Visualizzazione post con etichetta proteggere umanità. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta proteggere umanità. Mostra tutti i post

domenica 26 agosto 2018

Lettera aperta a Matteo Salvini da parte di Adam Kadmon..

Ciao Matteo. Sono Adam Kadmon (lo scrittore). Se Dio vorrà farti giungere questo mio "messaggio di SOS in bottiglia": 
Ti prego con tutto il Cuore di diffondere tanti valori di pace e tolleranza in questo momento storico particolarmente difficile. 
Sono 10 anni che lo faccio dal web. Puoi verificare qui. È quanto scrivevo nel mio blog già nel 2009 https://777babylon777.blogspot.com/2009/08/non-sei-solo.html
Come vedi divulgavo tali valori già da prima di farlo nel corso delle mie rubriche televisive e di scrivere libri. 
Sono valori importanti che rivolgo da sempre a tutti indipendentemente da credo politico o religioso. 
Le parole di pace e tolleranza possono salvare la vita di tante persone perchè in verità non sono mai solo parole. Sono qualcosa di più. 
Ti farei leggere le cose belle che mi scrivono quelle persone che grazie a quei valori sono tornate a stare bene o comunque che ne traggono sollievo e nuova forza per affrontare il.quotidiano vissuto. 
Matteo, hai la fortuna e il privilegio di essere al Governo per cui le tue parole di pace e tolleranza arriverebbero molto più lontane delle mie. Io potrò anche essere l'ultimo degli ultimi ma i valori di pace e tolleranza se correttamente applicati possono fare miracoli in questa Italia che merita serenità e prosperità. 
Aiutiamo chi è in difficoltà e responsabilizziamo nel farlo quegli Stati Europei che già non lo fanno. Diamo il buon esempio. 
Non importa ciò che pensano di noi. Importa ciò che facciamo per salvare quante più vite possibili. 
Come spiego da anni anche tramite questo video, non appartengo a nessun partito politico ( https://youtu.be/EW-NhLYDQpU ). 
I servizi segreti verifichino pure che sono sincero e disinteressato nel mio agire. Sono da sempre solo dalla parte della Vita. 
La Vita di Tutti. Le persone di Buona Volontà possono davvero migliorare tutto. 
Possono fare miracoli. E Dio aiuta sempre le persone di 
Buona Volontà. So per esperienza che fare del bene anche solo con le parole significa incontrare molti ostacoli. 
Ma la volontà di fare del bene per finalità altruistiche è la sola via che secondo il mio umile avviso può portare al miglioramento concreto della qualità della vita di tutti. La mia paginetta Facebook è meno di un puntino. E può venire cancellata. 
Ma se invitare alla pace può fare del bene anche solo ad una persona a questo mondo, ogni sforzo in questo senso, congiunto o individuale, per quanto piccolo o grande sia, diventa importante per il presente e il futuro dell'Umanità tutta.

domenica 12 agosto 2018

ADAM KADMON ® Nessuno può diventare un dio ma Dio è in ognuno di noi (2018)



Dio ci mette tutti alla prova. Restate nel Bene. Quando si smarrisce la strada, si torni al più presto sul sentiero di Pace. Guardate il mondo, la vostra nazione, la vostra città, il vostro quartiere. Lo vedete cosa sta accadendo? Capite dunque che le mie non sono solo parole Voi e soltanto Voi potete migliorare tutto. Ma occorre restare nel Dio di cui Vi parlo da anni che è l'unico ad essere reale, l'unico a consolare le nostre lacrime e ridonarci il sorriso. Vi lascio al video messaggio. Buon ascolto ed un Abbraccio,

Adam Kadmon

martedì 7 agosto 2018

Adam Kadmon - Messaggio di Dio per tutti Noi - Agosto 2018



Dio chiede a tutti di neutralizzare con azioni di pace e di bene ogni forma di razzismo ed ogni potere o persona che alimenta tale razzismo direttamente o indirettamente. Questa non è una fiaba. È quanto Dio mi chiede sempre più spesso in sogno. Mi ha mostrato che se il razzismo si diffonde anche nei centri di potere scatenerà una guerra civile apocalittica che sfuggirà di mano agli stessi segreti signori che secondo le mie fiabe l'avrebbero pianificata. Nelle visioni mostratemi da Dio la guerra provocata dal razzismo annienterà tutti: buoni e cattivi. Il Male sarebbe l'unico a trionfare su un pianeta morto. Dio in sogno mi ripete di dirvi che tramite azioni di bene e di pace è possibile togliere potere ad ogni forma di razzismo. Quindi mai rispondere con la violenza alla violenza poichè gia da bambino, Dio mi mostrava come il Male dominava il mondo. In pratica piloterebbe la mente e le emozioni delle persone cattive tra cui i razzisti (che usa come "marionette") facendo loro credere di essere dalla parte del bene. Il male invece si nutra dii violenza. L'odio e la violenza quindi potenziano il Male sempre di più. Solo il Bene conseguito con azioni pacifiche lo può indebolire. Osservate quanto sta accadendo intorno a Voi in Italia e nel mondo. Ditemi a cosa razzismo e violenza stanno portando. C'è bisogno di fare del Bene a partire dai centri di potere troppe volte forieri di liti e cattivi esempi. Spero che i potenti ascoltino il mio consiglio anche se alcuni di loro pensano che oltre me anche Dio sia un "personaggio immaginario"... Dio invece è quanto di più reale esista. Ma lascia a tutti noi il libero arbitrio di scegliere di agire nel bene e per la pace poiché la vera salvezza dell'Anima passa solo tramite le azioni di #Bene.e #Pace.
Un abbraccio  x 7777

Adam Kadmon

martedì 17 luglio 2018

ADAM KADMON ® prendere sempre le distanze da proposte di tortura e pena di morte.

 Adam Kadmon  ® Scrittore Autore
Adam Kadmon ® scrittore ed autore.
E' assolutamente sbagliato proporre la legalizzazione della tortura per migliorare la sicurezza della popolazione o per qualsiasi altro scopo. Non migliora la sicurezza semmai la peggiora. Idem per la pena di morte. Persone consapevoli di essere torturate od uccise qualora vengano arrestate, agirebbero ancor più senza scrupoli ai danni di ostaggi, passanti, forze dell'ordine durante le loro azioni criminali. Inoltre aumenterebbe il rischio di abusi di potere. Legalizzare la tortura sarebbe proprio come voler usare la benzina per spegnere l'incendio in una già pericolosa polveriera. Saggezza consiglia di prendere sempre le distanze da proposte che anche solo lontanamente richiamino #odio#violenza,#tortura#razzismo#omofobia e quant'altro di #mostruoso.
Qualora condividiate quanto sopra, divulgate e sensibilizzate. È il primo passo per migliorare davvero le cose.

Un #Abbraccio  x 7777

Adam

#ADAMKADMON #svegliarsi #saggezza #notortura#proteggerepopolazione #popolo #politica #sicurezza #Adam #Kadmon

giovedì 31 maggio 2018

Sta accadendo quanto vi anticipai fin dal 2009. Per questo dite NO alla violenza.

