Visualizzazione post con etichetta To protect Mankind. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta To protect Mankind. Mostra tutti i post

sabato 15 dicembre 2018

Adam Kadmon ® BABYLON 777 solo la dolcezza fermerà il Caos seminato dalla Bestia.



Solo la dolcezza fermerà il Caos della Bestia che domina il mondo seminando discordia ed odio fra le genti. Non sono le profezie a realizzarsi ma certi signori malati di fanatismo e accecati dal potere a concretizzarle, una dopo l'altra.
Io sono nessuno ma Voi, insieme, potete fermare tutto questo agendo in armonia nella pace e nel bene. Non sono solo parole. Occorre saper ascoltare. State sempre lontani dal fanatismo specie quello violento. Dinanzi a quanto accade non bisogna essere né indifferenti né reagire in modo esagitato.
Mistero Adam Kadmon autore scrittore musicista personaggio Wikipedia
Adam Kadmon
(autore e scrittore)
Occorre mantenere autocontrollo e sensibilità guardando tutto nel suo insieme. So bene che quando si viene colpiti direttamente la sofferenza psicologica rende difficile portare pazienza. E' umano e comprensibile. Ma bisogna rialzarsi. La vera forza non è nella violenza ma nella capacità di rafforzarsi ed armonizzare con intelligenza e saggezza (figlia di esperienza), quanto si è vissuto di non bello e trasformarlo in qualcosa di bello per noi stessi e il nostro prossimo quando vediamo che da solo non ce la fa. Non fatevi manipolare da nessuno.
Cogliete solo i valori umani positivi e costruttivi. Se avete letto il mio libro e avete compreso il messaggio in esso contenuto, potete costruire un mondo libero e buono perché avete capito come è stato ridotto allo stato attuale.
Teoria o Realtà? Temo sia finito il tempo delle fiabe e capire dove iniziano e fino dove ne arrivano le morali. Le parole sono potenti. E possono assumere risonanze di infinito.

Vi voglio Bene.

Un Abbraccio

Adam Kadmon


domenica 12 agosto 2018

ADAM KADMON ® Nessuno può diventare un dio ma Dio è in ognuno di noi (2018)



Dio ci mette tutti alla prova. Restate nel Bene. Quando si smarrisce la strada, si torni al più presto sul sentiero di Pace. Guardate il mondo, la vostra nazione, la vostra città, il vostro quartiere. Lo vedete cosa sta accadendo? Capite dunque che le mie non sono solo parole Voi e soltanto Voi potete migliorare tutto. Ma occorre restare nel Dio di cui Vi parlo da anni che è l'unico ad essere reale, l'unico a consolare le nostre lacrime e ridonarci il sorriso. Vi lascio al video messaggio. Buon ascolto ed un Abbraccio,

Adam Kadmon

martedì 7 agosto 2018

Adam Kadmon - Messaggio di Dio per tutti Noi - Agosto 2018



Dio chiede a tutti di neutralizzare con azioni di pace e di bene ogni forma di razzismo ed ogni potere o persona che alimenta tale razzismo direttamente o indirettamente. Questa non è una fiaba. È quanto Dio mi chiede sempre più spesso in sogno. Mi ha mostrato che se il razzismo si diffonde anche nei centri di potere scatenerà una guerra civile apocalittica che sfuggirà di mano agli stessi segreti signori che secondo le mie fiabe l'avrebbero pianificata. Nelle visioni mostratemi da Dio la guerra provocata dal razzismo annienterà tutti: buoni e cattivi. Il Male sarebbe l'unico a trionfare su un pianeta morto. Dio in sogno mi ripete di dirvi che tramite azioni di bene e di pace è possibile togliere potere ad ogni forma di razzismo. Quindi mai rispondere con la violenza alla violenza poichè gia da bambino, Dio mi mostrava come il Male dominava il mondo. In pratica piloterebbe la mente e le emozioni delle persone cattive tra cui i razzisti (che usa come "marionette") facendo loro credere di essere dalla parte del bene. Il male invece si nutra dii violenza. L'odio e la violenza quindi potenziano il Male sempre di più. Solo il Bene conseguito con azioni pacifiche lo può indebolire. Osservate quanto sta accadendo intorno a Voi in Italia e nel mondo. Ditemi a cosa razzismo e violenza stanno portando. C'è bisogno di fare del Bene a partire dai centri di potere troppe volte forieri di liti e cattivi esempi. Spero che i potenti ascoltino il mio consiglio anche se alcuni di loro pensano che oltre me anche Dio sia un "personaggio immaginario"... Dio invece è quanto di più reale esista. Ma lascia a tutti noi il libero arbitrio di scegliere di agire nel bene e per la pace poiché la vera salvezza dell'Anima passa solo tramite le azioni di #Bene.e #Pace.
Un abbraccio  x 7777

Adam Kadmon

mercoledì 26 agosto 2015

Il Vero motivo per cui i rivoltosi violenti rischiano di fare tutti una brutta fine

Premesso (per quei pochi che ancora non lo avessero capito o chiunque, avendo bene o male sentito parlare di me, voglia comprendermi meglio) :

1) che io sono da sempre dalla parte della non-violenza
2) che fingersi me o chiunque altro, in qualsivoglia modo, dare anche lontanamente ad intenderlo con l'aggravante di farlo per attirare l'attenzione su di sé, adescare fans, capovolgere i miei valori, usare foto che mi ritraggono senza chiedermi il permesso, usare il mio logo, diffamarmi, simulare che io sia morto, attribuirmi volti o identitá di soggetti reali o inventati che siano, tentare di violare la mia privacy, scrivere libri o articoli dove mi vengono attribuite azioni orrende da me mai commesse, diffamarmi o porre in essere altre idee poco sagge lesive dei miei diritti che dovessero venire a certe persone il cui istinto di autoconservazione è evidentemente inferiore alla loro stoltezza, all'invidia (o ai soldi che gli offrono individui ancora più stolti di loro, per danneggiare la mia immagine pubblica, distorcere i miei valori, i miei veri messaggi e comunque vigliaccamente disinformare sul mio operato e la mia persona), li rende tutti responsabili di illeciti penali per cui la legge prevede condanne a sanzioni pesanti ed esosi risarcimenti dei danni in favore della parte da loro lesa.
3) che il loro persistere mi obbliga mio malgrado ad intraprendere nei loro confronti, le dovute azioni legali a tutela dei miei diritti
4) che il blog da cui mi state leggendo è l'unico ufficiale ed é il mio ormai storico diario aperto.

5) che il mio canale YouTube ufficiale (ADAM777MJ) si trova al seguente indirizzo
https://www.youtube.com/watch?v=pXu8QkLBzU0).

6) che la pagina ufficiale Facebook in cui è possibile inviarmi eventuali proposte professionali è SOLTANTO questa:  https://www.facebook.com/pages/Adam-Kadmon/125155200883260.

