sabato 24 gennaio 2015

IMPORTANTE: tantissimi annunci per chi cerca lavoro e ringraziamenti

Colgo l'occasione per Ringraziare di Cuore le tantissime persone che hanno espresso ed esprimono affetto e stima, scrivendomi pubblicamente e/o privatamente (basta non chiedere la pubblicazione) qui nei commenti del blog e alla messaggeria della pagina Facebook ufficialmente autorizzata a rappresentarmi sul social network (l'indirizzo è qui: Clicca 'qui' per visualizzarla (https://www.facebook.com/pages/Adam-Kadmon/125155200883260).

Come di consueto vi troverete anche quest'anno, i tantissimi annunci gratuiti relativi ad offerte di lavoro cui stanno contribuendo con molto entusiasmo numerosissime persone.


E' bello vedere quante persone intelligenti e sensibili abbiano accolto l'iniziativa comprendendo che il modo migliore per superare i tempi difficili è darsi una mano l'un l'altro a partire dalle cose più semplici e gradualmente arrivare alle più complesse.


Già l'aiutare qualcuno a trovare lavoro, aiutare le famiglie, è importantissimo ed utilissimo per tutti.


Una persona che trova impiego, non è più ricattabile, non è più strumentalizzabile da nessuno.

Coloro che su internet aizzano le persone alla violenza, all'odio contro chi invece diffonde valori di rispetto ed altruismo, sembrerebbero trarre forme di vantaggio personale e/o economiche, proprio dal non consentire il miglioramento della vita del loro prossimo.

Quando iniziai a favorire la pubblicazione di annunci di lavoro, gruppi di ignoti, ricorrendo a profili falsi, venivano ad insultare sia me che chi ringraziava per gli annunci.

Del resto anche la ormai nota campagna diffamatoria ai miei danni, ebbe inizio per "coincidenza" proprio quando anni iniziai ad aiutare le persone a trovare fiducia in sé stesse, invitandole a non disperarsi mai e trovare forza anche nelle avversità più nere.

Capite che questo comportamento non è normale. 
Evidentemente a qualcuno da veramente fastidio che si aiuti il prossimo.

E allora fanno di tutto per screditare chi prendono di mira, anche arrivando, come capitato anche a mio danno, a diffondere notizie false circa una mia presunta morte o che io non esista del tutto.

Come invece è stato ripetutamente spiegato, io sono un autore-scrittore-consulente su argomenti inerenti religioni comparate, storia delle religioni, esoterismo, occultismo, informazione alternativa e teorie della cospirazione.

Asserire che non esisto o pubblicare cose non veritiere e non belle a mio danno, configura un illecito penale.

Ma oltre questo, si crea sofferenza alle persone che mi vogliono bene.

Non è giusto. E' un comportamento vergognoso e da vigliacchi a maggior ragione il diffamare perché si viene pagati per farlo o per invidia o anche solo per "divertirsi".

Per questo motivo Ringrazio tutti coloro che, nonostante come tutti anche loro abbiano problemi, anziché comportarsi in modo egoistico e dannoso, mi stanno invece aiutando a migliorare le cose per tutti, pubblicando ad esempio annunci di lavoro.

E le ringrazio anche a nome di quelle persone che hanno trovato lavoro per merito loro ma che per mantenere la privacy, preferiscono non esprimere pubblicamente la loro gratitudine sulla mia pagina ufficiale Facebook (Clicca 'qui' per visualizzarla (https://www.facebook.com/pages/Adam-Kadmon/125155200883260)

Si. Grazie di Cuore da parte mia e di tutti loro.

Ringrazio anche gli amministratori per la correttezza e la pazienza dimostrata durante gli attacchi di coloro che non vogliono le persone trovino lavoro.

Gli annunci vengono aggiornati fra i commenti al di sotto del relativo post nella mia pagina Facebook per merito degli iscritti stessi.

In ultimo ma non meno importante, ringrazio gli oltre 155 mila iscritti alla mia pagina Facebook anche di tutte le foto che hanno inviato in messaggeria comunicandomi di aver letto, compreso, apprezzato e divulgato il genuino messaggio contenuto nel mio libro "Illuminati viaggio nel cuore nero della cospirazione mondiale" (edizioni Piemme 2013) e i valori contenuti nel libro-intervista "Adam Kadmon" (edizioni Priuli & Verlucca, 2013). 



Un Abbraccio e a presto, Umanità.

Emoticon heart



Adam Kadmon

domenica 21 dicembre 2014

Il Genuino Significato del Natale è nello Spirito con cui lo si Vive


E' di nuovo Natale.

A Uomini e Donne che, per quanto forti, sperimentano ancor più durante le Festività un profondo senso di solitudine, dedico una fiaba che sembra "Natalizia", invece è realmente accaduta. La riportai anni fa nel mio blog. 


Ringrazio coloro che hanno scritto al mio ufficio stampa (qui in messaggeria) comunicandomi di averne all'epoca tratto giovamento. 


La racconto nuovamente volentieri, nella Speranza che anche quest'anno possa aiutare qualcuno a fare o ricevere del Bene, a trovare forza, coraggio e bontà, anche quando tutto può sembrargli invece perduto. 


Occorre pazienza ma tutto si aggiusta. In un modo o nell'altro.


Ebbene tanti anni fa una persona intelligente, forte, profonda, saggia, a causa di stoltezza ed invidia altrui, subì tante di quelle sventure che era arrivata a meditare di suicidarsi il giorno di Natale.


Non riusciva infatti a lenire il dolore per la perdita della donna che ama con tutta la sua anima.


Posso confermare la purezza dei suoi sentimenti perché essendo caro amico di entrambi, vissi in prima persona la loro storia fin dal principio, storia che fortunatamente ebbe un lieto fine, infatti si sposarono e ancora oggi vivono felici e contenti.


Non hanno mai dimenticato ciò che accadde loro, motivo per cui, essendo grati del lieto fine, consapevoli della fortuna che hanno avuto, ogni anno mi invitano a raccontarla ai miei lettori, nella speranza possa essere di aiuto ad altre persone qualora si trovino soli e nella stessa situazione che vissero all'epoca.


Come il mio amico desidera io sottolinei, la vera ragione per cui decise di desistere dall'intento di suicidarsi è perché qualcuno insieme ad altri amici, gli fu genuinamente accanto in tutti quei momenti veramente non belli, riuscendo così a trasmettergli, l'emozione di quanto fosse importante per noi la sua vita.