Come vi spiego da anni, Adam Kadmon è lo pseudonimo che uso come scrittore. In moltissimi comunicate che quanto sta accadendo in Italia (e nel mondo) assomiglia in modo impressionante a quanto vi avevo anticipato fin dal 2009 consigliandovi di IGNORARE sia coloro che istigano alla violenza e alla guerra civile, sia quelle persone, politici, partiti, associazioni, onlus, organizzazioni, circoli ecc. che sebbene pubblicamente diffondano valori altruistici e di pace simili ai miei (in alcuni casi copiano addirittura le mie stesse frasi), scopriate poi che di nascosto creano dei gruppi segreti allo scopo di far loro compiere vigliacche e violente azioni persecutorie contro bersagli che variano di volta in volta. Il vero loro fine è creare conflitti tra fazioni opposte fingendosi ora l'una ora l'altra. Per questo compiono stalking in branco e/o persecuzioni di tipo verbale (provocazioni, diffamazioni, minacce, calunnie ecc.), azioni criminali ad oltranza finché non ottengono dalla vittima una reazione violenta. A quel punto accusano la vittima di fare ciò che in realtà gli hanno fatto loro. In questo modo creano una serie di conflitti mentre i veri colpevoli restano soddisfatti a guardare sapendo che chiunque vinca, la vera "regia" del tutto continua a dominare. Ignorate coloro che vi istigano a compiere azioni violente anche se per assurdo vi dicano di voler agire in nome di "alti ideali". Non importa quanto tali persone siano ricche e potenti. Se vi dicono di fare del male a chi ostacola i loro interessi tutto hanno fuorché "alti ideali". E di sicuro NON lo fanno per Voi e tantomeno per farvi ottenere vita serena, pace e giustizia. E' l'esatto contrario. Vogliono farvi fare il lavoro sporco al posto loro. E' come se vi dicessero di spegnere il mozzicone di una sigaretta in una fabbrica di fuochi d'artificio gettandovi sopra benzina. Provochereste un incendio ed una catastrofica deflagrazione morendo voi stessi e tante persone innocenti, mentre i veri mandanti se la ridono alle vostre spalle. E' giusto sapersi difendere da coloro che vi fanno di proposito del male, ma è da stolti farsi strumentalizzare da gente malvagia che vuole usarvi in branco per farvi fare il lavoro sporco al posto loro. Aprire gli occhi significa capire questi semplici ma fondamentali concetti: dal male non può e non potrà mai nascere niente di buono. Non importa quanto si possa credere di essere comunque mossi da buone intenzioni. Nel momento in cui si fa del male di proposito si è già dalla parte del torto e della criminalità. Gli incendi si spengono con l'acqua mai con la benzina. E l'acqua in questo esempio è la Pace almeno fra le persone di Buona Volontà, Sagge ed Intelligenti come del resto è la maggior parte di Voi. Da questa situazione ingiusta e violenta se ne uscirà un giorno ma NON con la violenza. Coloro che vi dicono di usare la violenza contro i poteri forti o non hanno idea di cosa sono capaci di fare tali poteri o ne fanno parte. Non lo dico io. Lo insegna la storia. Soprattutto quella italiana della seconda metà del ventesimo secolo. Donate fiducia nel domani e infondete pazienza a coloro che la perdono perché è proprio di disperazione ed ingiustizie che si nutrono i poteri forti con finalità eversive e antidemocratiche. Non fatevi mai scoraggiare. Restate positivi. So che è dura. Lo so anche troppo bene. Ma come già vi ho spiegato a suo tempo: "il Sistema dai valori rovesciati" si nutre principalmente di violenza e disperazione. Quando la gente è disperata è corruttibile e manipolabile. Per questo gli manda adescatori e adescatrici che fingono di volerli aiutare. Invece una volta ingannata la vittima, la introducono gradualmente in ambienti fanatoidi che ad un certo punto, laddove vi è appunto malafede, inesorabilmente si rivelano simili ad una setta finalizzata all'eversione e/o ad una organizzazione criminale simil-mafiosa con interessi politici, economici ecc.. Tale sistema perverso ha solo un punto debole ossia funziona come un motore che per quanto potente necessita di carburante per funzionare. Quel carburante è la violenza fisica o verbale. Se certi signori tempo addietro sono arrivati ad investire tempo e risorse per diffondere in massa la notizia falsa della mia morte o che io non esista ecc. è proprio per silenziare questo mio messaggio prima che diventi completamente Vostro. Questo messaggio deve invece essere usato per infondere speranza nei tempi più bui privando così il quel "sistema dai valori rovesciati" (ed i suoi tanti tentacoli che si camuffano spesso da fazioni contrapposte), di tutto il potere generato dall'odio da cui trae alimento per diffondersi e dominare. Che tutto il Bene del mondo possa proteggere ogni persona veramente Buona e Pacifica di questo mondo.
Vi voglio Bene.
Un Abbraccio Forte  x 777.

giovedì 22 dicembre 2011

La Vera Bellezza del Natale è nello Spirito con cui lo si vive ღ


E' di Nuovo Natale.
In questi anni sono successe tantissime cose.
Sia a livello collettivo, come Umanità, che a livello individuale, come persone.

Alcuni di noi sono felici, altri sono indifferenti, altri ancora, purtroppo, provano un profondo e insanabile dolore nel Cuore.

 E le feste natalizie, quando si soffre, purtroppo aggravano quel senso di solitudine.

Ci sono persone infatti, anche molto forti, che soffrono particolarmente in tali ricorrenze o al loro avvicinarsi.

Ricordo la storia di una di queste persone, che aveva addirittura meditato di suicidarsi per il giorno di Natale, perché non riusciva a lenire il dolore per la perdita della donna che ama con tutta la sua anima.

Posso confermare la purezza dei suoi sentimenti perché essendo caro amico di entrambi ebbi la fortuna di vivere la loro storia (e che fortunatamente, posso già anticiparvi che avrà un lieto fine.

Torneranno insieme proprio a Natale e si sposeranno a Maggio!

Sono stato invitato proprio da loro a raccontare la loro storia in questo specifico post, nella speranza possa essere appunto di aiuto ad altre persone, che si dovessero trovare nella loro stessa situazione.

Come lui stesso sottolineò più volte, la vera ragione per cui decise di desistere dall'intento di suicidarsi (come la maggior parte dei potenziali suicidi, infatti, non è che volesse uccidersi perché non gli piaceva vivere... solo che non sapeva come porre fine a quel dolore struggente e inconsolabile), è perché il sottoscritto ed amici comuni, gli fummo genuinamente accanto in tutti quei momenti veramente non belli, riuscendo così a trasmettergli, l'emozione di quanto fosse importante per noi la sua vita.

In effetti, pur di non lasciarlo solo in balia della sua disperazione, che stava sfociando, o forse era già diventata, una grave depressione, siamo arrivati a mettere da parte i nostri problemi personali, e sacrificare la compagnia di persone a noi care (e oltretutto altruiste, e che ringraziamo di Cuore, visto che non ci hanno rimproverato la nostra assenza affettiva, capendo che la gravità della situazione del nostro amico richiedeva priorità). Ma se noi non fossimo esistiti? Se lui fosse invece rimasto solo, o peggio, fosse stato anche umiliato da persone che non hanno rispetto per chi si trova a vivere situazioni di tale sofferenza? Se non ce l'avesse fatta?

Lei, che lo aveva lasciato ma lo amava, lo avrebbe perso. Nessun matrimonio a Maggio. Nessuna futura famiglia e nessuna futura risata dei loro bimbi, perché se fosse finita in tragedia, sarebbe sparito tutto, in una cruenta nuvola di un abisso di dolore e sensi di colpa, per non parlare di quanto avrebbero sofferto anche i suoi genitori. Insomma si sarebbe innescata una catena di dolore infinito. Ad ogni modo, tutto è bene quello che finisce bene.

Quindi, per favore, non sottovalutate mai chi vi dice che ha intenzione di suicidarsi.

Stategli accanto, con sensibilità e dolcezza. Se non sapete come fare, quali parole trovare, ricordate che l'importante in quei casi, non è parlare ma ASCOLTARE. Scrissi proprio un post a riguardo il 1 novembre del 2011, contenente dei consigli per aiutare chi soffre talmente tanto da farci indurre a sospettare che voglia suicidarsi.

Spero vi sia utile. Questo è il link
"Come Aiutare una persona che sta soffrendo talmente tanto da pensare al suicidio" Quindi come capite, nessuno dovrebbe essere lasciato solo, soprattutto se sapete che ha avuto eventi non belli durante l'anno, che problemi che non è riuscito a risolvere.

E a Natale e durante le feste, occorrerebbe stargli ancora più accanto.

Purtroppo ci sono persone invece (e qui mi ricollegherò in parte al post dell'anno scorso che vale sempre), le quali, anziché vivere la serenità dello spirito natalizio, perdono tempo a litigare fra loro, per stabilire, se Cristo sia nato il 25 dicembre ecc... o se sia esistito, o sia stato figlio di un Dio. Ma così facendo perdono appunto di vista il vero significato del Natale. Dimenticano che la bellezza e l'utilità del pensiero del Cristo, come del resto di qualsiasi altro pensiero, non dipende dall'origine di chi lo divulga, ma dal suo contenuto.

La vera natura di una pianta infatti, non si riconosce dall'aspetto, ma dalla bontà dei suoi frutti.

Questo concetto vale anche per ogni forma di potere: religione, politica, sicurezza.. Tutto.

Credo sia giunto il tempo di superare concetti quali "ideologia" o "divisa": il Cuore ha un solo Colore.

Del resto quale dio, davvero buono e saggio, guarderebbe all'apparenza?
Un vero "Dio" si presume anche intelligente, non credete?
E a chi è intelligente, importa solo dove "guarda" il vostro Cuore, nel momento stesso in cui agite.

Ciò che conta del pensiero di Cristo, dunque, non è la sua presunta divinità, ma ciò che insegna, nella forma e nella misura in cui possa migliorare concretamente la qualità delle Nostre Vite: Vite Preziose e Irripetibili.

In qualsiasi forma di religione o pensiero, ad avere rilevanza, NON dovrebbe MAI essere la componente ritualistica ma solo l'Altruismo.