7) che il solo fanclub autorizzato è www.AdamKadmon.it su cui trovate ogni link a tutto ciò di ufficiale che mi riguardi.

Ebbene tanto premesso,
rispondo volentieri ad alcuni potenziali sedicenti rivoltosi, che mi hanno più volte espressamente chiesto di spiegargli la ragione per cui non dovrebbero abbattere usando la violenza, quei governi che ritengono corrotti.

Fornirò sia una risposta più sintetica dedicata ai più svogliati in lettura; sia una risposta più dettagliata per chi vorrà invece meglio approfondire e quindi davvero capirmi.

1) Risposta sintetica: i rivoltosi che riusciranno ad abbattere i governi, indipendentemente da quanto numerosi possano essere, verrebbero neutralizzati o comunque imprigionati fino all'ultimo da forze sovranazionali addestrate da anni esattamente a fare fronte a simile rivoluzionaria evenienza. E per colpa degli ingenui insorti rischierebbero la vita anche milioni di famiglie innocenti per via del fuoco incrociato e degli stenti tra fame, sete e freddo dovuto all'immediato blocco strategico per rappresaglia delle risorse primarie da parte di quei poteri che da sempre le possiedono. La guerra civile è infatti una trappola a lungo pianificata dai poteri deviati per fondare poi "legalmente" il loro impero sulle macerie e i cadaveri del vecchio ordine mondiale ed in verità anche del nuovo. Per alcuni infatti sembra nuovo, ma per altri con più esperienza come ad esempio il sottoscritto, tale "nuovo" ordine della mia fiaba, per quanto ai più ancora sconosciuto, è invece palesemente obsoleto.
Sempre restando nell'ambito della fiaba, per le persone più interessate a voler capire le ragioni per cui sconsiglio ai rivoltosi violenti di aggredire i governi, presento ora la spiegazione più esplicita e magari anche "illuminante":

2) È cosa buona e giusta che si comprenda la vera ragione per cui tanti signori che vi facevano credere di appartenere a schieramenti in perenne lite fra loro sul web, si sono invece misteriosamente e improvvisamente coalizzati ad inventare gravissime menzogne diffamatorie e calunniose contro il sottoscritto portandole avanti ossessivamente e insensatamente per anni e anni.

Ma come? Dicono che sono nessuno e poi investono energie e soldi per architettare organizzatissime e costanti campagne per screditare la mia persona addirittura in ultimo simulando che sia morto? 

Quando si è veramente nessuno si viene ignorati. Costoro invece si impegnano in modo a dir poco professionale pur di tentare di togliermi credibilità. Il buffo è che io stesso ho sempre detto al mio pubblico e ai miei lettori di non credermi mai. E allora perché costoro arrivano a farsi denunciare pur di dirvi di non credere ad un signor nessuno che lui stesso dice di non credergli?

Ma non sarà invece che eventuali committenti di tali campagne diffamatorie forse volevano (e vogliono) impedire che i popoli europei riflettano sulla morale di quella fiaba che oltretutto racconto da sempre proprio senza alcuna pretesa di essere creduto. E allora riascoltiamola insieme. Ebbene secondo appunto tale fiaba alcuni signori avrebbero calcolato che giá solo in Italia, spiegandone correttamente la morale agli oltre 58 milioni di persone che ne fanno parte, almeno 20 milioni di famiglie oneste e sagge, la capirebbero passando all'istante dalla mia parte.

Tutte queste persone guardando nella stessa direzione di miglioramento collettivo, tramite i miei e vostri valori di educazione e non-violenza, diverrebbero non più strumentalizzabili e non più divisibili in fazioni in sterile conflitto fra loro per ogni sciocchezza. I poteri deviati a quel punto perderebbero di fatto oltre 20 milioni di individui che attualmente considerano preziosa ed insostituibile potenziale manovalanza anche per una loro ipotetica guerra civile. I poteri deviati sarebbero infatti consapevoli che quei 20 milioni di italiani onesti sono già ora fra i più motivati, determinati, e psicologicamente equilibrati ad agire in modo organizzato e MAI violento.

Un esercito dunque di veri pacifisti che sarebbe quindi impossibile per chicchessia ancora provocare, dividere e trascinare nel conflitto civile. Queste persone che io Amo per la loro onestà e il modo dolce con cui hanno cresciuto i figli, meritano di essere salvate proprio da quella confusione e sconforto provenienti attualmente da ogni direzione in cui loro avevano riposto le rispettive certezze. In pratica i "cattivi" hanno calcolato che se 20 milioni di persone capissero (come sanno prima o poi comunque accadere) correttamente i miei valori e le mie ragioni, e quindi tale moltitudine rinunciasse ad attaccare i governi, priverebbero le forze al servizio dei poteri deviati di qualsiasi possibilità di aggredirle.

Invece i poteri deviati vorrebbero che quelle persone oneste perdessero la pazienza cosicchè insorgendo con violenza contro i "burattini", passassero per criminali agli occhi del mondo, giustificando la sanguinosissima repressione di cui gli eserciti sovranazionali poi le renderebbero vittime. I poteri deviati infatti volevano e vogliono provocarvi tramite ingiustizie che rendono sempre più volutamente palesi, proprio per obbligarvi, per esasperazione, ad attaccare quei governi che fungono solo da "specchietto per le allodole".

Ciò che i vertici dei rivoltosi nascondono (mentre con tanto zelo coordinano e istigano le loro improvvisate milizie di disperati cittadini ad una autodistruttiva guerra civile), é infatti PRESTATE BENE ATTENZIONE, che certi governi, anni fa, proprio prevedendo l'insurrezione delle popolazioni, hanno stretto a loro insaputa un accordo con alcune organizzazioni sovranazionali le quali sono quindi legalmente autorizzata ad intervenire, tramite eserciti anch'essi sovranazionali, addestrati appositamente allo scopo di sedare sommosse usando anche la forza letale in caso di particolare aggressività e pericolosita (reale o fatta passare per tale) attribuita ai rivoltosi. Oltre ad essere ultraddestrati e armati con le più recenti tecnologie belliche, possono contare su velivoli (droni) guidati a distanza, armati sia di devastanti mitragliatori che di missili intelligenti (e non solo).

Possono anche contare su numerosi satelliti armati di emettitori ad impulsi dalla precisione chirurgica, periodicamente testati e calibrati, tramite realizzazione di complessi disegni effettuati direttamente dall'orbita terrestre, chiamati in gergo "crop circle", in italiano "cerchi nel grano" e fatti volutamente passare, anche tramite disinformazione a livello internazionale quali comunicazioni "aliene". I veri alieni invece, in tali disegni, come già vi spiegai anche televisivamente fin dal 2011 (sul web da molto prima), c'entrano molto raramente. Si noti che tale servizio in proposito ogni volta che lo carico viene cancellato.