E' importantissimo comprendere che lui, come la maggior parte delle persone che meditano di togliersi la vita, non è che volesse uccidersi perché non gli piaceva vivere... Lui amava vivere. Ma era invece disperato perché non sapeva come porre fine a quel dolore struggente e inconsolabile che lo tormentava dal risveglio a quando, esausto, si addormentava. 


Come abbiamo fatto a salvarlo?


Pur di non lasciarlo solo, in balia della sua disperazione, consapevoli che stava sfociando, o forse era già diventata, una grave depressione, siamo arrivati a mettere da parte i nostri problemi personali, e sacrificare la compagnia di persone a noi care (e oltretutto altruiste, e che ringraziamo di Cuore, visto che non ci hanno rimproverato la nostra assenza affettiva, capendo che la gravità della situazione del nostro amico richiedeva priorità). 


E vi fu il lieto fine.


Ma se noi non fossimo esistiti? Se lui fosse invece rimasto solo, o peggio, fosse stato anche umiliato da persone che non hanno rispetto per chi si trova a vivere situazioni di tale sofferenza? Se non ce l'avesse fatta?


Lei, che lo aveva lasciato ma lo amava, lo avrebbe perso. Nessun matrimonio. Nessuna futura famiglia e nessuna futura risata dei loro bimbi, perché se fosse finita in tragedia, sarebbe sparito tutto, in una cruenta nuvola di un abisso di dolore e sensi di colpa, per non parlare di quanto avrebbero sofferto anche i suoi genitori. Insomma si sarebbe innescata una catena di dolore infinito. Ad ogni modo, tutto è bene quello che finisce bene.


Quindi, per favore, non sottovalutate mai chi vi dice che ha intenzione di suicidarsi.


Stategli accanto, con sensibilità e dolcezza. Se non sapete come fare, quali parole trovare, ricordate che l'importante in quei casi, non è parlare ma ASCOLTARE. Scrissi proprio un post a riguardo il 1 novembre del 2011, contenente dei consigli per salvare chi soffra talmente tanto da farci indurre a sospettare che voglia suicidarsi.


Spero vi sia utile. Questo è il link: http://777babylon777.blogspot.it/2011/11/aiutare-un-amico-o-parente-che-sta.html (clicca "qui" per leggere). 


Quindi come capite, nessuno dovrebbe essere lasciato solo, soprattutto se sapete che ha avuto eventi non belli durante l'anno, problemi che non è riuscito a risolvere.

E a Natale e durante le feste, occorrerebbe stargli ancora più accanto.

Purtroppo ci sono persone invece (e qui mi ricollegherò in parte al post dell'anno scorso che vale sempre), le quali, anziché vivere la serenità dello spirito natalizio, perdono tempo a litigare fra loro, per stabilire, se Cristo sia nato il 25 dicembre o se sia esistito, o sia stato figlio di un Dio ecc... 


Ma così facendo, come accade anche per tanti altri argomenti su cui litigano, ne smarriscono il vero significato.


Dimenticano che la bellezza e l'utilità del pensiero del Cristo, come del resto di qualsiasi altro pensiero di qualsiasi altra persona nobile d'animo, NON dipende dall'origine di chi lo divulga, ma dal suo contenuto.


La vera natura di una pianta infatti, non si riconosce dall'aspetto, ma dalla bontà dei suoi frutti. 


Questo concetto vale anche per ogni forma di potere: religione, politica, sicurezza.. Tutto.


E' giunto il tempo, come ben compreso da coloro che mi davvero condividono il mio Spirito, di superare concetti quali "ideologia" o "divisa".


E' tempo di capire cosa intendo da anni nello scrivere il "Cuore ha un solo Colore".


Quale dio, davvero buono e saggio, guarderebbe all'apparenza?


Un vero "Dio" si presume anche intelligente.


E a chi è intelligente, importa solo dove "guarda" il vostro Cuore, nel momento stesso in cui agite.


Ciò che conta del pensiero di Cristo, dunque, non è la sua presunta divinità, ma ciò che insegna, nella forma e nella misura in cui possa migliorare concretamente la qualità delle Nostre Vite: Vite Preziose e Irripetibili.


In qualsiasi forma di religione o pensiero, ad avere rilevanza, NON dovrebbe MAI essere la componente ritualistica ma solo l'Altruismo.


Questo è il corretto Spirito di vivere un Credo.

Non sacrifici. Non olocausti. Non apparenze.

Fatti. Essenza.


Così per il Natale: non ha importanza che si tratti della celebrazione del "pagano" Sol Invictus o della "cattolica" nascita di Cristo.


Lo ripeto: un dio realmente buono e saggio NON guarderebbe mai all'apparenza.

Un dio buono e saggio sa che si può sbagliare. 
Ma comprenderebbe. E perdonerebbe. E così dovrebbe fare ogni essere umano. Perdonarsi e amarsi reciprocamente. E non solo a Natale, ma tutto l'anno. Altrimenti non è mai un vero Natale.  
Ciò che un Dio non gradirebbe, è l'approfittarsi della sua pazienza, il perseverare nel far del male di proposito al prossimo, addirittura strumentalizzando il suo nome, per costruirvi imperi.
E ancor peggio: lasciar soffrire le proprie vittime, anche quelle a cui non si voleva fare del male, senza chiedere perdono né alle vittime né a lui. 

E' importante trovare un punto d'incontro. Sempre. 


Perchè tutto, in verità, è Uno.


Se infatti tutto quello che facciamo non avesse una ricompensa finale, potrebbe voler dire, che ciò che conta, è solo ciò che si fa nella nostra vita... 


Ed ecco che un sorriso o una carezza, un "ciao come stai" detto con l'intenzione di sapere come sta la persona a cui lo chiediamo, o uno "scusami", un "ti prego perdonami" e la concessione del perdono stesso, con tutto il Cuore, diventano il senso stesso del "Vostro Tutto".


E' il viaggio che conta. Non il traguardo.


E' lo Spirito con cui si Vive.


Analogamente per le ricorrenze fra cui lo stesso Natale.


Non importa se sia la data di Nascita del Cristo o meno (alcuni studiosi in base a riferimenti storici tratti dal Vangelo e un particolare allineamento planetario, l'hanno posta addirittura nell'anno 7 A.C. sotto il segno della Bilancia)


Ma come ho detto, non è questo ciò che conta. 