Questo è il corretto Spirito di vivere un Credo.
Non sacrifici. Non olocausti. Non apparenze.

Fatti. Essenza.

Così per il Natale: non ha importanza che si tratti della celebrazione del "pagano" Sol Invictus o della "cattolica" nascita di Cristo.

Lo ripeto: un dio realmente buono e saggio NON guarderebbe mai all'apparenza.
Un dio buono e saggio sa che si può sbagliare.
Ma comprenderebbe. E perdonerebbe. E così dovrebbe fare ogni essere umano. Perdonarsi e amarsi reciprocamente. E non solo a Natale, ma tutto l'anno. Altrimenti non è mai un vero Natale.
Ciò che un Dio non gradirebbe, è l'approfittarsi della sua pazienza, il perseverare nel far del male di proposito al prossimo, addirittura strumentalizzando il suo nome, per costruirvi imperi.
E ancor peggio: lasciar soffrire le proprie vittime, anche quelle a cui non si voleva fare del male, senza chiedere perdono né alle vittime né a lui.

E' importante trovare un punto d'incontro. Sempre.

Perchè tutto, in verità, è Uno.

Se infatti tutto quello che facciamo non avesse una ricompensa finale, potrebbe voler dire, che ciò che conta, è solo ciò che si fa nella nostra vita...

Ed ecco che un sorriso o una carezza, un "ciao come stai" detto con l'intenzione di sapere come sta la persona a cui lo chiediamo, o uno "scusami", un "ti prego perdonami" e la concessione del perdono stesso, con tutto il Cuore, diventano il senso stesso del "Vostro Tutto".

E' il viaggio che conta. Non il traguardo.

E' lo Spirito con cui si Vive.


Analogamente per le ricorrenze fra cui lo stesso Natale.

Non importa se sia la data di Nascita del Cristo o meno (alcuni studiosi in base a riferimenti storici tratti dal Vangelo e un particolare allineamento planetario, l'hanno posta addirittura nell'anno 7 A.C. sotto il segno della Bilancia)


Ma come ho detto, non è questo ciò che conta.

Quello che conta è ogni respiro, ogni attimo dell'Esistenza Terrena: è appunto lo Spirito con cui viene vissuta e non i nomi che certi poteri danno ai loro "dogmi", che come spesso, troppo spesso nella Storia dell'Essere Umano, si rivelano depistanti ed ingannevoli.

Come ormai sapete, il Cuore, per me, indipendentemente dalla divisa che si indossi o la razza a cui si appartenga, ha sempre e comunque un solo Colore.

La cultura da cui provengo, NON essendo ritualistica, in verità non ha "feste", non ha "santi", non ha "ricorrenze".

Neppure compleanni.

E' chiaro che entrando a far parte del Sistema, oltre che una identità anagrafica, si assumeranno gli usi e i costumi, e se ne conosceranno gioie e purtroppo anche i dolori. Ma la meraviglia è proprio nelle emozioni che si vivono, in quel variopinto miracolo che è la vita, quando ogni giorno in cui, la mattina, con il cuore a pezzi o intero, ci si riscopre comunque vivi, nonostante le piccole grandi prove affrontate. E anche nella sofferenza più inconsolabile, ci si sforza di trovarne motivo di gioia e di festa. So che non è facile, ma ci si prova. Quello che voglio dire, è che qualsiasi cosa si festeggi è importante che provenga dal cuore, che sia una celebrazione interiore, se non altro in onore di chi soffre ancora più di noi o, quando siamo felici, per chi non lo è altrettanto augurandogli di realizzare i loro sogni più belli, al più presto. E' allora si che diventa una festa interiore. Sincera.

E quindi stimo moltissimo chi festeggia le ricorrenze con Spirito Sincero, NON consumistico.

Vivo come voi.
Condivido gioie e dolori, successi e delusioni, come voi e con voi.

E così insieme cresciamo.
Impariamo.


Come l'anno scorso, e come ogni anno, purtroppo, come ho già detto, ci sono persone che sotto le Feste, si sentono molto sole, anche in mezzo a tanta gente. Il Natale e il Capodanno, creano loro tristezza ad esempio, proprio per un amore perduto o mai ricambiato.

Quanti di noi hanno sperimentato, almeno una volta nella loro vita, questa emozione tanto struggente, e al contempo dolce, in cui si dimenticano i torti subiti, anche quando sono gravi, perdonando anche chi, perdono, forse, non meriterebbe. Quanti di noi, almeno una volta, si sono ritrovati soli, quando non se lo aspettavano, e allora, per non morire dentro, hanno tentato di uscire di casa, e immergersi nella dolcezza di quelle luci e colori, confondendosi in strade affollate di coppie abbracciate e serene, che senza volerlo vi ricordavano ancor più, di quanto aveste il cuore a pezzi, portando a chiedersi ripetutamente, riflessi nelle vetrine di quei ristoranti dove eravate stati insieme, come sarebbero potuto essere bello quel Natale insieme, se solo le cose fossero andate diversamente.

 Ma anziché piangersi addosso, credo che in quei casi, la cosa migliore, sia quella di trasformare quell'implosione dell'anima, di convertire quell'ineluttabile senso di vuoto, di smarrimento, di disperazione, in un sentimento costruttivo, positivo, in una forma di energia che anziché chiudersi nel nostro petto, si apra verso l'esterno, verso gli altri, indipendentemente che siano più o meno fortunati rispetto a noi.

Si prova un senso di pace profonda, che di sicuro non cancella il dolore, ma aiuta ad armonizzarlo, e dona un significato: sia al dolore stesso, che alle nostre vite. E questo vale tutto l'anno: non solo a Natale. Ci sono poi persone che si deprimono, anche se sono comunque non sono sole. In quei casi, il motivo risiede nel fatto che nell'immaginario collettivo del Natale, tutto è perfetto, la neve, Babbo Natale, tutti che si vogliono bene, la persona amata al proprio fianco, le rappacificazioni ecc.. E invece si crea una distonia fra l'idea del Natale, e la realtà, che purtroppo, oltretutto quest'anno, il 2011, fra catastrofi e manovre finanziarie, non è stato decisamente dei migliori... E così ecco che le aspettative che abbiamo sul prossimo, specie da chi pensiamo volerci bene, in particolare da chi si ama o dalle nostre famiglie, rischia di venire delusa. E ci si adira o ci si deprime. Ma di dimentica che si tratta comunque di persone che hanno le nostre stesse aspettative.

Come dicevo è proprio la delusione di queste aspettative a creare depressione perché il valore che racchiude il Natale, va in contraddizione con l'assenza di Anima del Sistema che lo ha creato. Lo stesso Babbo Natale, dolce e rassicurante nei suoi abiti bianchi e rossi ha in verità la divisa di una lattina di coca cola... Se fate una ricerca sull'origine dell'abito del Santa Claus (Babbo Natale) consumistico capirete cosa intendo.

Eppure tutti ce lo aspettiamo così.

Ma non ha importanza, perchè quello che conta davvero, invece, è il messaggio Spirituale che porta in quei giorni.
La magia negli occhi dei bambini, l'attesa del suo arrivo. I regali sotto l'albero... Le musiche, una Magia che è viva anche in moltissimi adulti, pur sapendo come stanno le cose.

Ed è questo lo Spirito giusto.

Purtroppo però le contraddizioni mondiali, le violenze, le ingiustizie, gli egoismi, le liti per motivi futili, cozzano con quello Spirito devastando la psiche di chi nel nel Cuore, vorrebbe invece provarne la vera essenza: un'essenza che non ha nulla a che vedere nè con le religioni, nè con il consumismo.

Il Natale non può e non deve essere vissuto come uno sterile prodotto del Sistema per arricchire le multinazionali e impoverire le popolazioni.

Chi ha una vera Coscienza, desidera spontaneamente "Amore e Pace per Tutti"... e non lo fa solo a Natale.

E ovvio che chi invece si limita a ricordarsene solo sotto le Feste, poi scopre che si riduce a pranzi fra parenti semisconosciuti, regali insensati, stress e pettegolezzi. Vi è poi chi pur essendo animato da ottime intenzioni ha ancora cristalli di vetro piantati nel cuore per la perdita di qualcuno o qualcosa che amava con tutto il Cuore.

E confonde ancora le sue lacrime con la pioggia.

E quando fa troppo freddo, nel cuore, e nel cielo, diventano ghiaccio.
E su un Cuore caldo, sincero, possono fare molto male.


In questo momento, mentre sto scrivendo, fuori c'è realmente un temporale, come Morgan canta nella sua bellissima canzone.

Un esempio di sincronicità.


A chi sta soffrendo tanto, gli dico che gli sono vicino e che gli voglio bene.
Non importa chi sia o che non lo conosco.