Coincidenza? Può darsi  (giusto per la cronaca, la mia vera frase e' sempre stata "coincidenza puo darsi" e MAI "coincidenza non credo". "Coincidenza non credo" la diffusero alcuni signori che non capiscono o fingono di non capire che continuando a distorcere i miei valori e i miei messaggi, mi ostacolano nel salvare oltre la vita di chi mi vuole bene, anche quella di coloro che mi odiano, ossia di quei signori stessi.

La loro cattiveria infatti li sta portando a fare tutti una brutta fine. Ma loro non avendo mai letto niente di mio, non sanno che appena accadranno una serie di eventi, saranno spazzati via dagli stessi poteri deviati che nel farmi del male hanno servito, se ne rendessero o meno conto.

Io sono un signor nessuno, sia chiaro. Ultimo fra gli ultimi. E questo signor nessuno vi dice semplicemente come funzionano le cose spiegandole in modo concettuale.

Ciò che infatti conta è capire il concetto sotteso alla mia fiaba ossia che

 se i rivoltosi violenti abbattessero veramente i governi che hanno aderito a quei trattati, gli ingenui vittoriosi sarebbero poco dopo polverizzati dalla forza di fuoco infinitamente superiore delle forze belliche sovranazionali.

Alcuni ingenui mi hanno scritto dicendo "poco male... se la sono andata a cercare, tu li avevi avvisati e loro ti hanno sputato addosso. Muoiano tutti".

A parte il fatto che sono dalla parte della vita a prescindere ma gli ingenui non tengono conto di una cosa importantissima ossia che nel conflitto non cadrebbero solo i rivoltosi violenti ma come vi ho anticipato, anche milioni di famiglie innocenti, sia perchè falciate inesorabilmente dal fuoco incrociato delle fazioni coinvolte nello scontro civile, sia perchè stremate dalla mancanza di cibo ed acqua che sarebbero fra le prime risorse di cui i poteri che le detengono, bloccherebbero la distribuzione. Inoltre poiché comunicazioni ed internet sono sotto controllo è chiaro che chiunque organizzi rivoluzione violente, se il giorno in cui decidesse veramente di uscire fuori di casa per sferrare l'attacco, dovrebbe da solo capire che il.suo eventuale mancato arresto non avviene per negligenza dei "controllori". Ma avviene perchè quell'attentato o quella guerra civile fanno comodo a qualcuno.

Come cantava il buon Pino Daniele "Je so pazz" per cui non datemi retta. Non so quello che dico. Quindi siccome come dice la canzone sono pazzo "oggi voglio parlare perchè Masaniello è cresciut' e Masaniello è turnat', vi narro la mia fiaba. Solo che in questa fiaba io e Voi non siamo Masaniello, e non abbiamo alcuna intenzione di farci tradire od ammazzare, come accaduto anche troppe volte nella storia umana, proprio dalla parte più inetta, ignorante, invidiosa che ci odia del popolo, parte che vorrei comunque salvare dalla sua miope avida arroganza.

Fare la cosa giusta é agire senza violenza. E farlo richiede saggezza e buon senso. So già infatti che le mie parole non potranno salvare tutti. Soprattutto non potranno salvare appunto chi mi odia, nè certi furbi di mitomani che tanto furbi invece non sono, nè quelle persone che venendo purtroppo disinformate dai diffamatori, continuerà mio malgrado e vostro malgrado, ad ignorare quanto da me spiegato poc'anzi e in verità da sempre. Ma di sicuro potrebbero salvare, anzi salveranno, almeno 20 milioni di persone sagge ed oneste quantomeno dal farsi strumentalizzare da violenti. Sarete proprio Voi, quei circa 1000 angeli in Terra che tanto stimo, cui Facebook consente di leggere i miei post, a raggiungere gradualmente ognuna di quelle persone.

Occorre tempo e costanza. Ma ci riuscirete perchè è scritto.

Dove è scritto?

QUI.

Ed è scritto nei vostri Cuori, e forse ancor più che nel mio. Vi basterà dunque parlarci. Non importa cosa vi risponderanno. Ma intanto spiegate loro con semplicità e poi passate avanti. Se è destino che capiscano e si salvino, lo faranno. E quel giorno il merito sarà stato vostro. Onde evitare che vi ingannino, o siano ingannate le persone con cui parlerete, indicategli l'unico canale ufficiale Youtube dei video che nelle infobox contengono esattamente i valori che condividiamo.

È questo https://www.youtube.com/user/ADAM777MJ So che le mie ora apparentemente insignificanti parole, grazie a Voi salveranno comunque 20 milioni di persone, ma io comunque proverò fino all'ultimo a cercare di salvare anche tutte le altre. Non importa che deridano e odino. É che molte di loro non sanno davvero quello che fanno. Credono di saperlo ma non lo sanno. Quindi se vi daranno retta e rinunceranno alla violenza bene. Altrimenti saprete (e saprò) comunque di aver fatto tutto il possibile per loro. E potrete riposare al sicuro, e lontano dai violenti, il sonno sereno dei giusti.

Essendo io nessuno, ultimo degli ultimi, come sempre vi invito a considerare quanto vi ho narrato unicamente quale fiaba dell'età moderna. Infatti non è nulla più che una fiaba. Auguro comunque con tutto il Cuore ai potenziali rivoltosi violenti di capirla, di coglierne la morale. La violenza è sempre e comunque sbagliata. Non appartengo a nessuna religione e non sono un "buonista".

Chi ha orecchio per intendere, intenda.

Un abbraccio, Adam.

domenica 28 giugno 2015

Un Grazie alle migliaia di persone presenti all'incontro dal vivo con Adam Kadmon






Un Grazie dal profondo del Cuore alle migliaia di persone presenti e per tutto quello che nel nostro incontro dal vivo mi avete detto e donato di Prezioso e di Bello.


Mi avete commosso e, come avete verificato, oltre ad essere reale, vi voglio Bene sul serio. E' stata la dimostrazione che il mio e vostro Messaggio più importante ossia Rispetto e Non violenza ha superato le barriere internet e televisive per approdare alla realtà di un contatto dal vivo.

Un ringraziamento particolare va alla professionale organizzazione della discoteca INDIE di Cervia, a Roberto e a quel preziosissimo impegno dei (da sempre) discretissimi ma onnipresenti, insostituibili miei personali validi collaboratori, Enoch (in tale occasione addirittura in prima postazione), Lilith, Selene, Inanna, Kain (in seconda, sala e campo attivo), Abel e Ninhursag (in monitoraggio e percorsi), che insieme all'ottimo personale di sicurezza della discoteca stessa, hanno reso possibile che il mio incontro diretto, persona per persona, si svolgesse nella più totale serenità e protezione di tutti. E naturalmente un Grazie con la G maiuscola alla Quadrio nelle persone di Arcadio e Francesca che hanno reso possibile quanto sognava lo stesso purtroppo scomparso caro amico Claudio Cavalli, espresso pubblicamente anche nel suo ultimo articolo prima di lasciarci, in cui desiderava proprio che i miei messaggi di pace arrivassero a quante più persone possibile tramite incontri di persona.  

