Visualizzazione post con etichetta news. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta news. Mostra tutti i post

giovedì 14 marzo 2019

La legge è davvero uguale per tutti?


Considerare attenuante l'uccidere una persona, che sia donna o uomo, agendo per gelosia, sotto "tempesta emotiva" o perchè abbia mentito, è qualcosa di tanto sbagliato quanto primitivo. La legge deve essere uguale per tutti senza favorire nè uomini nè donne, nè ricchi nè poveri. Purtroppo la realtà dei fatti non è così. Occorre ancora un pò di tempo ma un giorno le cose saranno migliori per tutti e forse non ci sarà neppure più bisogno di leggi perchè gli esseri umani per quel giorno avranno imparato a gestire le proprie emozioni in senso costruttivo e non più distruttivo od autodistruttivo.

Adam

lunedì 28 gennaio 2019

Psicotronica onde VLF ed ELF: vera causa della follia di topi ed uccelli in Emilia Romagna?




Secondo i notiziari gli esperti ignorano la causa dell'improvvisa autodistruttiva follia che ha colpito una particolare specie di topi ed uccelli in Emilia Romagna. Aiutiamoli consigliando loro lo #studio del paragrafo psicotronica (capitolo "armi", onde ELF, VLF) che illustrai nel 2013 nel mio primo libro "Illuminati" https://amzn.to/2yDG3qL di cui in oltre centomila avete una copia a casa. Chissà che per ennesima coincidenza anche questa mia fiaba trovi riscontro nella Realtà favorendo la risoluzione di questo grave problema.
Buona ricerca e Buon lavoro.
Un Abbraccio ❤ x 7777
Adam Kadmon https://adamkadmon.it

venerdì 11 gennaio 2019

Lettera aperta al quotidiano Libero e al dott.Feltri

ADAM KADMON, autore dei libri Babylon 777, Lux Tenebrae, ed Illuminati
ADAM KADMON, scrittore,
autore ed artista musicale
Lettera aperta al giornale Libero e al dott.Feltri: "Gentile dott.Feltri, un giornale che si chiama LIBERO non dovrebbe usare l'aggettivo 'terrone' neppure in forma ironica soprattutto in un periodo politico tanto delicato come quello che sta attraversando l'Italia. Gli italiani sono italiani. Che siano al nord o al sud. Lo sono sempre. Non solo in periodo elettorale o quando se ne desiderano consensi. Il termine 'terrone' ha sempre alimentato odio, forme di discriminazione e razzismo, fenomeni negativi ed eccessivamente dilaganti a causa di notizie e propagande elettorali formulate in modo errato. Come spiegai al vostro giornalista Luca Rossi che mi intervistò nel 2013, i problemi in Italia NON sono da attribuirsi al Sud, al Nord, a Destra, a Sinistra, all'immigrazione, all'Islam ecc. Vanno invece attribuiti alle persone che antepongono i loro interessi privati a quelli della collettività. Se in questo periodo sono più presenti in posizione di potere alcune persone del Sud quale è il problema? E perchè Libero le ha definite 'terrone' anzichè persone del Sud Italia? Io non sono un giornalista ma ho a Cuore le sorti di questa bellissima nazione e della sua popolazione. Infatti lo scopo delle fiabe, dei messaggi e dei concetti da me divulgati da oltre dieci anni tramite web, televisione e libri, è sempre stato quello di far capire che il miglioramento della qualità della vita di tutti può avvenire solo unendo le proprie forze nel bene, nella pace e nella tolleranza. Qualche mese fa scrissi a tal proposito anche una lettera aperta al Ministro Salvini https://777babylon777.blogspot.com/2018/08/lettera-aperta-matteo-salvini-da-parte.html
In tale lettera lo invitai a divulgare anche lui, valori di tolleranza e pace. È importante capire che solo rispettando ogni cittadino ed essere umano di qualsiasi ceto, provenienza e razza, si conseguirà il benessere di tutta l'Italia (così come di ogni altra nazione che comprenda e applichi valori di pace e genuina eguaglianza). Occorre davvero evitare ogni forma di provocazione. Sarebbe pertanto dimostrazione di #comprensione, sensibilità, empatia e saggezza che il giornale Libero, il giornalista che ha intitolato l'articolo e Lei, anzichè persistere a giustificare l'uso dell'aggettivo 'terrone' porgiate le Vostre più sentite scuse tramite lo stesso giornale a tutti i lettori (e non), specificando a chiare lettere di esserVi resi conto dell'errore di aver usato un aggettivo discriminante e solitamente provocatorio quale appunto lo è il termine "terrone". Coloro che asseriscono che tale aggettivo si usi solo per indicare "lavoratori della terra" (come "polentone" per indicare "mangiatori di polenta") sono in errore. L'aggettivo terrone è tristemente noto in Italia per essere spesso usato a titolo offensivo e discriminatorio. Se il fine era attirare attenzione credo che Libero ci sia riuscito. Ma ci sono modi più corretti e rispettosi per farlo. Auguro che Tutti si possa avere serenità e pace. Si scelga sempre di usare mass media ed internet per diffondere valori positivi. Diffondo valori positivi da anni e ne sono fiero.
Un Abbraccio, Adam Kadmon".