Se sei tu, proprio tu che mi stai leggendo, so che è difficile quando tutto va al contrario di come sognavi, di come ti aspettavi, ma come ho già detto, ricorda che ogni giorno che vivi va festeggiato come fosse il tuo compleanno, o un Natale, perché lo stesso risveglio di ogni mattina, è il miracolo della Vita che si ripete.

Ti sono vicino con tutto il Cuore.
E non sono solo parole.

Tutto migliora. Sempre.

Quello che accade ha un suo perché che va oltre le incomprensioni e i sensi di colpa.
Un giorno sorriderai di questi tempi non belli.

E poi.. anche il vero Babbo Natale, a Natale, è solo ;-)

E nessuno gli fa i regali... Guardatelo li, nella foto in alto, all'inizio del post, stanco dinanzi al camino che pensa probabilmente anche lui ad un amore lontano o a un sogno irrealizzato.
Ci avete mai pensato? Voi Tutti, dotati di Coscienza, della capacità di saper perdonare, capire, siete unici e irripetibili. E per questo Speciali, qualsiasi cosa accada. I miracoli possono accadere. Anche i più insperati. E accadranno per Voi che vi preoccupate anche per gli altri, e che augurate cose Belle, anche a chi vi ha fatto del male. E' importante perdonare perché tutti nelle nostre azioni, o in quello che diciamo, o perché stiamo male, senza volerlo feriamo qualcuno. E spesso le nostre vittime sono proprio le persone che più ci amano al mondo. Perdonate, e la vita, o Dio, o il destino, a tempo debito, vi restituirà ciò che avete perduto. E quando lo ritroverete sarà ancora più bello di come lo sognavate. Guardate oltre le apparenze e ricordate che il cielo, oltre i nuvoloni, è sempre blu. So che è difficile ma occorre stringere i denti, avere fiducia. C'è una intelligenza superiore che sa sempre quello che fa. Come scrissi tempo addietro, questa intelligenza è infinitamente buona e saggia, magari ci fa compiere dei giri immensi, ma alla fine, ci dona sempre ciò che davvero amiamo e ci rende felici. Ho saputo che molti di voi hanno realizzato sogni impossibili.
E sono felice per loro.

Nel momento in cui brinderete, questo Natale o alla fine dell'anno, alzate il calice pregando, e augurando che le persone meno felici di voi, possano trovare anche loro comprensione, conforto e serenità: un augurio che dopo tante sofferenze, possano realizzare i loro sogni più belli.

E' un augurio che estendo a Tutti Voi, e per una volta, anche a me. I NOSTRI SOGNI, E I SOGNI DI TUTTI, SI REALIZZERANNO, E SARANNO ANCORA PIU' BELLI DI COME LI DESIDERAVAMO.
Un Abbraccio Forte e ancora BUON NATALE e BUON ANNO a TUTTI VOI ♥ e al mio Team, che almeno loro, quest'anno non saranno soli, ma saranno con persone che gli vogliono bene.
E questo è quello che ho sempre sognato per loro.

Ancora BUON NATALE e AUGURI DI ANNO NUOVO, a TUTTI VOI.

A presto.

Adam Kadmon ღ x 7

mercoledì 7 dicembre 2011

Se ti dicono che sei ciò che sei, che non puoi migliorarti, NON crederci: TU DECIDI.



Ci sono persone o Poteri che vi diranno che non potete cambiare, che non potete migliorare, che voi siete fatti così, che il mondo è fatto così, e andrà sempre peggio.

E se non lo diranno direttamente loro, agiranno in modo tale da provocare crisi di tale gravità che saranno le stesse persone oneste, disperate, a convincersi che il mondo è perduto e che la gente è tutta pazza, ingrata, incoerente e cattiva.

Ma è FALSO.

Anche nei momenti di peggiore sconforto, quando non ci resta che piangere, quando siamo sommersi da ingiustizie profonde, ed intrappolati in intrighi talmente realizzati a regola d'arte, da non poterci difendere perché se volessimo farlo, saremmo obbligati per forza di cose a diventare peggio di chi ci fa del male, RICORDIAMOCI SEMPRE, qualsiasi cosa brutta ci dicano, che:

NOI SIAMO CIO' CHE FACCIAMO, e NON ciò che siamo stati.

E possiamo fare tante cose.


Noi abbiamo libertà di scelta.



Chiunque può decidere cosa fare.
Chiunque può decidere di migliorarsi e smettere ad esempio di fare, e farsi del male.

Questo vale anche per i casi apparentemente più irrecuperabili: ad esempio vale per gli assassini o i sicari.

Secondo alcune teorie di complottismo (e non solo), ci sono sicari di servizi segreti, che compresero quanto uccidere fosse sbagliato e si pentirono.

E a costo di anni vissuti fra dolorosissimi sacrifici, ottennero una seconda possibilità.

Una possibilità di Redenzione.

E usarono la loro nuova identità, ricostruita per sembrare una vita normalissima, e i soldi messi da parte in quegli anni di massacri, esclusivamente per aiutare il prossimo, fino a diventare poveri loro stessi.



E' solo una teoria? O ci sono davvero esseri umani che pur avendo ucciso per professione, disperazione o stoltezza o ira, pagato il prezzo, si sono poi convertiti a benefattori?

Sembrerebbe essere verità.

Alcuni di questi assassini, pentiti, giunsero addirittura a sacrificare la loro vita in nobili cause, nel tentativo di aiutare persone meritevoli, a ritrovare la loro Serenità.

Basta fare qualche ricerca sui libri di storia, o sul web, per verificarlo.

Tutti possono Migliorare.

Occorre solo motivarsi.
Avere una ragione per farlo.
E avere tanta pazienza.

E se possono Migliorare quegli esseri umani che erano talmente feroci, disperati o insensibili da arrivare ad assassinare, a maggiore ragione possono migliorare quelle persone che hanno commesso errori di gran lunga meno gravi.

Si è Sempre in Tempo.

Si può Cambiare.
Si può Migliorare.



Non ascoltate dunque chi vi dice che è impossibile migliorarsi e migliorare.

Non ascoltate chi vi dice che il mondo è perduto.

Il Mondo NON è perduto.

Il Pianeta Azzurro NON sarà perduto fin quando esisteranno esseri umani sani di mente ed educati, consapevoli che le emozioni sono una bellissima cosa, ma necessitano dell'intelletto che le armonizzi e le guidi.

E questo tipo di esseri umani nasceranno sempre.

L'essere umano non può vivere di puro istinto, altrimenti sarebbe una bestia.

L'essere umano al contempo non può vivere di puro raziocinio, altrimenti sarebbe un robot.













Quindi nell'agire, l'essere umano responsabile di se stesso e realmente maturo, è consapevole che occorre armonizzare l'intelletto con l'istinto.

Il predominio eccessivo della parte bestiale, o di quella razionale, si rivela sempre e comunque dannoso.

Occorre sempre una forma di equilibrio dinamico ovvero essere un pò in un modo (razionale) un pò nell'altro (emotivo) e MAI completamente sbilanciato da una parte o dall'altra.

Quando si è in equilibrio dinamico, allora le azioni dell'Essere Umano, diventano realmente costruttive, per se stesso e per gli altri.

Laddove questo non accade, nascono problemi che culminano con il farsi male e farne agli altri, e presto o tardi, laddove non si recupera una forma di equilibrio, si rischia l'autodistruzione, o comunque ci si condanna ad una Vita piena di sensi di colpa irrisolti, rimorsi e infelicità.

Qualsiasi evento o sostanza chimica, influenzi la mente umana, sottraendola al controllo dell'intelletto, favorisce l'attivazione dell'area cerebrale più primitiva, chiamata "rettiliana" (adibita alla sopravvivenza e alla riproduzione), di cui parlai anche nell'ultima puntata della stagione 2011 del programma televisivo "Mistero" di Italia 1 (clicca qui per vedere il video) che, prendendo il sopravvento sull'area cerebrale logica e razionale, inclusa quella dei ricordi (che addirittura potrebbe modificare, senza che la coscienza ne abbia consapevolezza, per difenderla da successivi eventuali gravi sensi di colpa per le azioni commesse a fini di presunta "sopravvivenza"), inizia ad agire in modo binario (ad esempio "attacca o fuggi"), facendo perdere al soggetto la capacità di ragionare in modo logico, di valutare correttamente l'entità di un problema, di valutare la gravità delle azioni commesse, arrivando addirittura a ritenere come una minaccia chiunque o qualsiasi cosa consideri, a torto o ragione, essere di ostacolo al raggiungimento dei suoi obiettivi, non importa quanto autolesionistici, o nocivi per il prossimo, possano essere.