Caro Claudio pur sapendo quello che rischiavamo abbiamo realizzato quello che tantissime volte ci avevi proposto nel luogo più vicino a moltissimi ragazzi. Sono certo che ieri sera c'eri anche tu a sorriderci. La serata la dedichiamo proprio a te che mi hai voluto bene, a chi ti ha voluto e ti vuole ancora bene e a tutti coloro che hanno saputo guardare come te al Cuore andando ben oltre la mia maschera. Un grazie anche alla rivista Cultura e Dintorni per l'iniziativa di essermi venuta a trovare nella persona di Miri e per l'intervista dalle domande intelligenti e profonde fattami e di prossima pubblicazione.
E in ultimo ma non meno importante grazie agli amministratori di questa pagina per l'ottimo lavoro svolto con le migliaia di comunicazioni che riceviamo ogni giorno da anni.

La pagina Facebook ufficiale che ho autorizzato a rappresentarmi è https://www.facebook.com/pages/Adam-Kadmon/125155200883260



Un Abbraccio forte a Tutti e a presto

Adam




domenica 14 giugno 2015

Cosa è il vero Potere.

foto di Adam Kadmon.
Non è il solo possedere "soldi" a rendere davvero potenti. E' invece il possedere l'Assoluto controllo delle Risorse (acqua, cibo, corrente elettrica, materie prime ecc.). Infatti non dal denaro in quanto tale, ma dalla risorse stesse, dipende la sopravvivenza del genere umano. Quindi le Famiglie che possiedono tali risorse (e che abbiano forza sufficiente per difenderle da chiunque provi ad appropriarsene con forza e prepotenza), sono coloro che davvero hanno in mano il destino degli esseri umani, anche le sorti dei più ricchi di loro. Tutto il resto è solo fumo negli occhi. Facciamo un esempio. Se una ipotetica Famiglia X gestisse tutta l'acqua del Pianeta, non la volesse vendere al ricchissimo signor Y e fosse in grado di difenderla anche dai tentativi di prendergliela con la forza operata da quest'ultimo, costui senza tale Risorsa Vitale per la sua sopravvivenza fisica morirebbe. Capite quindi quale Potere conferisca il controllo Assoluto delle Risorse. Teoria o realtà? Non importa. Io desidero solo un mondo migliore per tutti, indipendentemente che un domani, io possa o meno farne parte e goderne. In queste righe vi è abbastanza, se non addirittura tutto, per comprendere e comprendermi. 

Un abbraccio 
Emoticon heart x 7
Adam

sabato 10 agosto 2013

Stelle Cadenti




"Sarebbe meraviglioso se Tutti, anziché disperarci nell'afferrare Stelle che sono in Cielo, prestassimo più attenzione a Quelle che sono spontaneamente cadute ai nostri piedi.

Non solo, infatti, sono Stelle esattamente identiche a quelle che sono in Cielo, ma nel loro Ardente precipitare, sono divenute ancor più Belle e Preziose".

Adam Kadmon 

sabato 19 maggio 2012

la Violenza non elimina i problemi, elimina solo Persone con problemi uguali ai nostri




Attentati come quello che ha sconvolto Brindisi, inducono a Vergognarsi di far parte della razza umana.  Ma l'Umanità, quella Vera intendo, è Meravigliosa. 


Io e il mio Team siamo vicini ai familiari di quel Fiore Immacolato e di tutti quelli che negli anni  furono recisi dalla mostruosa stoltezza di certe persone che agivano o per follia propria o servendo, consapevoli o meno che fossero, le strategia di certi poteri.


Indipendentemente da chi veramente fossero gli autori di tali orrendi gesti per quanto possano pensare di essere intoccabili o giustificabili secondo le loro "ideologie" o convinzioni, sarà la Vita stessa che tanto disprezzano, a trovare modi e tempi opportuni per far loro seriamente capire l'atrocità degli errori commessi.


E questa... non è una teoria.


Lo insegnano l'esperienza e la storia.


E sono la stessa esperienza e la storia (compreso quella non ufficiale) a racchiudere un ulteriore ma ancor più profondo e genuino insegnamento ovvero che:


 "la violenza non elimina mai i problemi, ma elimina solo Persone: Persone con problemi uguali ai nostri".


La vendetta, la violenza, per quanto talvolta sembrino l'unica soluzione "giusta", provocano solo altra vendetta e violenza, generando una faida dove alla fine non ci sono né vinti né vincitori ma ci si scopre tutti vittime di uno stesso sistema millenario di ingiustizie.


E' un concetto che esprimo dall'inizio del mio viaggio.
Non tutti sanno infatti che sul mio Blog scrivo da ben prima di essere trasmesso in radio o in televisione e che in ogni mio spazio ufficiale ho sempre preferito dare precedenza a valori quali Altruismo, Solidarietà Reciproca, Rispetto, Buon Senso, Autocontrollo, Non Violenza e non assumere droghe.


Sono valori universalmente validi da cui trarre saggezza e consigliare il prossimo, indipendentemente dal ceto di appartenenza, dalla religione o dell'orientamento politico dell'eventuale lettore poiché applicandoli correttamente migliora la qualità della vita di tutti.


E mai quanto oggi ne abbiamo TUTTI bisogno.


Avremmo meno squilibrati e meno poteri deviati da cui dover difendere le nostre vite e le nostre famiglie.


Senza dunque prima comprendere, metabolizzare e applicare nel quotidiano questi valori (verso tutti e non solo verso chi ci è simpatico), per quante fiabe, teorie o verità si possano apprendere da chicchessia, all'atto pratico niente migliorerebbe.


Il seme di quanto appreso infatti necessita di un terreno fertile su cui maturare al fine di produrre consapevolezza, saggezza e serenità ovvero i tre consiglieri fondamentali dell'agire.


In loro assenza le notizie si ridurebbero ad un gossip morboso, passato l'entusiasmo del quale, non vi sarebbe alcuna crescita intrapersonale o interpersonale.


Tutto resterebbe perfettamente identico a prima, se non peggio.


Il miglioramento, il vero miglioramento infatti parte da se stessi. 
Nelle piccole grandi cose.
Occorre operare su se stessi.
Non servono sacrifici immani.
Serve pazienza e comprensione...
...Tanta pazienza e comprensione.
Occorre capire che la libertà dell'uno termina dove inizia la libertà dell'altro.
Questo concetto vale in particolar modo per coloro che sprecano le loro vite passando tutto il tempo a diffamare o calunniare il prossimo.


Qualunque sia la loro ragione è sbagliato.


Il male genera male.


L'odio è un sentimento autodistruttivo.


Anziché parlar male e creare intrighi contro chi si odia, sarebbe assai più utile ed efficace parlare BENE DI CHI SI AMA.


