migliorare le cose dovete iniziare a volervi bene fra di voi, nelle piccole grandi cose.

O chiunque vada al potere, le popolazioni saranno sempre schiave del loro egoismo.
E quindi corruttibili e strumentalizzabili da coloro che, istigando al caos e alla violenza, traggono un vantaggio per se stessi e le loro famiglie, a spese dei cittadini onesti.

Un Abbraccio.

Adam

PS

Alcuni se la prendono con la storia ma sono le persone che fanno la storia...
Di qui la validità di quanto Adam dice sempre: "Mmigliorare Se Stessi per Migliorare il proprio Mondo". Funziona assai più di schieramenti politici o religiosi. Dio guarda al Cuore, non al colore della bandiera o della pelle.

Vi dedichiamo una canzone di Gaber che si chiama "Destra Sinistra".
Buon Ascolto.

Un Abbraccio e Buona Giornata a Tutti Voi.

Adam Kadmon Team.

giovedì 18 novembre 2010

Come passare dalla Teoria alla Pratica













Il consiglio del "migliorando me stesso miglioro il mio mondo", diventa un concreto e potente strumento di miglioramento, nell'attimo stesso in cui il singolo individuo si motiva a metterlo in pratica, senza però aspettare che sia la "massa" ad applicarlo prima di lui.

Se ognuno aspetta l'altro, si resta sempre in balia di un sistema sociale ammalato di pessimismo, ipocrisia e corruzione.

Una vera Repubblica si fonda sui frutti dell'impegno di tutti e NON come invece sembrerebbe accadere, sempre e soltanto, su quello altrui.

E' chiaro che essere "altruisti" non significa essere ingenui, ma al contrario richiede molta prudenza e MOTIVAZIONE, perchè si viene attaccati da due fronti: da un lato vi è l'attacco da chi non riesce a seguire il nostro esempio (solitamente si tratta di persone patologicamente pessimiste, polemiche, guerrafondaie, fanatiche, invidiose, superficiali ecc..), dall'altro da coloro che sulla stoltezza e la debolezza dei primi, ci hanno costruito imperi.

E' ovvio quindi che i "pre-potenti" potenti, non vedono di buon occhio nessun sistema di pensiero che, come quello di Adam, aiuta le persone a superare l'ipnosi di massa.
L'ipnosi di massa fa credere agli esseri umani che la compongono, che esistano realmente più fronti contrapposti.

Ma quelli che si scontrano, facendosi anche molto male, sono "attori inconsapevoli" di una sceneggiatura scritta dai loro padroni, che chiunque vinca, ci mangeranno comunque sopra, ridendoci alle loro spalle.

E non parlo di quelli che credete essere ai vertici ma di quelli che non vedete.
Quelli di quelle organizzazioni che hanno il potere di far scendere uno stato a compromessi...

Ci vuole coraggio ad ammettere di aver combattuto cause apparentemente giuste, ma che in verità erano promosse da fronti inesistenti.
E così molti preferiscono non accettare la verità.
E continuano a combatterle a testa bassa, giungendo al delirio, e all'autodistruzione, perchè accettare la verità fa loro troppo male.

Ma se si vuole sopravvivere, crescere, maturare, occorre accettarla.

La pianta si riconosce dai frutti.
E i frutti di questo tipo di piante, di qualsiasi colore politico fossero, non sono MAI stati buoni.

Se si osserva tutta la storia italiana dal 1948 ad oggi ci si accorge che viene impedito di governare.
Questo accade indipendentemente da chi ci sia stato al governo.

E' tempo di svegliarsi.

L'unico modo che i cittadini onesti hanno di migliorare le cose, dunque, è iniziare a migliorare se stessi nelle piccole grandi cose.

Per farlo in modo pacifico che è l'unico modo realmente risolutore, occorre tempo e sudore.
I sistemi che non funzionano infatti, quando sono così radicati, ipocriti e violenti, vanno convertiti persona per persona. Non abbattuti con la forza.

Le guerre vanno evitate perchè comportano sempre vittime innocenti.
E alla fine non cambia niente.
E poi questi "guerrafondai" della domenica, come pensano di condurre una guerra contro chi ha il potere di ridurli al silenzio in un attimo?

Il "potere" non è tale solo perchè si chiama "potere", concetto astratto....
E' tale perchè ha le armi e gli strumenti che lo rendono concreto e "potente" per restare esattamente dove si trova qualsiasi cosa accada.

La storia insegna, e non solo quella scritta dai vincitori, che piuttosto che perdere il potere, i violenti scatenano guerre mondiali. Ma le guerre non le combattono i vertici. Le combattono i cittadini.

Quindi capite che non vi convengono.

E' tempo di dire la verità ai cittadini, anche se certi "potenti" non li ritengono maturi per capirla.
Io consiglio loro di trattarvi come adulti perchè Pascal diceva: trattate i bambini come adulti, affinchè lo diventino.

Coloro che vogliono davvero migliorare le cose, avranno letto con molta attenzione questa nota, come tutte le altre.

Si contano sulla punta di una mano.

Gli altri, i "rivoluzionari della domenica", che sono decine di migliaia, la ignoreranno.

Ma "La vera rivoluzione si fa con la PACE, sapendo ascoltare".
NON CON GLI INSULTI E LA VIOLENZA.

Un Abbraccio.