Alla base delle umane incomprensioni, della sofferenza, dei conflitti, sia a livello individuale che collettivo, dell'egoismo, dell'incapacità di porsi nei panni altrui, di immaginare come si possano sentire emotivamente gli altri a seguito delle nostra azioni o di terzi (empatia), vi è proprio l'attivazione dell'istinto rettiliano dove "VOGLIO, PRETENDO, ESIGO a qualsiasi costo" prende il posto di "per piacere Vorrei, mi piacerebbe, sarebbe bello se..." e dove il pronome personale "io" prende il posto del pronome personale "noi".

Secondo questa teoria, i poteri forti, e più o meno occulti (clicca qui per vedere il video), sono perfettamente consapevoli che per dominare la "massa" (e quindi il Mondo), occorre in primo luogo indurla a perdere il controllo logico della propria mente e delle proprie emozioni, portandola a vivere in modo istintivo e istintuale, sottomessa inconsciamente a pregiudizi che scambia per "verità" e superstizioni che scambia per "realtà", favorendo direttamente o indirettamente, tutta quella serie di eventi terrificanti che appunto producono, nelle persone, preoccupazioni sempre più estreme dovute a un senso di impotenza legato alla disoccupazione, alla mancanza di denaro, alle crisi esistenziali, all'esaurimento nervoso, allo stress, alla rabbia per dover subire ingiustizie da cui non ci si può difendere, abusi di potere, contraddizioni sociali ecc....



Il trucco di chi domina, è proprio nell'allinearsi ai bassi istinti, al favorire i vizi, e ottenere proseliti, voti, e addirittura persone violente da usare laddove occorrano eliminare persone a loro scomode o infliggere danni a chi si ritiene di ostacolo.

Un esempio potrebbe essere il caso della strage in Norvegia commessa da Breivic (clicca qui per vedere il video) dove secondo la teoria del complotto, ad esempio, si sospetta che la sua nevrosi, poi sfociata in psicosi omicida, sia stata strumentalizzata per colpire un determinato obiettivo politico, e depistare l'opinione pubblica dalla possibile identità dei veri mandanti.

Vero o falsa che sia questa ipotesi, per quanto sia terrificante la nostra situazione esistenziale, per quanto insostenibile, ingiusta, disperata possiamo ritenerla, per quanto possiamo credere di esserci ormai spinti troppo lontano per cambiare il nostro destino, ricordiamoci che NON è, e non sarà mai, troppo tardi.

Non dipende dalla nostra genetica.
Non dipende dai cattivi esempi ricevuti.
Non dipende da chi siamo stati o pensiamo di essere stati.

Dipende solo da ciò che decidiamo di fare.
Qui e Adesso. Hic et Nunc.
Dipende da ciò che facciamo.

E nella notte più buia ricordiamo Sempre di mettere da parte l'Odio perché dopo aver distrutto, ci autodistrugge.

Io scelsi di abbandonare l'odio.
Scelsi la Strada del Perdono che NON è sempre facile.
A volte si inciampa e si cade.
Ma ci si rialza e si prosegue.
Perché la Vita è fatta così.
E la cosa meravigliosa è che proprio quando tutto sembra perduto, a volte ci sorprende e ci restituisce con gli interessi, ciò che ci aveva portato Via.

Dunque Coraggio.

Se ci dicono che siamo ciò che siamo, che non possiamo migliorare: NON crediamoci.

Siamo noi che decidiamo cosa fare.

E noi siamo Ciò che Facciamo.

Vi voglio lasciare con alcuni aforismi di Paulo Coehlo nella certezza che vi saranno di aiuto nei momenti belli e quelli meno belli.

Un Abbraccio Forte.

Adam Kadmon















Ho imparato dalla Vita che:

- Che solo perché qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto Se stesso.

- Che le circostanze e l’ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi.

- Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti, o essi controlleranno te.

- Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.
E per questo, bisognerà che tu la Perdoni.

- Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla.

- Che la pazienza richiede molta pratica.

- Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo.

- Che non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze: sarebbe una tragedia se lo credesse.

- Che non sempre è sufficiente essere perdonato da qualcuno. Nella maggior parte dei casi sei tu a dover perdonare te stesso.

- Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un’ora per piacergli, e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.

- Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, dolore abbastanza da renderti umano, speranza sufficiente a renderti felice.

- Mettiti sempre nei panni degli altri. Se ti senti stretto, probabilmente anche loro si sentono così.

- Che a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai, è invece una di quelle poche che ti aiuteranno a rialzarti.


E questo ultimo pensiero, invece, lo aggiungo io:

" ho imparato che a volte, proprio quando tutto sembra perduto, quando abbiamo perso Dignità e Speranza, smarrito la Fiducia in noi stessi e nel prossimo, quando pensiamo che ormai siamo prossimi alla fine del nostro Viaggio chiamato Vita,che il meglio è alle spalle e il futuro è solo dolore, non bisogna MAI disperare perché è proprio quello invece, il momento in cui, quella Intelligenza Invisibile che ci ha guidati per tutto il Percorso, bussa alla porta della nostra Anima, della Nostra Coscienza, e ci accarezza nel nostro letto di Spine, lenendo e consolando le nostre lacrime.

E allora tutto ci appare chiaro; i nostri sacrifici, gli affanni, le incomprensioni assumono un senso: e ciò che sembrava insormontabile e complesso, diviene come per magia, morbido e semplice: e ogni nostra decisione, non viene più compiuta per egoismo o passione, ma viene compiuta per Generosità e Amore, per Sincero Amore: che sia per una persona, che sia per un ideale.

E allora comprendiamo il perché di tante cose non sempre belle, quanto siano servite a farci diventare, TUTTI, Persone Migliori: persone migliori per noi stessi, per chi ci Ama, per chi Amiamo, per chi ci Odia, per Tutto il Mondo.

Vi prego, per quanto vi sia possibile, di trovare Sempre Punti di Accordo, anche laddove vi sia Divisione e Scontro di tale gravità da sembrare impossibile, perché solo comprendendo, con Umiltà ed Empatia, reciprocamente, i nostri piccoli grandi errori quotidiani, Miglioriamo noi stessi, e così facendo, insieme a noi, migliora il nostro Meraviglioso Mondo.

Che ognuno di noi possa realizzare i suoi Sogni più Belli.

Adam




_______________________

giovedì 3 novembre 2011

Come riconoscere un Amore o un' Amicizia Veri ♥



Ci sono situazioni che per quanto si possa essere forti, quando ci si imbatte, se si è sensibili e intelligenti, ci si sente piccoli come Lorenzo Jovanotti in questo bellissimo video davanti a delle gigantesche ruspe...

E al contempo è difficile non averne paura, mantenere l'autocontrollo mentre tutto il Tuo mondo sembra sfuggirti fra le dita.

Ma dopo aver vissuto il panico, la disperazione, il dolore, occorre riflettere.

E ci si rende conto che quelle situazioni inizialmente ingestibili, piombateci addosso mentre eravamo felici, per cause non dipendenti dalla nostra volontà, preoccupazioni ingombranti, grandi e taglienti come ruspe che potrebbero schiacciarci, farci anche sparire in un attimo, sono in verità gestibili riflettendoci sopra un attimo.

E vedendo le cose non più attraverso le lenti deformate di una angoscia dovuta ad una perdita che si ritiene incommensurabile ma attraverso quelle dell'Amore e della calma, tutto si ridimensiona.

Ci vuole un pò perché a volte tutto è tanto improvviso e doloroso, ma poi ci si riesce.

E allora si riflette...

Il Perdono, L'Amicizia e L'Amore.










Argomento complesso...

E' vero.

Ci sono persone che dicono di esserti amiche o amarti alla follia.

Fanno di tutto per arrivare fino ad avere la tua totale fiducia.

Ma una volta che entrano nel tuo Cuore iniziano poi a comportarsi in modo infantile e cercano pretesti per farti del male.

Per quanto tu possa comportarti bene, difenderti, far ragionare, comunque alla fine ti abbandonano e cosa ancora peggiore, giustificano di averlo fatto perché tu avresti avuto della mancanze.

Questo tipo di individui però dimenticano che le presunte mancanze nei loro confronti sono conseguenza e NON causa del loro comportamento.

A questo punto costoro, potrebbero obbiettarmi, per giustificare a se stessi la loro cattiveria, che la Verità è relativa.

No.

La verità non è relativa quando parliamo di Amore o Amicizia VERI.

Un Amico VERO o un Amore VERO non lo perdi MAI perché per quante mancanze o ingiustizie, vere o presunte si possano subire dal partner o dalla persona amica, si cerca il prima possibile un punto di accordo.