La mia Speranza (e quella del mio Team) è sempre stata infatti che il violento, il fanatico o semplicemente chi era infuriato perché aveva perso qualcosa a cui teneva profondamente e insieme la "pazienza",  finendo per "caso" nel mio blog con l'intenzione di trovare elementi per insultare, calunniare, minacciare si soffermasse invece a riflettere su ciò che vi avrebbe letto. 

E' capitato infatti che proprio quelle "riflessioni" inizialmente disprezzate, diventassero a taluni improvvisamente chiare un attimo prima di commettere, in un eccesso di rabbia, una di quelle azioni impulsive di cui se non si fossero fermati per tempo e seduti a riflettere, compresero che si sarebbero pentiti per tutto il resto della vita.


Superata costruttivamente la crisi, maturarono un nuovo e più saldo equilibrio che consentì anche a loro, gradualmente, di cominciare ad aiutare, quando possibile, altre persone che vedevano soffrire ed agire nelle loro stesse rabbiose condizioni di un tempo.


Fra i commenti e i messaggi che ricevo da anni, sia qui che sul canale YouTube, ho anche i loro.


Non sono più gratuite offese. 
Sono ringraziamenti.
Alcuni resi pubblici per loro espressa volontà.
Altri li ho lasciati privati.

Io mi ritengo Nessuno. 
L'Ultimo di Voi.


Ma se in qualche modo una riga del mio blog ha potuto aiutare in questi anni qualcuno, come mi avete confermato più volte, allora forse, ha avuto davvero una sua "Ragion d'Essere" come la persona stessa che ci scrive. 


Forse un domani, questa persona, come tante altre che la comprendono nel profondo, oppure oggi la odiano, non importa, miglioreranno ancor di più e nel rimboccare le coperte ai loro bimbi o alle loro bimbe, potranno dire che i loro padri e le loro madri, nelle loro piccole o grandi possibilità, hanno provato a donar loro un mondo migliore proprio partendo dal miglioramento di loro stessi.


Qualsiasi cosa accada, anche la più tragica, occorre andare avanti.
La violenza deve essere messa comunque assolutamente da parte.
Non per vigliaccheria, buonismo o debolezza, ma per saggezza.


Non fatevi strumentalizzare da certi poteri occulti che usano il vostro dolore per trasformarvi in "armi" e distrarre la vostra attenzione dagli eventi non belli che stanno portando una grande quantità di persone a suicidarsi per la perdita del posto di lavoro o l'impossibilità di mantenere la famiglia o anche soltanto se stesso.


Aiutiamo piuttosto le persone in difficoltà, perché alcune possono essere più vicine a noi di quanto crediamo e magari, distratti e irritati come si è da tutto quello che ci accade intorno, rischiamo di calpestarle senza volerlo. 


Iniziare ad aiutarsi l'un l'altro creando piccole ma affidabili isole di Altruistica Solidarietà Reciproca.


Un Abbraccio, Adam
__________________


sabato 14 gennaio 2012

ღ e Crescendo impari che la Felicità è.... ♥

Dedicato a tutti i Gabbiani Jonathan Livingston che sono dentro di noi, che salvaguardino o incontrino o ritrovino ciò che Amano e li rende davvero Felici.

Adam
_________

E crescendo impari che la felicità non è quella delle grandi cose.

La felicità non è quella che affannosamente si insegue credendo che l’ Amore sia tutto o niente.



Crescendo impari che la felicità è fatta di cose piccole ma preziose.


E impari che il profumo del caffè al mattino è un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, che bastano gli aromi di una cucina, che basta il muso del tuo cane per sentire una felicità lieve.


E impari che la felicità è fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allagano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi, e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della Primavera ti sveglia dall’Inverno.



E impari che l’Amore è fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di persone vicine anche se lontane.

E impari che il tempo si dilata e che quei cinque minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore.

E impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.

E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccoli attimi felici.


E impari che tenere in braccio un bimbo è una deliziosa felicità.

E impari che i regali più grandi sono quelli che parlano delle persone che ami.

E che c'è qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia...
                                                            ღ ♥



2 commenti:

lunedì 9 gennaio 2012

il Cuore ha un solo Colore ღ : due anni dopo



il 10 Marzo 2010 scrissi la riflessione "il Cuore ha un solo Colore".

Sono trascorsi quasi due anni da allora.
Ma quante cose sono accadute.

E in questo periodo, siamo cresciuti e maturati insieme, fra sogni, sorrisi, e a volte lacrime.

Abbiamo lottato, amato, perdonato, e comunque voluto bene a tutti, anche a chi ci faceva soffrire.

No... io e le persone che su internet o nel mondo non virtuale condividono i miei-nostri-vostri valori di non violenza, non siamo ingenui,  deboli o stupidi: è solo che l'esperienza e la Vita, ci hanno insegnato che l'unica Via per migliorare concretamente le cose per Tutti, è la Pace.

Certo, talvolta occorre anche essere severi, ma solo per far capire, a coloro che si approfittano della nostra pazienza e apertura a un dialogo, che "essere buoni non significa essere deboli": siamo educati, rispettiamo e comprendiamo le posizioni altrui, ma è anche giusto che certi signori, si rivolgano a noi con educazione, rispetto e comprensione, perché il lavorare in una certa direzione, oltretutto gratuitamente, ci richiede molti sacrifici, e alcuni anche dolorosissimi, costando a volte gli affetti personali e la vita di relazione, compresi i sogni che ci volevano donare.

Severità... Ma giusto nella misura necessaria a far comprendere a chi ci ha feriti o ci ferisce, che per noi è importante il rispetto: dopo di che, si concede serenamente il Perdono.
Solo gli stolti infatti, potendo decidere, scelgono il restare in lite e in tensione.

Le persone sagge preferiscono riabbracciarsi, volersi bene e andare d'accordo ancora più di prima.

Per me e per chi, fra Voi in questi due anni, mi ha realmente compreso, il Perdonare, è alla base del miglioramento della qualità della Vita di Tutti.

Gli stessi ideali di "libertà" o di "giustizia" infatti, se venissero conseguiti o conservati attraverso l'odio, la mancanza di perdono o la violenza, non sarebbero altro che "armi".

E le armi, come sapete, si adottano in guerra, che sia visibile o meno.

Non a caso, proprio questo tipo di "armi" vengono usate da quelle fazioni che conseguono i loro obiettivi primari (tutt'altro che democratici), alimentando odio nelle masse tramite propagande calunniose o comunque maldicenza, per poi scatenarle contro coloro che ritengono avversari.

Le "rivoluzioni per la Libertà" quando basate sulla violenza, sullo scontro, sull'umiliazione del prossimo o dello sconfitto, sulla mancanza di perdono anche una volta ottenuta la vittoria, non migliorano e non hanno mai migliorato realmente le cose.