Quello che conta è ogni respiro, ogni attimo dell'Esistenza Terrena: è appunto lo Spirito con cui viene vissuta e non i nomi che certi poteri danno ai loro "dogmi", che come spesso, troppo spesso nella Storia dell'Essere Umano, si rivelano depistanti ed ingannevoli.


Come ormai sapete, il Cuore, per me, indipendentemente dalla divisa che si indossi o la razza a cui si appartenga, ha sempre e comunque un solo Colore. 


La cultura da cui provengo, NON essendo ritualistica, in verità non ha "feste", non ha "santi", non ha "ricorrenze". 


Neppure compleanni.


E' chiaro che entrando a far parte del Sistema, oltre che una identità anagrafica, si assumeranno gli usi e i costumi, e se ne conosceranno gioie e purtroppo anche i dolori. Ma la meraviglia è proprio nelle emozioni che si vivono, in quel variopinto miracolo che è la vita, quando ogni giorno in cui, la mattina, con il cuore a pezzi o intero, ci si riscopre comunque vivi, nonostante le piccole grandi prove affrontate. E anche nella sofferenza più inconsolabile, ci si sforza di trovarne motivo di gioia e di festa. So che non è facile, ma ci si prova. Quello che voglio dire, è che qualsiasi cosa si festeggi è importante che provenga dal cuore, che sia una celebrazione interiore, se non altro in onore di chi soffre ancora più di noi o, quando siamo felici, per chi non lo è altrettanto augurandogli di realizzare i loro sogni più belli, al più presto. E' allora si che diventa una festa interiore. Sincera.


E quindi stimo moltissimo chi festeggia le ricorrenze con Spirito Sincero, NON consumistico.


Vivo come voi.

Condivido gioie e dolori, successi e delusioni, come voi e con voi.

E così insieme cresciamo.

Impariamo.


Come l'anno scorso, e come ogni anno, purtroppo, come ho già detto, ci sono persone che sotto le Feste, si sentono molto sole, anche in mezzo a tanta gente. Il Natale e il Capodanno, creano loro tristezza ad esempio, proprio per un amore perduto o mai ricambiato.


Quanti di noi hanno sperimentato, almeno una volta nella loro vita, questa emozione tanto struggente, e al contempo dolce, in cui si dimenticano i torti subiti, anche quando sono gravi, perdonando anche chi, perdono, forse, non meriterebbe. Quanti di noi, almeno una volta, si sono ritrovati soli, quando non se lo aspettavano, e allora, per non morire dentro, hanno tentato di uscire di casa, e immergersi nella dolcezza di quelle luci e colori, confondendosi in strade affollate di coppie abbracciate e serene, che senza volerlo vi ricordavano ancor più, di quanto aveste il cuore a pezzi, portando a chiedersi ripetutamente, riflessi nelle vetrine di quei ristoranti dove eravate stati insieme, come sarebbero potuto essere bello quel Natale insieme, se solo le cose fossero andate diversamente.  


 Ma anziché piangersi addosso, credo che in quei casi, la cosa migliore, sia quella di trasformare quell'implosione dell'anima, di convertire quell'ineluttabile senso di vuoto, di smarrimento, di disperazione, in un sentimento costruttivo, positivo, in una forma di energia che anziché chiudersi nel nostro petto, si apra verso l'esterno, verso gli altri, indipendentemente che siano più o meno fortunati rispetto a noi.


Si prova un senso di pace profonda, che di sicuro non cancella il dolore, ma aiuta ad armonizzarlo, e dona un significato: sia al dolore stesso, che alle nostre vite. E questo vale tutto l'anno: non solo a Natale. Ci sono poi persone che si deprimono, anche se sono comunque non sono sole. In quei casi, il motivo risiede nel fatto che nell'immaginario collettivo del Natale, tutto è perfetto, la neve, Babbo Natale, tutti che si vogliono bene, la persona amata al proprio fianco, le rappacificazioni ecc.. E invece si crea una distonia fra l'idea del Natale, e la realtà, che purtroppo, oltretutto quest'anno, il 2011, fra catastrofi e manovre finanziarie, non è stato decisamente dei migliori... E così ecco che le aspettative che abbiamo sul prossimo, specie da chi pensiamo volerci bene, in particolare da chi si ama o dalle nostre famiglie, rischia di venire delusa. E ci si adira o ci si deprime. Ma di dimentica che si tratta comunque di persone che hanno le nostre stesse aspettative.


Come dicevo è proprio la delusione di queste aspettative a creare depressione perché il valore che racchiude il Natale, va in contraddizione con l'assenza di Anima del Sistema che lo ha creato. Lo stesso Babbo Natale, dolce e rassicurante nei suoi abiti bianchi e rossi ha in verità la divisa di una lattina di coca cola... Se fate una ricerca sull'origine dell'abito del Santa Claus (Babbo Natale) consumistico capirete cosa intendo.  


Eppure tutti ce lo aspettiamo così.


Ma non ha importanza, perchè quello che conta davvero, invece, è il messaggio Spirituale che porta in quei giorni.

La magia negli occhi dei bambini, l'attesa del suo arrivo. I regali sotto l'albero... Le musiche, una Magia che è viva anche in moltissimi adulti, pur sapendo come stanno le cose.

Ed è questo lo Spirito giusto. 


Purtroppo però le contraddizioni mondiali, le violenze, le ingiustizie, gli egoismi, le liti per motivi futili, cozzano con quello Spirito devastando la psiche di chi nel nel Cuore, vorrebbe invece provarne la vera essenza: un'essenza che non ha nulla a che vedere nè con le religioni, nè con il consumismo. 


Il Natale non può e non deve essere vissuto come uno sterile prodotto del Sistema per arricchire le multinazionali e impoverire le popolazioni.


Chi ha una vera Coscienza, desidera spontaneamente "Amore e Pace per Tutti"... e non lo fa solo a Natale.


E ovvio che chi invece si limita a ricordarsene solo sotto le Feste, poi scopre che si riduce a pranzi fra parenti semisconosciuti, regali insensati, stress e pettegolezzi. Vi è poi chi pur essendo animato da ottime intenzioni ha ancora cristalli di vetro piantati nel cuore per la perdita di qualcuno o qualcosa che amava con tutto il Cuore.


E confonde ancora le sue lacrime con la pioggia.