Gli unici casi in cui questo non accade è quando in chi si allontana, non c'è Amore o Amicizia. Ma non è che sono finiti. E' che non ci sono mai stati, perché contrariamente a quanto si apprende dal vivere comune, consumati da logiche consumistiche e opportunistiche, l'Amore e in particolare l'Amicizia non sono subordinati all'attrazione sessuale, esaurita o appagata la quale, finisce l'Amore.

Amore è Unità ♥

E' stare insieme.

E' capirsi anche quando tutto "grida" e diventa difficile ascoltarsi.













Amore e Amicizia è quando il mondo si rovescia ma voi volete comunque stare l'uno accanto all'altra perché sapete di volervi BENE e che non potreste mai stare appunto Bene, senza l'affetto, la stima o l'amore di quella persona perché sai che è parte di te.

E se sei obbligato a starle lontano per motivi di lavoro o altro, glielo spieghi, facendole però capire bene che le vuoi Bene o che la Ami e che qualsiasi accada le sarai sempre vicino.

Ci sono purtroppo casi in cui la persona che crea problemi ha dei disturbi psichici o si droga (parlo anche delle "canne").

In questi casi molto dolorosi la persona lamenta cose inesistenti, crea pasticci ecc.. e nel suo delirio è convinta sia giusto, perché non si rende conto delle conseguenze delle sue azioni.

Non capisce che proietta su di voi tutto il suo rancore e le paranoie ottenendo come effetto che siate obbligati ad allontanarvi nella speranza si calmi, che capisca.

Ma quando ci sono droghe di mezzo o alcool, raramente capiscono.

Anzi disprezzano pure le vostre parole di conforto.
Poi ci chiedono scusa e poi di nuovo ad insultare alla loro minima paranoia.

E senza rendervene conto la vostra sofferenza vi porta a perdere la pazienza e poi a dispiacervi, perché sapete che l'altra in fondo è malata e voi gli volete comunque troppo bene per lasciarla perdere completamente al suo destino.

No. Non è una situazione facile.

E' dolore allo stato puro.

Dolore che può fare impazzire anche voi perché sono tempi difficili e stressanti dove è anche raro trovare persone che vi capiscano e aiutino.















Come se non bastasse la persona che sa di avere torto, ancor più se ha problemi psichici o di droga, per non sentirsi in colpa di non volervi bene o di non esserne più capace, modifica senza accorgersene i suoi ricordi, amplifica le emozioni in chiave positiva o negativa come le "gira" in quel momento:

in pratica altera la percezione della realtà e quindi la percezione che ha di Voi, comportandosi ripetutamente in modo talmente assurdo e incoerente da aumentare le probabilità di farvi letteralmente impazzire anche se foste persone fortissime.

Ma come sicuramente avete constatato per esperienza personale, quando provate un Amore o un'Amicizia Veri, alla fine, per quanto si possa impazzire dal dolore e dire cose di cui poi ci si pente, ci si ritrova comunque ancora li a tendere la mano alla persona ingrata, o folle o drogata, pur sapendo che quest'ultima ve la morderà ancora la disprezzerà.

Quindi se esistono persone che sono talmente Amiche o Innamorate dal tendere la propria mano a persone i cui problemi psichici, invece giustificherebbero un eventuale allontanamento, a maggior ragione le persone sane di mente, se c'è fra loro davvero amicizia o amore, non dovrebbero mai perdersi, qualunque cosa accada.

Se accade e ci voleva davvero Bene, infatti si prova nel Cuore una mancanza enorme che non consente alcun tipo di separazione definitiva e ancor meno tradimenti di sorta.

Si cerca subito e comunque un punto di intesa.
E occorre farlo il prima possibile perché restare separati quando ci si vuole bene è una tortura devastante e inutile.

La vita è già dura di suo.

Perché perdersi dunque?

Che senso ha?













Però occorre essere in due a volersi Bene.

Se l'altra persona recrimina dicendo "ormai è troppo tardi" o cose del genere, non vi era né Amicizia né Amore fin dall'inizio.

C'era opportunismo, attrazione sessuale.

Ma niente di più.

Se pensate di amarla tanto, ma davvero tanto, e quella però ancora insiste a disprezzarvi, lasciatele un ultimo messaggio dove con tutto il Cuore, senza rancore (per quanto naturale possa essere visto il torto subito ripetutamente), senza più ira o delusione, disarmati di orgoglio, vi dite disponibili, se dovesse cercarvi, a volerle sempre Bene, e dopo di che, se non torna o non vi contatta, non rimproveratevi ulteriormente.

Lo so che vi verrà da scriverle ancora, e Vi auguro sinceramente che quando lo farete, vi risponda e soprattutto capisca il suo errore.

Ma solitamente non lo fanno per un procedimento mentale che si chiama "dissonanza cognitiva" che è tanto più accentuato quanto più è chiusa e si sente in colpa la sua mente, e ancora peggio se le sue emozioni sono alterate da disturbi psichici, droghe, alcool o tutte le cose insieme.


Alla luce di quanto esposto, e come sicuramente avrete capito, se dopo tutto questo sacrificio, non si ottengono risultati, NON è assolutamente più Vostra responsabilità la fine di quell'Amicizia o di quell'Amore, ma dell'altra persona, tanto più se a vostra differenza, quest'ultima NON mostra segni di pentimento o minimo affetto nei vostri confronti.

Vi è poi un caso particolare che è quello degli "amori malati".

Si tratta di amori che danno dipendenza, come fossero una droga.

Diventano una forma di prigionia, sia per chi lo prova, sia per chi ne è destinatario-vittima.

E' un Amore "malato" perché anziché farci stare bene, perseguita, fa soffrire, minaccia, a volte addirittura ci ricatta.

La situazione in questi casi rischia di diventare veramente disperata, quando la vittima-destinatario di questo amore "malato", ricambia il suo "carnefice" con Vero Amore o Amicizia.

La disperazione nasce e si aggrava man mano che si diventa consapevoli, con il tempo, che la persona che prova questa forma di amore "distorto" verso di noi, in realtà non ci vuole bene, e pur essendo ricambiata, non riesce minimamente a percepire, se non a tratti (che però rapidamente dimentica), quanto invece sia da noi amata.

E la cosa più terribile nel ricambiare con Amore genuino, questo tipo di Amore invece "malato", è quando ci si rende che conto che il nostro carnefice, per quanti sacrifici facciamo per lui o lei, non ci amerà mai davvero.

Continuerà a massacrarci, finché non si sarà preso tutto di noi stessi.

In situazioni come queste, occorre davvero trovare la forza di dire "Addio Amore".

So che fa malissimo, perché tornano in mente i tempi in cui quella persona ci faceva star bene, ci riempiva di promesse, ci diceva che noi eravamo la luce dei suoi occhi e della sua vita.

So che compaiono in quei giorni, nei mesi successivi, a volte anche anni, i filmati di tutti i sogni che avevate fatto insieme a lui o lei.

Ma purtroppo, quando le sue follie, i suoi sbalzi d'umore o peggio, il suo assumere stili di vita estremi o autodistruttivi (come ad esempio l'assumere droghe), arrivano a devastarvi al punto da rischiare di rendervi peggio di lei, non avete scelta.

L'unica cosa saggia da fare in questi casi, quantomeno per non impazzire anche voi, per non morire, per non suicidarvi... è dirle seriamente "ADDIO".

Posso solo augurarvi che quella persona si riprenda, rendendosi conto, se mai gliene è importato qualcosa, di aver perso un essere umano che invece l'amava con tutto il Cuore.

Forse capirà, forse no.

Se vi ricontatta, dimostrandosi veramente pentito o pentita, chiedendovi di stare con voi, chiedendovi perdono per tutto, a quel punto è giusto riabbracciarla.

E' inutile "fargliela pagare" come fanno alcune persone stolte.

Se invece non vi ricontatta, il vero motivo di quanto accaduto è che l'altra persona, in realtà, non vi ha mai voluto tutto questo bene come vi diceva, o comunque non quanto gliene volevate voi.

Non mi stancherò mai di ripeterlo: un Amore Vero, un'Amicizia Vera, sono per Sempre.

E sono come Musica per l'Anima ♥

Il resto sono chiacchiere e sterili pettegolezzi che prima o poi si porterà via il vento.

Ricordate che chi vi Ama o vi è davvero Amico od Amica, prova serenità quando è consapevole che gli siete vicini.

E quindi non bastano mille incomprensioni o 100 addii, a separarvi per sempre.

Vi Abbraccio Tutti e in particolare quelle persone sulle cui ciglia spesso si affaccia una lacrima troppo timida per tuffarsi giù.













Siete persone Bellissime e Coraggiose.

NON arrendetevi MAI per quanto male vi abbiano fatto.