Che se ne rendano conto o meno, coloro che spronano all'odio e alla violenza, dicendo di farlo per "amore" della democrazia o di una "divinità" o altro, in realtà fanno gli interessi proprio di quei "poteri" che dicono di voler "combattere".

Con la violenza, si potranno anche far cadere alcuni padroni, certo...

Ma quei padroni verranno subito dopo rimpiazzati da nuovi padroni, anche peggiori dei precedenti.
Usando la violenza non migliora nulla:
gli eroi muoiono, gli schiavi restano e il Sistema continua a dominare indisturbato.
Per Migliorare e Migliorarsi, invece, occorre davvero tanta Pazienza, Comprensione e Amore, a partire dalle piccole cose, ad esempio imparando a risolvere le questioni più private e individuali:
questo perché in verità è molto difficile svegliare le Coscienze, soprattutto la propria, almeno finché ci faremo condizionare, come lo si è, o lo si è stati, da questo maledetto egoismo di soddisfare le nostre esigenze prima di quelle altrui.

Quando la Coscienza si sveglia davvero, lo si percepisce chiaramente.

Infatti ci si inizia a sentire pieni di energia, desiderosi di migliorare le cose, non più solo per se stessi, ma per tutti.

E' la nascita della Motivazione.

La Motivazione è come l'Amore.
E' qualcosa di Potente.

Quando proviamo Amore Vero, niente di ciò che facciamo ci costa fatica.
Fare sacrifici per ciò che realmente amiamo, per ciò in cui crediamo, non solo ci rende sereni, ma diventa gioia, consentendoci di fare cose che senza quell'energia positiva nella mente e nel Cuore, non ci saremmo mai neppure sognati di voler o poter fare.

Ci si scopre capaci di "volare", e tutto ciò che c'è di bello in noi allo stato potenziale, emerge in tutto il suo vero Splendore.

Quando si agisce per Motivazione, analogamente a quando si agisce per Amore, si superano le divisioni, si superano le crisi, si superano le incomprensioni, si superano i propri limiti, il proprio orgoglio, e le proprie paure: si supera TUTTO.

Magari a volte, non ci si rende subito conto di essere "motivati", come del resto non ci si rende subito conto di essere realmente innamorati: occorre affrontare difficoltà, prove, dispiaceri che ci fanno riflettere, temprare l'animo, maturare i sentimenti, ma quando infine si diviene realmente consapevoli di ciò che si desidera, e di ciò che si sogna, viene a cadere anche l'ultima perplessità, l'ultima remora.

E si può arrivare ad essere talmente "motivati" e "innamorati" di un ideale o di qualcuno, da decidere, all'improvviso, di aprire addirittura le braccia al nostro stesso carnefice, anche quando siamo chiaramente più forti di lui, permettendogli di sferrarci tutte le pugnalate che desidera dritte nel nostro petto.

Ma dalle ferite del nostro Cuore sconquassato, non sgorgherà più rutilante odio... No.

Fiorirà Amore: ormai sempre e comunque solo Amore.

Amore per tutto ciò che ci circonda, per chi non ci ha capito, per chi ci ha odiato, per chi abbiamo amato, per chi abbiamo perduto, per tutto ciò di cui aspetteremo il ritorno: un Amore realmente incondizionato, come solo può provare chi, non avendo ormai più niente da perdere a parte la sua vita, anziché arrendersi, dedica quella che gli resta, esclusivamente a nutrire la Speranza e la Certezza di un domani migliore per Tutti.

E' un qualcosa che si legge negli occhi, al punto che il carnefice stesso, dopo averti fatto a pezzi con ferocia, e riso della tua apparente stupidità, per quanto spietato, folle o primitivo sia, inizia a chiedersi il motivo per cui, a maggior ragione se eri più forte di lui, gli hai permesso di farti così tanto male senza difenderti.

E se non amerà te, inizierà comunque ad amare l'Amore, che vede in Te.
E le cose, anche se non sembra, migliorano.
Ci sono infatti tanti tipi di carnefici, come tante sono le situazioni di vita dolorose.

Ma dando sempre Amore, anche nel dolore più profondo, anziché continuare ad accusarsi l'un l'altro, anziché maledirsi, la Coscienza del carnefice, chiunque egli sia, per quanto anestetizzata, inizierà a dubitare se fosse in fondo, veramente necessario, infierire in quel modo su una persona che lo stava abbracciando dicendogli: "io Ti amo lo stesso".

E magari si chiederà cosa sarebbe accaduto, cosa sarebbe cambiato nella sua vita, se almeno per una volta, si fosse fermato quel prezioso "attimo prima" di sferrare il suo "colpo di grazia", e avesse invece ascoltato, capito, cosa gli si voleva dire, mentre lui imperterrito caricava a testa bassa.

E chissà che magari grazie a quell'amore, un giorno, capirà che ci poteva essere una soluzione differente... che esiste per tutti una seconda chance, perché c'è sempre una soluzione migliore a quella del conflitto, della competizione e della separazione.

In molti pensano che un uomo da solo, rispondendo con Amore al Male, sacrifichi soltanto se stesso, e non può cambiare la storia.
Pensano che un uomo da solo, per quanto bene intenzionato, muoia e basta.
E al massimo, sul suo pensiero, ci costruiranno un impero.

Del resto lo insegnerebbe la storia stessa...

Ok.

Forse un uomo, da solo, non potrà.
Forse farà la differenza, ma alla fine le cose potrebbero restare immutate.

Ma tanti uomini, tutti insieme, che nonostante gli ordini ricevuti di schiavizzare in nome di quell'interesse o di quel potere, depongano invece le armi aprendo le loro braccia alla comprensione del loro nemico, presunto o reale che sia: loro si che possono cambiare la storia, creando un mondo dove non si è più schiavi di nessuno.

E sul loro pensiero collettivo, poiché fondato sulla concreta motivazione di migliorare la qualità della vita di Tutti,  sulla consapevolezza di quanto sia importante realizzare tale obiettivo, nessun Potere, occulto o palese che sia, potrà mai più costruirvi un impero.

Potrà e dovrà invece nascere una vera DEMOCRAZIA fatta di persone dotate di Buon Senso e di Buona Volontà.

Tanti Uomini e Donne, insieme, diventano altrettanti esempi di Amore incondizionato, e il loro carnefice, un giorno, finalmente arresterà il suo colpo mortale quel famoso "attimo prima"...

E tanti altri carnefici, seguiranno il suo esempio.

Ripeto: un uomo o una donna, da soli, forse non ce la faranno.
Ma tanti Uomini e Donne, insieme e uniti, si.

E il Sistema si converte.
Non importa quanto potente o intoccabile sia.
Come vi ripeto da anni, il Sistema è fatto di persone.
Se le persone migliorano, migliora il Sistema.

Migliorare significa anche comprendere che il famoso "porgi l'altra guancia" va applicato con Buon Senso.