E quando fa troppo freddo, nel cuore, e nel cielo, diventano ghiaccio.

E su un Cuore caldo, sincero, possono fare molto male.

A chi sta soffrendo tanto, gli dico che gli sono vicino e che gli voglio bene.


Non importa chi sia o che non lo conosco.


Se sei tu, proprio tu che mi stai leggendo, so che è difficile quando tutto va al contrario di come sognavi, di come ti aspettavi, ma come ho già detto, ricorda che ogni giorno che vivi va festeggiato come fosse il tuo compleanno, o un Natale, perché lo stesso risveglio di ogni mattina, è il miracolo della Vita che si ripete.


Ti sono vicino con tutto il Cuore.

E non sono solo parole.

Tutto migliora. Sempre.


Quello che accade ha un suo perché che va oltre le incomprensioni e i sensi di colpa.

Un giorno sorriderai di questi tempi non belli.

E poi.. anche il vero Babbo Natale, a Natale, è solo ;-)


E nessuno gli fa i regali... Guardatelo li, nella foto in alto, all'inizio del post, stanco dinanzi al camino che pensa probabilmente anche lui ad un amore lontano o a un sogno irrealizzato.


Ci avete mai pensato? Voi Tutti, dotati di Coscienza, della capacità di saper perdonare, capire, siete unici e irripetibili. E per questo Speciali, qualsiasi cosa accada. I miracoli possono accadere. Anche i più insperati. E accadranno per Voi che vi preoccupate anche per gli altri, e che augurate cose Belle, anche a chi vi ha fatto del male. 


E' importante perdonare perché tutti nelle nostre azioni, o in quello che diciamo, o perché stiamo male, senza volerlo feriamo qualcuno. E spesso le nostre vittime sono proprio le persone che più ci amano al mondo. Perdonate, e la vita, o Dio, o il destino, a tempo debito, vi restituirà ciò che avete perduto. E quando lo ritroverete sarà ancora più bello di come lo sognavate. Guardate oltre le apparenze e ricordate che il cielo, oltre i nuvoloni, è sempre blu. So che è difficile ma occorre stringere i denti, avere fiducia. 


C'è una intelligenza superiore che sa sempre quello che fa. 


Come scrissi tempo addietro, questa intelligenza è infinitamente buona e saggia, magari ci fa compiere dei giri immensi, ma alla fine, ci dona sempre ciò che davvero amiamo e ci rende felici. Ho saputo che molti di voi hanno realizzato sogni impossibili.

E sono felice per loro.

Nel momento in cui brinderete, questo Natale o alla fine dell'anno, alzate il calice pregando, e augurando che le persone meno felici di voi, possano trovare anche loro comprensione, conforto e serenità: un augurio che dopo tante sofferenze, possano realizzare i loro sogni più belli.


E' un augurio che estendo a Tutti Voi, e per una volta, anche a me. I NOSTRI SOGNI, E I SOGNI DI TUTTI, SI REALIZZERANNO, E SARANNO ANCORA PIU' BELLI DI COME LI DESIDERAVAMO.


Un Abbraccio Forte e ancora BUON NATALE e BUON ANNO a TUTTI VOI ♥ 


Che possiate stare TUTTI con Persone che Amate e che Vi vogliano davvero Bene.


A presto.


Adam Kadmon ღ x 7

domenica 30 novembre 2014

LA VERITA' ASSOLUTA SU ADAM KADMON

                    COMUNICAZIONE e VERITA' UFFICIALE su ADAM KADMON

                                                            PREMESSO

A) che la pagina Facebook corrispondente all'indirizzo https://www.facebook.com/pages/Adam-Kadmon/125155200883260 è da me autorizzata a rappresentarmi su Facebook e svolgere funzione di Ufficio Stampa (come verificabile nell'elenco delle pagine da me autorizzate a rappresentarmi che trovate qui: http://777babylon777.blogspot.it/p/importante-avviso-ai-fans-di-adam-kadmon.html)

B) che il presente POST corrisponde ad ASSOLUTA VERITA' e ha lo scopo di evitare che alcuni giornalisti, bloggers, critici. utenti internet, utenti Wikipedia, spazi web, mass media, fans eccetera incorrano in illeciti penali, scrivendo cose NON veritiere che danneggino l'immagine e la reputazione del sottoscritto ossa l'AUTORE che conoscete con lo pseudonimo di ADAM KADMON

                                          COMUNICO QUANTO SEGUE

1) ADAM KADMON è lo pseudonimo che uso quale AUTORE, SCRITTORE, CONSULENTE di argomenti quali:
ESOTERISMO,OCCULTISMO,RELIGIONI COMPARATE,STORIA DELLE RELIGIONI,TEORIE DELLA COSPIRAZIONE E INFORMAZIONE ALTERNATIVA.

2) Comunico su Facebook unicamente attraverso la pagina di cui in premessa https://www.facebook.com/pages/Adam-Kadmon/125155200883260 in quanto NON possiedo profili personali privati su SOCIAL NETWORK. Chiunque asserisca di essere Adam Kadmon su altri social network o pagine Facebook che non siano la suddetta pagina, sta mentendo. Da tempo abbiamo rilevato una attività da parte di alcune persone e alcuni spazi web fra cui taluni si vantano di essere hackers e poter diffondere informazioni non veritiere ai miei danni simulando con artefizi che siano autentiche. Ad oggi alcuni dei suddetti signori mi hanno ripetutamente attribuito  identità che non mi appartengono, seminato informazioni non veritiere, pubblicato articoli e post basati su fonti inesistenti, ragionamenti errati e a carattere diffamatorio e calunniosi, distorcendo i veri contenuti dei miei programmi televisivi, alimentando odio contro di me, ricorrendo talvolta anche a falsi profili, cercando di aizzarmi contro la comunità internet. Quanto riferito è dimostrabile in ogni sede, da voi stessi verificabile, tanto più che avete segnalato a me e agli amministratori che gestiscono il presente blog e la pagina Facebook https://www.facebook.com/pages/Adam-Kadmon/125155200883260, negli anni, moltissimi link, chat, post, pagine Facebook e blog dal contenuto palesemente infamante nei miei confronti, della mia attività, delle mie opere.

3) ESISTO REALMENTE. Corrisponde quindi ad affermazione ASSOLUTAMENTE NON veritiera, l'asserire che io sia un personaggio "immaginario" o un "collettivo di persone" o quant'altro che non sia io.