Se volevate trovare un punto di accordo e non ve lo hanno concesso, NON è colpa vostra.

Voi lasciategli comunque la porta aperta.

Come ho detto, se torna o vi ricontatta, bene... altrimenti incontrerete comunque chi davvero vi Ama o vi sarà realmente Amica.

E per allora sarete ancora persone più belle. Promesso ♥ x7

Spero quanto ho scritto possa aiutare almeno in parte chi soffre, a lenire il suo dolore, o quanto meno a fargli capire che non è solo.

L'importante però è capire anche che a volte, senza volerlo ci si trova anche nel ruolo dei carnefici e non solo in quello delle vittime.

E magari metabolizzando questi valori, quelli che vi sto dando, pian piano, si riuscirà a non avere più ne vittime né carnefici. Il miglioramento del mondo parte da queste piccole cose. Non si può vivere di istanti in questi tempi difficili.

Occorre vivere di certezze.

E una persona che ci vuole davvero Bene e che nonostante tutto resta comunque ancora al nostro fianco lasciandoci una porta aperta, va premiata e rispettata per il futuro donandole tutta la serenità che merita ♥



Finché Vivrò, finché Potrò.

Che ogni nostro Sogno più Bello possa realizzarsi, Umanità.


Adam

domenica 23 ottobre 2011

L'istinto Rettiliano: di cosa si tratta e come debellarlo (Adam Kadmon a Mistero - Italia 1)


A volte le risposte ai nostri problemi sono talmente vicine da essere dentro di noi, ma così in profondità da non riuscirle a vedere.

Nell'ultima puntata della stagione di Mistero, ho scelto di introdurre alcuni concetti che potrebbero spiegare il vero perché l'Umanità rischi di vivere momenti molto difficili, cosa sia l'istinto Rettiliano, quali rischi comporti l'esservi sottoposti, e quali siano i rimedi per migliorare le cose fra cui ad esempio il sottrarsi al controllo di certe oligarchie travestite da democrazie schiave esse stesse di questo tipo di istinto.

In estrema sintesi: secondo questa teoria, l'area rettiliana è adibita a sopravvivenza e riproduzione della specie.

Bombardandola con stimoli sessuali o violenti si ipertrofizza e subordina le altre due (mammaliana e razionale).

Nei casi più gravi le esclude quasi del tutto impedendo alla persona di provare emozioni evolute e rendersi conto della moralità delle sue azioni.

L'area rettiliana ha uno schema di funzionamento binario.

Ad esempio davanti al pericolo decide: "attacco" o "fuggo".

Davanti al sesso: "mi accoppio" o "rinuncio".

Non conosce sentimenti.

I sentimenti provengono da quella mammaliana.

E neppure prova rimorsi o pensa alla conseguenza delle sue azioni, perché si tratta di ragionamenti invece prodotti dall'area cerebrale più evoluta e recente nella storia dell'evoluzione umana.

Capite quindi cosa si rischia a lasciare i bambini davanti alla televisione o anche solo davanti alle pubblicità i cui messaggi principali sono sesso, competizione, violenza.

L'area rettiliana si ipertrofizza con le conseguenze che potete immaginare.

L'uso di droghe inoltre peggiora la situazione perché indebolisce ancor più le aree cerebrali dell'autocontrollo e dell'inibizione, producendo come se non bastasse pensieri paranoidi o aggressivi, favorendo l'attivazione e il controllo di quella mammaliana e quella razionale da parte di quella rettiliana.

"Se" esistesse una forma di potere che volesse prendere il controllo sulle popolazioni per pilotarle secondo i loro istinti bestiali, agirebbe proprio su quella rettiliana.

Sesso, violenza, droga e paura.

Di qui l'importanza di insegnare alle nuove generazioni e a quelle attuali, l'importanza del saper armonizzare i propri impulsi, il non assumere droghe, il non essere violente, l'avere fiducia nel futuro e nel presente, qualsiasi cosa accada.

L'Amore quando sincero, altruistico, incondizionato, è una forma di difesa eccezionale.

Per vedere o rivedere il video:
cliccare qui

Come si intuisce ascoltando il messaggio con un Cuore realmente sgombro da pregiudizi, ancora una volta è l'Amore e non l'odio, a preservare quel miracolo chiamato Vita su questo bellissimo ma fragile Pianeta Azzurro.

Si, l'Amore.
Ma l'Amore vero. Quello che non conosce rancore anche se viene deluso nelle aspettative.

Per capire se ciò che si prova è un Amore Limpido, basta tenere presente che
un Amore quando è Vero, è per Sempre, lo puoi perdere, si, ma ritorna perché quando è genuino niente è mai perso.

L'Amore è il Sole che riscalda anche le pietre più gelide e refrattarie.

E' come la Vita perché è l'Essenza della Vita stessa: una volta nata, i fiorellini che genera con il suo calore, sono fra i più delicati e resistenti, come puoi vederli con i tuoi stessi occhi sbocciare e sopravvivere con poco, nei deserti e sulle rocce.


Amore è Vita e la Vita per quante volte si sia affacciata sull'orlo di un Abisso, come diceva un uomo saggio, non vi è mai precipitata del tutto.

E non lo farà neanche stavolta, quindi sorridi, e ricordati che quando piove e tutto sembra perduto, e l'ombrello delle tue certezze è bucato, la cosa più saggia che puoi fare, è diventare il Sole di Te Stessa, per Te stessa, per chi è meno fortunato di Te e non ce la fa.

Ti Amo, Umanità.



Adam Kadmon


(23 Ottobre 2011) L'istinto Rettiliano clicca qui

(16 Ottobre 2011) Le profezie degli Illuminati che si sono realizzate, la loro vera posizione nella Piramide e il loro punto debole clicca qui

(9 Ottobre 2011) La teoria sul perché venne insabbiata la verità sulla strage di Ustica clicca qui

(25 Settembre 2011) Il Potere dei Rothschild clicca qui

(18 Settembre 2011) Cosa c'è di vero sulla Cometa Elenin clicca qui

(11 Settembre 2011) Dieci anni dopo: le Verità ancora nascoste clicca qui

(4 Settembre 2011) Breivik e l'ombra dell'Nwo clicca qui

(8 Giugno 2011) Il Batterio Killer Terrore di Europa - l'opinione di Adam Kadmon clicca qui

(1 Giugno 2011) I rituali segreti dei potenti della Terra - il Bohemian Club clicca qui

(25 Maggio 2011) il Mistero di Facebook

(17 Maggio 2011) Elenco di coincidenze fra allineamenti planetari e terremoti, e la presunta scoperta da parte di quattro scienziati stranieri che consentirebbe di prevedere dove essi stiano per avvenire

(10 Maggio 2011) Il Mistero del Blue Beam Project - invasione aliena od ologrammi di origine terrestre? (prima parte) clicca qui

(3 Maggio 2011) Il Mistero della morte di Osama Bin Ladenclicca qui

(26 Aprile 2011) Il Mistero della morte di Kennedy e Marilyn clicca qui

(19 Aprile 2011) Le possibili conseguenze radioattive dell'esplosione del reattore di Fukushima e l'Italia clicca qui

(12 Aprile 2011) Adam rassicura gli amici e le amiche di Roma svelando che la notizia, divulgata per mesi da numerosi siti e blog, secondo cui un terremoto distruggerà completamente la capitale in data 11 Maggio 2011, è una Bufala! clicca qui

(13 Gennaio 2011) le possibile la teoria sulla presunta causa della misteriosa moria di uccelli e pesci nel mondo (parte prima) clicca qui

(13 Gennaio 2011) le possibili cause della misteriosa moria di uccelli e pesci nel mondo (parte seconda) clicca qui


CONTATTI e LINK ai VIDEO DI ADAM KADMON


Pagina UFFICIALE su Facebook dedicata alle Persone che stimano Adam.



@contatti : inviare messaggio privato su Youtube.
nuovo canale youtube con video in versione "director's cut" e inediti http://www.youtube.com/user/777ADAMKADMON777

Sito e Fanclub di ADAM KADMON (contiene i link agli ulteriori spazi web) http://www.adamkadmon.it
Vi Ringrazio come sempre di tutti i commenti e i messaggi costruttivi e intelligenti che mi scrivete da anni, ma purtroppo NON possono essere pubblicati in "automatico" perché ritengo doveroso difendervi dal dover leggere gli irritanti insulti che talvolta ricevete da parte di certi "signori", che considerano i Nostri-Vostri Valori di "Onestà e Rispetto per il Prossimo" un ostacolo ai loro "affari".