Ci sono infatti dei "signori" che da secoli approfittano di questo "insegnamento" per colpevolizzare le vittime di oppressioni che reagiscono dinanzi agli abusi del potere .

Invece questo concetto, deve essere applicato da TUTTI, anche da coloro che detengono forme di Potere sul prossimo, e non parlo solo di un potere politico.

Loro per primi, devono "porgere l'altra guancia" dinanzi alle provocazioni di coloro che a volte, stanno talmente male da "non sapere quello che fanno".

La sofferenza fine a se stessa, il patirla come infliggerla, NON è un valore ed è controproducente ai fini di una redenzione o di una crescita interiore.

Ciò che va considerato un VERO VALORE, invece, è l'IMPARARE dalla Sofferenza che si patisce, sia la nostra che quella altrui: IMPARARE quanto sia importante favorire e salvaguardare condizioni di serenità in noi stessi e per gli altri, IMPARARE a sanare e sanarsi le ferite che per quanto si possa aver agito in buonafede, inevitabilmente ci si è inflitti o ci si infligge l'un l'altro, condividendo quel meraviglioso Viaggio chiamato Vita.

Il Sistema siamo noi stessi, nel bene e nel male, ad ogni livello delle nostre esistenza, dalle cose più semplici a quelle più complesse, dall'atto di amare una persona, a quello di conquistare una nazione.

L'Amore è l'unica arma contro cui il Sistema non ha difese perché è organizzato e strutturato in modo tale da alimentarsi esclusivamente di odio e incomprensioni, di bassi istinti.

Il corretto sentiero dunque, per NON diventare noi stessi "armi" del Sistema stesso, è una rivoluzione PACIFICA, in nome non dell'individuo o di una fazione, ma del benessere collettivo.

Ed è per questo che non mi stancherò mai di dire "Grazie" a tutti coloro che mi hanno aiutato a tracciare il percorso correttamente, a coloro che mi danno quotidianamente Affetto e Sostegno qui sul Blog e su Facebook (anche la vecchia pagina che purtroppo ci hanno cancellato ed era piena di ricordi insieme).

"Grazie" a coloro che hanno anche realizzato negli anni, di loro iniziativa, disinteressatamente, alcune pagine dedicate ai miei-nostri valori, senza mai spacciarsi per me, senza travisarli, e senza mai sfruttare la mia popolarità per trarne vantaggio personale.

"Grazie" per aver invitato e invitare i vostri amici e i vostri lettori, a non essere violenti, a perdonare sempre ma con Buon Senso, ad avere Fiducia nel Futuro: ci sono persone che se non si sono suicidate, e ora sono felici, lo devono a Voi, alle vostre pagine personali e quelle su Facebook, voi che avete continuato ad alimentare speranza anche laddove sembrava tutto ormai perduto: sempre grazie a voi, alcune persone hanno trovato il coraggio di riabbracciare la loro famiglia, altre che sono tornate insieme a chi amavano, e altre che pur non essendo state così fortunate, vanno comunque avanti, e un giorno, quando meno se lo aspettano, la Vita finalmente le premierà.

Voi, restando positivi, qualsiasi cosa accada, perdonando, incoraggiando, donate Speranza a tante persone, anche quelle che mai immaginereste.

La SPERANZA NON deve e NON dovrà MAI morire, neanche se morissero loro malgrado le persone che la rappresentano.


Diventate Voi quel Simbolo, siate voi l'Onda di quel cambiamento che è nell'aria, alla faccia di certi poteri disonesti e i loro servi, che per dominare, vi vogliono egoisti, folli, e depressi.


Qualsiasi cosa accada, andate avanti, e se scivolate, rialzatevi, anche per chi non ce la fa più; ma ricordate: agite sempre e comunque per Amore, anche nel dolore, nella sconfitta, anche nella perdita di ciò a cui tenevate o di chi amavate più della vostra vita, perché è solo grazie a Voi che il mondo alla fine migliorerà per tutti: per voi stessi, i vostri figli, per chi amate o per chi avreste voluto amare.

Dolce Umanità, tu vai Amata tantissimo perché anche se è vero che a volte fai delle sciocchezze immense, il Tuo Cuore è comunque Nobile, e sei capace di slanci di generosità tali da renderti unica nell'Universo.

Io stesso sono migliorato tanto facendo parte di Te.

Che la Voglia di Vivere non Ti possa mancareღ




"Il Cuore ha un solo Colore"


10 Marzo 2010


E la Vita riprende, bellissima, imprevedibile nel suo gioco di ruoli, fra gioie, dolori, profumi, colori, senza mai veri vinti o vincitori poichè in verità si è tutti allievi di un severo ma benevolo Maestro: il Tempo.
Per "Maestro Tempo" intendo l'ESPERIENZA.
E' proprio vero:ciò che non uccide, fortifica.
Ma diventare forti non significa perdere sensibilità o diventare egoisti. Ognuno di Voi può migliorare il mondo.
Anche il più piccolo. Anche il più umile. Anche il più sofferente.
Il primo passo è migliorare se stessi, liberandosi dell'egocentrismo, imparando a mostrare gratitudine verso chi ci vuole Bene e si sacrifica per noi.

Molti credono che la "liberazione umana" deriverà da eventi storici se non addirittura dal ritorno del "messia". Io vi dico che la liberazione dell'Umanità può avvenire e avverrà tramite una trasformazione "interiore". Se si migliora interiormente anche le azioni che si compieranno saranno migliori.
E di conseguenza gli eventi storici e la qualità della vita di tutti.

La Scelta è Vostra.

So quanto sia difficile essere "pazienti", restare "buoni" e "sereni" quando le persone che avete aiutato o amato, alla prima occasione, magari proprio quando avevate bisogno di loro, si sono rivelate ingrate, opportuniste, insensibili, indifferenti, voltandovi le spalle, dimenticando i vostri sacrifici, alcune addirittura ridendone.



Persone che improvvisamente diventano talmente vuote, da sembrare non possedere più coscienza alcuna, talmente superficiali ed egocentriche da non rendersi neppure conto della gravità delle ingiustizie commesse.

E la cosa più dolorosa è quando anziché riflettere sul loro comportamento, inventano scuse infantili per giustificare la loro crudeltà.

Pur di non sentirsi in colpa arrivano a "devittimizzare" le loro vittime, a incolparle delle loro sventure, a dire che erano "deboli", che è "colpa loro" se non si riprendono, se non mangiano più per il dolore, se si ammalano per la delusione, se si lasciano morire per la disperazione.



Negli anni ho avuto modo di entrare a conoscenza di storie di ingiustizia tali da essere davvero scoraggianti.

Ma per fortuna in questo cielo nero fatto di persone che non si preoccupano per il prossimo, neppure per chi li ha sinceramente amati, ho scoperto delle stelle, persone che non hai mai aiutato, che pur non sapendo chi sei (e quindi senza tornaconto), ti raccolgono da terra quando sei ferito, ti curano, ti amano, persone dotate talmente di CUORE che per l'Umanità intera dovrebbero essere motivo di gioia e sincera commozione.