lunedì 29 ottobre 2018

ADAM KADMON ® Allerta rossa maltempo. Per favore prudenza.

Alle persone che vivono in zone con #allertarossa. Non vi dovete spaventare ma è importante essere prudenti, stando ad esempio LONTANI DAGLI ALBERI QUANDO SOFFIA VENTO FORTE perché può sradicarli rendendoli molto PERICOLOSI. Importante è anche seguire i consigli per la vostra SICUREZZA diramati dalle #Autorità preposte. A chi mi chiede cosa sta accadendo al #clima e al #meteo rispondo: è esattamente  ciò di cui vi avevo parlato anni fa in servizi televisivi e libri spiegandovi scientificamente la vera causa. Ve la riassumo: il surriscaldamento ha fatto sciogliere sempre più i ghiacci polari (e non solo) determinando grave modifica della salinità oceanica che regolava il clima provocando un effetto a catena i cui primi sintomi si riflettono e si manifestano nel #meteo. Cosa fanno i governi? Secondo le mie fiabe, segretamente, organizzazioni molto ricche usano delle tecniche avanzate di controllo climatico (da alcuni scambiate per scie di condensa) allo scopo di arginare i fenomeni di maltempo altrimenti assai più devastanti e globali di quelli attuali. Negli anni il clima muterà ancora, finché non si trovi un nuovo equilibrio. Occorre vedere se questo equilibrio propenderà verso una nuova glaciazione o verso un rinnovo del clima temperato. Ad ogni modo, se le autorità Vi dicono che nella vostra regione c'è #allertarossa seguite i loro consigli perchè si temono venti e temporali che potrebbero essere anche molto violenti. Siate quindi prudenti. Per favore.

Un Abbraccio
#AdamKadmon #chetempofa #news

mercoledì 19 agosto 2009

Chi ci passa accanto...

Spesso non vogliamo ascoltare un punto di vista diverso dal nostro perché ci manca un elemento di crescita importantissimo:

chi ti passa accanto è il maestro, chiunque sia, in quel momento potrebbe essere per te un insegnante.

Pochi attimi o tutta la vita.

Dipende.

Ma nulla accade a caso e ogni parola detta potrebbe essere un insegnamento;

NON ABBIAMO BISOGNO DI PROFETI per ascoltare verità rivelate.

L'Universo stesso è profetico, basta essere attenti, esserci.

Il maestro ci passa accanto, parla e poi torna alla sua vita, smettendo di essere quello che un istante prima era per noi.

Quello che rimane dell'incontro è la notizia, ecco perché bisogna accoglierla in modo puro.

Vi è mai capitato di sentire da un dialogo fra due persone, la risposta che attendevate da tempo a una questione apparentemente irrisolvibile?

Svuotare il maestro e l'ascoltatore degli ego di circostanza, aiuta la comunicazione, la comprensione della notizia.

Nella nostra epoca ci sono notizie importanti, e dunque i "maestri" inconsapevoli di esserlo che me le veicolano secondo la volontà del "caso" o "dio" o qualsiasi cosa si possa credere, creeranno qualche problema di accettazione, tanto più in un mondo dove nascono santoni dell'ultima ora o leader studiati a tavolino.

Qualche stolto sicuramente scambierà anche me per un santone.

E qualche santone accuserà me di esserlo.

Se soltanto capissero che siamo tutti parte dello stesso tutto e che qualsiasi cosa mi tolgono o mi danno, la tolgono e danno a se stessi..

Non so tu caro diario, ma penso sia meglio dare il giusto peso alle cose, e annullare egoismo e senso di protagonismo.

Per riconoscermi e riconoscere non avrò bisogno di una guida intergalattica.

A volte basta anche solo una canzone come questa.