E così i vostri preziosi commenti si accumulano sempre più, rendendo impossibile l'approvarli, tutti e subito, sia a me che al mio ormai storico team. Per farlo dovremmo infatti passare "secoli" a cliccare sul tasto "approva" ^_^
Però li conserviamo tutti con affetto e pian piano ce li leggiamo.


Guida ad una corretta visione dei miei video:

Come ben sanno le persone che davvero mi conoscono (e come io stesso specifico unitamente alle emittenti che trasmettono i miei monologhi), ogni argomento di complottismo o di informazione alternativa che divulgo, va considerato al pari di una teoria, di una ipotesi, di una opinione, e MAI preso come verità assoluta.

Poiché si dice che ogni "leggenda" abbia una fondo di verità, una ricerca in merito, se svolta con buon senso e serenità, potrebbe comunque essere un'esperienza interessante per l'eventuale lettore o ascoltatore.

L'importante è non farsene mai una "malattia" altrimenti si rischia di perdere il contatto con la realtà, come purtroppo sembrerebbe essere accaduto a certi personaggi del web, che da siti e blog, proclamano di aver scoperto chissà quali "complotti", gridando di averne le "prove", e dando origine a vaste campagne diffamatorie ai danni di chiunque, ad esempio del sottoscritto, abbia opinioni diverse dalle loro.

"Leggende", "ricerche" ed "esagitati" a parte, il motivo per cui ritengo comunque utile la divulgazione di teorie di complottismo ed informazione alternativa dai mass media (se fatto con buon senso ad esempio specificando che si tratta pur sempre di teorie, ipotesi e opinioni), è proprio il rendere familiari anche al "grande pubblico" quegli argomenti tabù, finora rilegati al web, proprio perché non possano più essere oggetto di "monopolizzati" da certi "signori" che un pò troppo spesso, dimostrano di non avere più il senso del limite, e mirano ad abbindolare anche i più giovani, facendo loro credere di avere realmente prove di ciò che affermano.

E questo non è un bene. Perché costoro hanno anche la cattiva abitudine di puntare il dito nei confronti di specifiche istituzioni, aziende e razze, accusandole di ogni male della terra.

Non so Voi, ma io, i miei Veri Amici ed Amiche, siamo contro OGNI forma di Razzismo e Fanatismo perché rischiano di creare ulteriori divisioni nella popolazione e una nuova "caccia alle streghe".

Usate sempre il Buon Senso.

In ogni razza, in ogni azienda, in ogni istituzione, come del resto in ogni categoria umana, ci sono persone oneste e persone che purtroppo lo sono meno.

Chi invece le accusa tutte indistintamente, dimostra poca intelligenza, ignoranza, fanatismo, pregiudizio, mancanza di buon senso e, in casi particolarmente evidenti, anche malafede.

Le teorie di "complottismo" e "informazione alternativa" vanno "raccontate" con serenità, ricordando sempre agli eventuali lettori, di NON prenderle MAI come verità assolute, ma semplicemente come (e non mi stancherò mai di ripeterlo), "Teorie", "Ipotesi", "Opinioni", "Favole", o anche solo come "Intrattenimento".

In questo modo il lettore o l'ascoltatore, incuriosito, viene lasciato libero di decidere se verificarle o smentirle; nel farlo potrebbe acquisire gli strumenti di conoscenza necessari per difendersi, quando naviga sul web, non solo dalle dichiarazioni dei complottisti "ad ogni costo" ma anche da quelle degli scettici "ad ogni costo":

... gli "estremismi" infatti non sono mai un bene.
E neppure i pregiudizi.

Avere una mente NON credulona, NON superstiziosa, NON dogmatica, Serena, Aperta ed Elastica, consente di guardare molto lontano, e NON farsi strumentalizzare.

Purtroppo certi "complottisti" e certi "debunkers" invece sprecano energie e tempo a litigare, e insultarsi vicendevolmente, creando di fatto due fronti contrapposti nei quali si schierano i rispettivi sostenitori, e che portano i lettori a farsi il sangue amaro, perdendo di vista il vero nocciolo della questione.

Lo fanno con un tale accanimento ed organizzazione, che a volte viene il sospetto che alcuni di loro lo facciano apposta.

Per una inquietante "coincidenza", questo tipo di errore comportamentale (o "strategia"), esiste dai tempi di Giulio Cesare e non ha mai portato all'Umanità niente di buono.

"Divide et Impera"

Provocatori, finti o veri che siano, lanciano l'esca, e l'oppositore finto o vero che sia, abbocca.

E iniziano liti infinite dove non si risolve niente.

Solo caos e odio. E la situazione peggiora, di certo non migliora.

Hanno provato a trascinare anche me in sterili polemiche, ma non ha funzionato, perché a me non interessa che si creda o meno alle mie "teorie".

A me interessa solo evitare "guerre civili" e quindi divulgo sin dall'inizio, valori validi indipendentemente dal credo politico, religioso, dalla razza, dal ceto, dalla professione cui i miei lettori appartengano.

Vorrei tanto che sempre più persone imparassero ad andare d'accordo fra di loro. nelle piccole grandi cose.

In questo modo non potrebbero essere più strumentalizzabili.

Divulgare valori altruistici e di "rispetto reciproco", credo che sia un buon inizio.

E' tempo di finirla con le fazioni opposte.

E' tempo di capire che le persone ONESTE, sono tutte sulla stessa barca. E se certi stolti, litigando senza tregua, la fanno rovesciare, ci rimettono anche le persone INNOCENTI.

Cosa ancora peggiore, alcuni di questi "litiganti", e i loro "sostenitori" hanno la cattiva abitudine di dire cose non vere gli uni degli altri.

Non li ho mai visti riconoscere almeno un merito al loro avversario.

Solo offese su offese.

Inoltre dire cose non vere sul proprio avversario, rientra in ciò che viene chiamato "disinformazione". Anche qui, che costoro lo facciano apposta o meno, sta di fatto che disinformano i loro lettori pur di abbattere quello che ritengono essere il loro nemico.

No signori. RIBADISCO: Questo non è un comportamento corretto.

In questo modo quei "signori" si comportano esattamente come quei poteri che tanto criticano, e contro cui dicono di voler combattere per "salvare il mondo".

Ebbene vorrei tanto che costoro capissero che creare fazioni di persone che si offendono e si calunniano l'un l'altro, NON migliora il mondo.

Si crea solo altro caos facendo il gioco di chi trae vantaggio e lucra sul caos e sull'odio.

Sono arrivati ad un punto di confusione tale che certi "complottisti" mi accusano di essere un "debunker" (cioè una persona che smonta ogni posizione contraria a quelle governative) e certi "debunker" mi accusano di essere un "complottista" (cioè uno che vede complotti ovunque).

Signori: io non sono né l'uno nell'altro.

Io sono soltanto un umile "cantastorie" con un pò di esperienza "alle" spalle, e le cui "fiabe" talvolta, varrebbe la pena ascoltare... e per certi stolti e certi corrotti occulti poteri, ancor più converrebbe il "capirle"... perché le "fiabe", TUTTE le "fiabe"... hanno sempre una morale.

Per fortuna alcuni teorici del complotto e certi debunkers che si sono informati meglio su di me, che hanno notato alcune particolari "coincidenze", non solo hanno smesso di inventare sciocchezze sul mio conto, ma pian piano stanno imparando ad ascoltare senza voler giudicare.

E alcuni addirittura mi scrivono messaggi chiamandomi "Amico" e chiedendomi "Scusa" per come si sono comportati.

E io li ringrazio. Non perché si scusino, non c'è ne bisogno, ma perché stanno comprendendo il mio vero messaggio e rispettando certe cicatrici.

Il Rispetto e l'Educazione sono valori fondamentali.

Volete sapere da che parte siamo davvero io e il mio numerosissimo e storico Team?
Ve lo dico io.

Siamo dalla parte di TUTTE le Persona di Buona Volontà.
Non ci interessa il loro credo politico, la loro razza, il loro ceto, la loro professione o la loro religione.

Non ci interessa se nel passato costoro abbiano commesso errori più o meno gravi.

Tutti ne fanno.

L'importante è riconoscerli e migliorarsi.

L'importante per Noi è che una Persona, nel momento in cui ci contatta, sia Onesta e dotata di Buon Senso: una persona come Te ad esempio che mi stai leggendo in questo momento: Tu che hai capito che il mondo lo si migliora, partendo da Te stesso.

Ad esempio rispettandosi l'un l'altro.

Ed è a TE e a Tutte le persone come Voi, che mi seguite ormai da anni, che dedico il mio Blog, i miei spazi web, le mie riflessioni e le mie "favole" moderne.

A Tutti Voi dico: "Grazie di esserCi: Onorato di averVi come Amici ed Amiche. Un Abbraccio Forte"
ADAM