4) Sono l'autore del Best Seller "ILLUMINATI VIAGGIO NEL CUORE NERO DELLA COSPIRAZIONE MONDIALE" (libro più venduto nella sezione NON FICTION della casa editrice PIEMME nell'anno 2013). Lo preciso in quanto alcuni signori, si sono permessi di asserire che il libro mi sarebbe stato "attribuito". Mi auguro che leggendo quanto sopra rettifichino come previsto per Legge.

5)  Il mio pseudonimo e alcuni miei servizi televisivi sono stati menzionati anche dal prestigioso quotidiano statunitense del New York Times.

6) Sono ideatore e conduttore del programma televisivo "ADAM KADMON RIVELAZIONI" (2014) di 8 puntate, trasmesso da Italia 1 in prima serata. Sono autore dei testi di tutto ciò in cui sentite la MIA voce. Gli altri servizi sono scritti da ILARIA TIBERIO e ALBERTO PATTACINI. La regia è di ARCADIO CAVALLI.

7) Prima di apparire in televisione, già scrivevo in questo blog da cui divulgo tutt'oggi valori di Rispetto Reciproco e NON violenza.

8) il sito www.adamkadmon.it è il sito del fanclub UFFICIALE dedicato al sottoscritto che raccoglie tutto ciò che lo riguarda fornendo link a tutte le pagine UFFICIALI. Come specifica il suo disclaimer legale è gestito da fans e NON appartiene a me.

Invece il Twitter ufficiale che divulga i miei pensieri in 140 caratteri esatti è il seguente: https://twitter.com/AdamKadmon7777

9) Applicando la numerologia al sottoscritto si ottiene SEMPRE il valore 7 dai suoi dati anagrafici completi, dalla data di nascita, dal giorno-mese, dal segno zodiacale, dal numero di pianeti nel suo elemento zodiacale, dal nome della via, dal CAP, dal telefono fisso, dalla matricola universitaria, dalla tessera di donatore di sangue, dalla richiesta per ottenere la tessera di donatore di sangue (e altri elementi ancora). Applicando invece lo stesso calcolo numerologico già solo al nominativo del signor LUIS MIGUEL CHIASSO, si ottiene il valore 4. Quindi già da questo si poteva comprendere che LUIS NON era me. Infatti fin dalla mia prima apparizione sul web, quindi in tempi non sospetti, anni prima di essere trasmesso da Mistero, spiegai proprio dal mio blog che il giorno in cui avessi deciso di rivelarmi al pubblico sarebbe stato possibile riconoscermi fra i tantissimi che approfittando del mio anonimato avrebbero potuto dire di essere me, semplicemente verificando che applicando la numerologia ai miei dati si ottenesse sempre il valore 7. Ovviamente, ho anche altri modi per dimostrare che io sono il vero Adam AUTORE di me stesso, e che vedete in televisione. Anche la voce che ascoltate è la mia. Ma non sono un attore. Né un doppiatore. Sono semplicemente me stesso. E sono sempre io fin dalla prima edizione di Mistero, che fu trasmessa il 4 Gennaio 2011.

10) Ad ogni modo NON ho MAI ricevuto informazioni di qualsivoglia genere dal signor LUIS MIGUEL CHIASSO né ho mai avuto forme di contatto con lui, né l'ho mai conosciuto direttamente o indirettamente. Ho appreso dell'esistenza di LUIS MIGUEL CHIASSO e del suo nome, unicamente dai tantissimi articoli ed errate congetture che si leggono nel web.

                                   TANTO PREMESSO

Sono ASSOLUTAMENTE INFONDATE, NON VERITIERE, le dichiarazioni che si leggono nell'ultimo post del profilo Facebook del signor LUIS MIGUEL CHIASSO  secondo cui avrebbe inventato "ADAM KADMON", che si sarebbe messo d'accordo con un ATTORE per il programma Mistero, che ne sarebbe stato l'INFORMATORE e quant'altro lo colleghi ad Adam Kadmon.

                                        PERTANTO

Invito FORMALMENTE coloro che hanno pubblicato informazioni NON esatte a RETTIFICARLE riportando INTEGRALMENTE quanto appreso dalla presente comunicazione senza dunque apportare modifiche. Invito altresì a NON speculare sulla morte del giovane Carabiniere.

Pur NON avendo MAI conosciuto LUIS MIGUEL CHIASSO, ritengo fosse una bravissima persona e un ottimo Carabiniere dall'animo colmo di nobili ideali.

Con tutto il Cuore, con la C maiuscola, porgo le mie più Sentite Condoglianze alla sua famiglia e a tutte le persone che gli volevano davvero Bene.

Vi è infine un aspetto importante da chiarire (ben conosciuto da chi mi segue fin dalla mia prima apparizione sul web).

Il motivo per cui cancelliamo i commenti offensivi o le domande tendenziose che vengono pubblicate nella nostra pagina è UNICAMENTE per evitare liti fra utenti e al contempo non vederci obbligati nostro malgrado a dover querelare sia chi ci insulta, sia coloro che, da pagine esterne alla nostra, dichiarando cose spesso non veritiere ai nostri danni e a quelli della mia persona, fomentano comportamenti aggressivi e affermazioni lesive appunto della mia immagine e di quella degli amministratori e quant'altro.

In tali tipi di condotta si potrebbero anche ravvisare illeciti penali.

Il mio Blog e la pagina ufficiale di Adam Kadmon di cui in premessa, è allineata con ideali di Rispetto Reciproco e NON violenza.

Mi auguro che vengano compresi e condivisi da TUTTI anche in Rispetto della morte di Luis Miguel Chiasso.

Un Abbraccio forte.

Adam

domenica 26 ottobre 2014

ADAM KADMON RIVELAZIONI - sulla televisione e su internet

Cliccando "QUI" potete accedere al profilo "Adam Kadmon" su Google + dove trovate i TRE LINK da voi più RICHIESTI inerenti l'intervista a Studio Aperto da me rilasciata alla bravissima giornalista Sabrina Pieragostini, la seguitissima prima puntata di "ADAM KADMON RIVELAZIONI" e la nuova intervista rilasciata in privato. 

Dandovi appuntamento domenica su Italia 1 alle ore 21,30 rispondo alla domanda più frequente ossia come abbia fatto (sono l'unico finora ad esserci riuscito) a parlare di argomenti tanto spinosi da una emittente di ascolto nazionale al punto da finire menzionato addirittura negli Stati Uniti sul prestigioso quotidiano New York Times.

La natura di tale domanda posta da lettori e fans nasce dall'assunto molto diffuso su internet secondo cui le televisioni sarebbero totalmente controllate da poteri forti o deviati che non vorrebbero si parlasse di argomenti a loro scomodi.

Il medesimo assunto reciterebbe che internet, invece, sarebbe sede di verità assolute e libertà di informazione. 

Ebbene la realtà delle cose è assai diversa.

1) Pur essendo vero che nei mass media italiani vi siano forme di controllo deiie informazioni, tale controllo non è mai totale (almeno per adesso). 

2) Come in ogni organizzazione umana, anche in televisione lavorano persone altruiste ed egoiste. Le persone altruiste desiderano migliorare le cose per tutti.
3) Su internet può scrivere chiunque il che diventa un grosso problema se ad esempio una multinazionale, oppure criminalità organizzate o ancora delle intelligence deviate, gruppi di fanatismo politico o religioso ecc..,, abbiano di nascosto aperto migliaia di siti, forum, pagine social network apparentemente slegati fra loro, ma che in realtà diffondono in "coro" la stessa menzogna allo scopo di dannaggiare l'immagine di una multinazionale concorrente o di una persona il cui pensiero di pace se correttamente applicato può realmente migliorare le cose per tutti.

Tutti quei signori che sostengono a spada tratta, insultando oltretutto chi non la pensa  come loro, che la televisione dice solo "bugie" mentre internet direbbe solo la verità, o ignorano come stanno davvero le cose, o hanno interessi personali per farvi credere in tale bugia.

Io da sempre divulgo valori di Rispetto Reciproco da internet e dalla televisione.

Sono assolutamente indipendente da un punto di vista politico e religioso.
Inoltre non mi chiamo Andrea, non mi chiamo Fabio ecc...
E non sono un attore. Interpreto e doppio me stesso. Non sono una invenzione letteraria.

Chi mette in giro queste voci mente sapendo di mentire e si assume le responsabilità civili e penali di ciò che dice a danno della mia immagine e delle persone ed aziende con cui collaboro nel tentativo di migliorare le cose per tutti.

Purtroppo Facebook e internet sono pieni di mitomani che si fingono me.

Abbiamo indagato su alcuni di questi finti Kadmon e abbiamo scoperto fare parte degli stessi gruppi che mi diffamano. Pazienza.

Tutto ciò per farvi capire quanto è facile usare internet per diffondere falsità e quanto è ingenuo chi davvero crede che sia sede di verità.

Lo ripeto: se una multinazionale vuole danneggiare una azienda rivale, può aprire migliaia di blog fingendo siano gestiti da "complottisti" ma poi far dire loro in "coro" una stessa bugia per danneggiare la concorrente.

Il bersaglio può essere una multinazionale oppure chi ci lavora.

Inoltre i diffamatori professionisti, hanno anche la cattiva abitudine di venire nelle mie pagine ufficiali a pubblicare le loro calunnie ai danni della mia persona, dei miei ospiti o delle aziende per cui lavoro. 

Quando vengono bannati, rincarano la dose lamentandosi che vi sarebbe mancanza di democrazia.

No signori. Non vi è mancanza di democrazia. Vi è mancanza di educazione da parte loro.

A tal proposito voglio dare un consiglio a tutti gli amministratori di pagine oneste.

Per legge, lasciare pubblicati insulti nei confronti di chicchessia, vi rende corresponsabili.

Lo stabilisce la legge italiana. Fate un ricerca in proposito e verificherete che è vero.

Quindi quando sotto i vostri post, vedete che ci sono persone che insultano aziende o altre persone, vi consiglio di cancellarli, perché in caso di denuncia, finireste anche voi a dover risarcire i danni alle parti lese.

Moderare i commenti ha proprio lo scopo di rimuovere quelli offensivi onde evitare beghe giudiziarie.

Di recente sono stati individuati alcuni blog di "complottisti" che addirittura cancellano i commenti positivi nei miei confronti e lasciano pubblicati solo quelli negativi. Poi sono stati individuati complottisti che aprono centinaia di falsi profili e li usano per pubblicare insulti nei confronti della mia persona e delle persone che mi vogliono bene. 

No signori. Non è questo il modo di migliorare le cose per tutti.

Perché non provare invece ad aiutarmi  diffondere il messaggio di rispetto reciproco e non violenza?

Aizzare le persone all'odio, ostacolarmi nella mia campagna di sensibilizzazione equivale a favorire quegli individui che stanno cercando di provocare una guerra civile.

Una guerra civile è qualcosa di molto brutto. Si combatte casa per casa. Viene meno l'elettricità, il cibo, internet, e si muore.

Si, si muore sul serio. Non si può ricaricare la partita.

Il vero potere non ha paura delle rivolte violente. Ha paura delle persone che ispirano rivolte pacifiche ossia basate sulla presa di coscienza.

Le rivolte violente infatti cambiano solo il volto dei padroni ma non quello degli schiavi.

Anche coloro che eventualmente sono pagati da questi poteri disonesti per seminare odio, per favorire guerre civili, riflettano bene sul loro operato.

Una volta che non serviranno più ai loro padroni, saranno considerati scomodi testimoni ed eliminati proprio dai loro datori di lavoro o quantomeno  non godranno più della loro protezione. Si ritroveranno con le loro famiglie ad essere coinvolti nella stessa guerra civile che oggi stanno provocando diffondendo notizie false e diffamatorie a danno di chiunque stia cercando di evitarla. 

Si rifletta meglio.

Ne vale davvero la pena?

Indagando sulle origini di diffamazioni contro persone oneste e valori di Rispetto Reciproco e non violenza, si scopre spesso che gli individui coinvolti, simpatizzano per particolari giri politici e religiosi di matrice estremista, e che agiscono in totale malafede.

Agiscono sapendo di avere torto. Il loro unico scopo è gettare fango e creare confusione, disinformazione, odio.

Ora fin dall'inizio del mio sentiero nel mondo della comunicazione mi sono sempre comportato in modo corretto, e gli unici ad odiarmi, a parte chi è pagato appunto per diffamarmi, sono individui che NON sono riusciti a manipolarmi o che comunque considerano il mio pensiero un ostacolo ai loro affari ed interessi.

Il mio principale messaggio è da sempre portare nelle scuole e nelle famiglie l'insegnamento del rispetto reciproco. 

Chiunque legga il mio blog o segua la pagina ufficio stampa su Facebook https://www.facebook.com/pages/Adam-Kadmon/125155200883260,  lo sa benissimo.

Mi meraviglio di quanto certi bloggers e giornalisti evitino nel modo più assoluto di parlarne nei loro articoli su di me.

Parlano dei miei capelli, dei miei vestiti o di qualsiasi altra cosa non importante che mi riguardi, evitando sistematicamente di riferire circa il vero contenuto altruistico dei miei messaggi al grande pubblico. Omettono che nella mia pagina principale da anni ci sono persone che si aiutano l'un l'altra a trovare lavoro. Omettono che mi sono state chiuse moltissime pagine socialmente utili. 

Come se non bastasse alcuni di questi bloggers riportano solo i quattro commenti offensivi contro i miei confronti, spesso pubblicati dai loro amici o da loro stessi usando falso profilo, ma omettono in toto di riportare i centinaia di migliaia di commenti affettuosi, pieni di stima e fiducia nel domani pubblicati sulla pagina Facebook autorizzata a rappresentarmi dai miei lettori di ogni ceto, lavoro, età e cultura.

Così facendo, i bloggers che pubblicano notizie false a mio danno, se ne rendano conto o meno, diventano essi stessi parte del problema della società moderna dove il gettare fango addosso al prossimo, il tutto accompagnato dalle frustrazioni quotidiane, sta creando generazioni di persone psicologicamente aggressive, violente, provocatrici, amanti della discordia ai fini della medesima.

Credetemi. Comportarsi così è sbagliato. Si favoriscono i piani di quei signori che pensano di trarre lucro e vantaggio dallo scatenarsi di guerre civili o comunque disordini.

Svegliarsi significa capire questo.

Svegliarsi significa capire che se molti giornalisti fanno pubblicità ai loro amici scrittori anche quando i loro libri vendono poche copie, ed invece insabbiano del tutto di riferire ai loro lettori che il mio è stato il più venduto della sezione "no fiction" della Piemme nel 2013, qualcosa non quadra.

Svegliarsi significa capire che se miriadi di blog di ogni schieramento politico e religioso o addirittura giornalisti, solitamente in lite fra loro, si coalizzano tutti contro una sola persona, deformando, sminuendo, omettendo o riportando falsità su quanto effettivamente dica, probabilmente non è solo perché sono invidiosi. Forse hanno interesse che il messaggio di quella persona, le cose buone che ha fatto, non si vengano a sapere.

Ed è ciò che vedo accadere spesso a danno di chiunque in televisione o su internet divulghi valori utili alla popolazione, valori indipendenti da correnti politiche, religiose o quant'altro.

Sarà un coincidenza ma nel tempo mi è sembrato di notare che i sistemi di potere deviati temono assai più la divulgazione di Rispetto Reciproco che le esortazione alle liti alla violenza.

La ragione potrebbe essere nel fatto che i veri poteri, hanno strumenti per fermare le rivolte violente delle popolazioni esasperate da soprusi. La storia insegna infatti che le uniche rivoluzioni delle popolazioni riuscite sono quelle coordinate dalle società segrete massoniche ed illuminate. Si pensi a quella Francese, a quella Bolivariana, a quella Americana  ecc...

L'Italia stessa nacque grazie alla Carboneria, società segreta coordinata dalla massoneria stessa.

Tutti parlano della massoneria ma veramente pochi capiscono quanto abbia fatto nel mondo per migliorare le cose.

Purtroppo però, come accade anche nelle migliori famiglie, non appena ci si rilassa un pò, immediatamente si infiltrano elementi non onesti.

E così anche nella massoneria, oggi,  come in tutte le altre organizzazioni umane, vi sono persone oneste e persone che lo sono meno.

Questo significa che fare sempre di tutta l'erba un fascio è assolutamente sbagliato.

Io ve lo dico come persona assolutamente indipendente da religioni, società segrete, politiche e quant'altro.

L'unica cosa speciale che ho è quel valore "sette" numerologico. Non è una teoria.

Fin da piccolo mi dissero che era un valore importante. Che molte profezie ne parlavano.
Ma io non gli ho mai dato peso.
Infatti contrariamente a chi mi definisce "profeta del terzo millennio" in realtà io non credo proprio nelle profezie.

Credo invece nelle persone di Buona Volontà, oneste, che si aiutano e si comprendono con pazienza, giorno dopo giorno, le une con le altre, per migliorare le cose, e non per creare gruppi delinquenziali il cui unico scopo è calunniare chi invidiano o le persone al posto delle quali vorrebbero essere.

Credo nelle persone di Buona Volontà. Si. Quelle che guardano oltre il tuo abito e la maschera, e capiscono che se non gusti la tua popolarità, se sacrifichi tutto, anche la possibilità di conoscere persone che ti vogliono bene, è perché hai veramente a Cuore di contribuire a migliorare con serenità le cose per tutti.

E' chiaro quindi che persone egocentriche, arriviste, borderline, fanatiche, doppiogiochiste, narcisiste, mi considerano di ostacolo ai loro obiettivi che solitamente sono di apparire.

A loro infatti non importa migliorare le cose. Importa solo poter dire che sono loro a farlo.

A me invece non è mai importato si sapesse il mio nome anagrafico. Nè avere dei meriti.

Ho fatto solo ciò in cui credo: RISPETTO RECIPROCO.

Ho lasciato che le persone trovassero in quel volto mascherato i loro stessi occhi, in cui proiettarsi capendo che l'anima dietro di essi è quella di chiunque fra loro, fra voi, abbia un Cuore realmente onesto e indipendente.

Non ha importanza l'abito di chi trasmetta messaggi positivi né da dove parli.
Ciò che conta è il contenuto del messaggio.
Se il messaggio è positivo va ascoltato senza pregiudizi di alcuna sorta.
Chi vi dice di non ascoltarlo a priori, o lo deforma, si prende gioco di voi.
Cerca di strumentalizzarvi per usarvi come armi contro chi invece è innocente.

Per questo motivo consiglio sempre di ignorare chi semina odio, chi calunnia e quant'altro.

Ascoltate invece chi divulga valori umani perché quelli sono sempre UTILI.

Coloro che in tantissimi mi chiedono come mai la televisione mi consenta di parlare di argomenti scomodi ai poteri deviati, sono vittime proprio di questo tipo di pregiudizi.

Si sono convinti negli anni, leggendo sempre la stessa bugia ripetuta in modo ossessivo da alcuni blog, che le televisioni siano popolate SOLO da persone non belle.

E' appunto una BUGIA.

Infatti la verità è che In televisione lavorano tante persone oneste che come la maggior parte di voi hanno famiglie e valori. Se io posso parlare di valori di Rispetto e Reciproco da una emittente di ascolto nazionale il merito è sia LORO che VOSTRO che avete saputo guardare ben oltre la mia maschera, non giudicandomi dall'abito ma dall'importanza sociale dei suddetti valori. 


A tal proposito desidero chiarire che la persona che vedete da anni su Italia 1 sono sempre io e che non sono un attore. Dalla prima puntata del 4.1.2011 su Mistero interpreto e doppio me stesso. Il mio aspetto sembra cambiare proprio perché io stesso, al termine di ogni edizione, cambio il mio aspetto diventando realmente differente. Inoltre alcune riprese sono fatte in modo tale da ridurre la dimensione delle mie spalle, del viso, delle dita, tutta una serie di accorgimenti che mi rendono in effetti ancor più irriconoscibile tant'è che moltissime persone hanno erroneamente creduto si trattasse di più interpreti.

I testi dei miei aforismi, le riflessioni, le mie rubriche (insomma tutto ciò dove sentite la mia voce) sono miei.

I testi degli altri servizi sono invece di due altri autori, giovani, e a cui auguro tutto il meglio: Ilaria Tiberio e Alberto Pattacini che saluto e ringrazio per la loro preziosa collaborazione nella realizzazione di Adam Kadmon Rivelazioni il tutto diretto tramite la regia del mitico Arcadio Cavalli.


Oltre ad Arcadio, ringrazio e saluto Claudio Cavalli, l'intera Quadrio e tutte quelle persone nella Mediaset che hanno congiunto le loro forze per consentirmi di divulgare valori umani tanto preziosi in periodi dove altri signori invece, purtroppo, preferiscono insabbiarli e seminare odio contro chiunque parli di valori di rispetto reciproco e pace.

E' come se certi signori della violenza volessero scatenare una guerra civile in questa bellissima nazione. Eppure l'Italia è così bella ed ha tante ricchezze artistiche che potrebbe mantenersi anche soltanto sul turismo se non venisse parassitata da certi poteri tutt'altro che altruistici. Per guarire la corruzione e scongiurare guerre civili ottenute provocando disperazione e rivolte nate da palesi ingiustizie di cui tutti siete testimoni nel quotidiano vissuto, è necessario collaborare tutti insieme portando finalmente nelle scuole e nelle famiglie, l'insegnamento di Rispetto Reciproco e non violenza, e di insegnare questi valori con dolcezza, fin dall'infanzia ai propri figli ed allievi. In meno di un secolo il

Bel Paese inizierebbe ad assomigliare ad un paradiso. Ed il merito sarebbe Vostro nell'aver compreso e divulgato negli anni, fin dalla mia prima apparizione su internet nel mio blog, il mio diario aperto: (link: http://777babylon777.blogspot.it/2014/08/non-temere-le-apocalissi-temi.html) la genuina essenza pacifista del mio messaggio. Tutte quelle persone che sminuiscono questi valori, deformano o insabbiano del tutto o in parte la mia vera finalità (ad esempio alcune reti di blog e pagine Facebook) non fanno altro che intralciare ciò che invece deve invece avvenire per il Bene di tutti.



Pur di ottenere qualche visita in più, si riducono a parlare dei miei capelli o del mio aspetto, ossia a fare gossip. In parte agiscono per convenienza, poiché il gossip tira sempre. In parte agiscono per invidia perché i loro siti non sono popolari. Ma così facendo ostacolano la divulgazione di valori che nella loro potentissima semplicità, se correttamente recepiti ed applicati, possono contribuire a migliorare realmente le cose per tutti. Se vogliono diffamare o prendere in giro il sottoscritto va benissimo. Tutta pubblicità. Ma l'importante è che riportino con serenità anche ciò che viene realmente da me detto, anziché banalizzarlo. Rispetto Reciproco e NON violenza non sono valori banali. Si aiuti a trasmetterli. Non importa in che forma. L'importante è che vengano trasmessi. A proposito di abiti e maschere, ringrazio anche tutti coloro che da anni scrivono al mio ufficio stampa chiedendo di potermi conoscere o parlare con me in privato ma purtroppo non è possibile. Se accettassi infatti, immediatamente orde di mitomani, inizierebbero a fingere di essere me (cosa che fra l'altro già accade). 


Da quanto documentato il loro scopo solitamente è ottenere vantaggi personali approfittando del vostro affetto e stima nei miei confronti a prezzo delle inevitabili delusioni che poi patireste nel momento in cui scoprite che quei signori NON erano me. Io invece desidero che stiate bene e al sicuro. Sacrificando me stesso con l'impormi di NON parlare con voi privatamente (neppure a livello confidenziale), avete almeno la certezza che chiunque vi scriva dicendo di essere me, oltretutto su pagine NON autorizzate, sia un impostore o comunque persona malintenzionata. Le uniche pagine che ho infatti autorizzato a rappresentarmi sono quelle elencate qui:

http://777babylon777.blogspot.it/p/importante-avviso-ai-fans-di-adam-kadmon.html

In conclusione ribadisco quanto in premessa: 

Grazie di Cuore a tutti coloro che parlano di me, bene o male che sia, in quanto mi aiutate a trasmettere valori umani tanto preziosi quanto purtroppo trascurati. Il mondo può migliorare. Io ho provato a farlo partendo da me stesso. Io stesso cado. Però per quanto mi faccia male, mi rialzo o almeno ci provo. A volte ci si riesce subito. Altre volte occorre più tempo. Esattamente come fate voi. Ma del resto il senso della vita non è forse nella vita stessa più che nei traguardi? Il traguardo una volta raggiunto resta alle spalle. Il panorama e i ricordi vissuti nel raggiungerlo è per sempre. Grazie di esserci. Vedrete che un passo alla volta tutto andrà meglio.

Un abbraccio forte.

Adam