La storia di una di queste persone ad esempio la trovate qui: http://777babylon777.blogspot.com/2010/02/un-eroe-di-cui-i-media-non-parlano.html

In sintesi, un uomo extracomunitario, insieme a tante altre persone, una brutta notte fu testimone di un grave incidente in un cui una nostra amica rimase gravemente ferita.

Vedendo che tutte le persone presenti si defilavano e nessuno le dava neppure soccorso, e pur sapendo che sarebbe stato sicuramente espulso all'arrivo delle autorità quando si fossero accorte che era privo del permesso di soggiorno, le rimase comunque coraggiosamente accanto offrendosi di testimoniare l'accaduto.

Quest'uomo, inoltre, pur non avendo un lavoro, e avendo sicuramente difficoltà economiche, non volle mai niente in cambio.

L'esistenza di persone così, VERI EROI, conferma ciò che vi dico: non abbattetevi mai, non lasciatevi andare, NON SIETE SOLI.

Non ascoltate quella parte della società e dei media che vi mostrano una realtà fatta completamente di persone egoiste e superficiali.
E' vero che ce ne sono.
Ma non sono tutte così !
Non ascoltate chi vi dice che il mondo è perduto e non si può migliorare.

Non è la verità.

Il solo fatto che ci sia TU ad essere diverso o diversa, si, dico proprio a te, è la dimostrazione che c'è ben più che una speranza: CI SONO PERSONE VERE che hanno capito cosa è la misericordia e la sofferenza.

Lo so. Sono tempi difficili che spingono molti ad essere egoisti e crudeli, ma cercate di superare la cecità che il dolore, lo stress, l'ansia di realizzare chissà quali obiettivi provocano.

Nella vostra corsa alla sopravvivenza, nel vostro disperato tentativo di raggiungere il vostro obiettivo, che lo crediate o meno "vitale" per la vostra realizzazione, fate attenzione e procedete con prudenza e sensibilità... o rischiate di travolgere crudelmente persone sensibili e innocenti diventando per loro simili, se non peggiori, a quei carnefici che a suo tempo rovinarono la vostra vita rendendovi sofferenti come siete oggi.

E le ingiustizie commesse si pagano poichè, che ci crediate o meno, tutto è uno e tutto permane all'equilibrio.

Ciò che viene ottenuto con l'inganno, mentendosi, giustificando le proprie azioni crudeli, presto o tardi vi restituiranno la stessa sofferenza arrecata a chi era innocente poichè per quanto vasto sia l'Universo materiale e mentale, esso è comunque un Sistema Chiuso ed è come un organismo di cui gli elementi più o meno autocoscienti che lo compongono sono le cellule. Se una cellula divora il nutrimento della vicina si ammala tutto l'organismo e quindi anche la cellula parassita. L'Umanità è come un insieme di isole.

Apparentemente si è tutti separati.

Ma sotto le correnti, nel fondo della propria coscienza (anima), si è collegati esattamente come i lembi di terra degli abissi marini collegano fra loro isole che in superficie ci appaiono illusoriamente separate.

Ricordate, qualsiasi cosa accada, qualsiasi cosa vi dicano:
"IL CUORE HA UN SOLO COLORE".

Un Abbraccio.

Adam

sabato 31 dicembre 2011

♥ Crescere significa anche comprendere e comprendersi ღ

Nel quotidiano vissuto può capitare di avere tante buone intenzioni ma poi all'atto pratico, scoprire amaramente di non riuscire a metterle in atto, e magari proprio con le persone con cui invece più avremmo voluto.

Le ragioni sono molteplici.

A volte si è obbligati a fare delle scelte dolorose ma necessarie, dando la priorità NON a chi amiamo, ma a ciò che è necessario fare per il benessere della collettività.






Altre volte invece capitano eventi che ci scoprono essere dei paurosi egocentrici, talvolta addirittura ipocriti, ma che non si rendono conto di esserlo.

E si punta il dito contro terzi.

Altre volte invece siamo tutte e due le cose o anche peggio.


Questo fenomeno non riguarda solo il singolo individuo ma tutti noi.

Ciò che importa è almeno rendersene conto.

Nel momento in cui si comprende la verità su noi stessi, qualunque essa sia, per quanto possa essere dolorosa, si conoscono anche i propri limiti e difetti caratteriali.

E come dissi a suo tempo, il modo migliore per superare i propri limiti e difetti caratteriali è proprio rendersi conto di averli.

E' come per un qualsiasi problema: prenderne realmente atto, è il primo passo per risolverlo.

Questo concetto vale per tutti noi.

Anche per le persone apparentemente più perfette.

Nel mondo materiale niente è perfetto.

Ma si può migliorare.

Le crisi, di qualsiasi origine siano, naturali, o artificialmente indotte da chi intende specularci, svolgono comunque una funzione importante: ci consentono, nel tentativo di superarle, in questa miracolosa esperienza che è il vivere da essere umano, forma di vita organica autocosciente, di prendere coscienza di noi stessi e di ciò che non va in noi, di ciò che ci separa dall'essere davvero noi stessi, consentendoci così di comprendere, quali modifiche apportare per evolverci senza ferirci o ferire... anche se un pò di male, per quanto lo si voglia risparmiare a noi stessi e al prossimo, purtroppo alla fine ce lo si fa sempre.




 

Ma è normale. Infatti è proprio dal dolore che si impara.

Come?

Semplicemente comprendendo la lezione che il dolore stesso ci impartisce (A volte ci vuole molto tempo) e poi perdonando.

Chi?

Non solo chi, a torto o ragione, ci ha fatto soffrire, ma anche la persona più difficile da perdonare quando si comprende che non è perfetta come credevamo:

noi stessi.






Un Abbraccio e tanti Auguri a tutti di un meraviglioso 2012



Adam Kadmon


giovedì 1 dicembre 2011

Il Virus dell'Apocalisse. Quando la realtà supera la fantasia.



Strani tempi vive l'Umanità.
E come sovente dico: "io non credo nelle profezie, ma la capacità e l'impegno che mettono certi esseri umani nel realizzarle, non smetteranno mai di stupirmi".
Sono Tempi in cui la realtà supera sempre più spesso la fantasia.
Tempi Difficili.
Tempi in cui ci sono problemi.
Grossi problemi.
Si potrebbero compiere tante ricerche intelligenti per risolverli pacificamente.
I mezzi ci sono. Le Conoscenze anche.
E qualcuno, queste ricerche, le fa.
Purtroppo però ci sono anche degli scienziati olandesi dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam, che sembrerebbero aver portato a termine una ricerca che, anziché risolvere problemi, potrebbero crearne di nuovi... e letteralmente apocalittici.

No signori, quella che vi sto per esporre, non è una teoria, non è una favola dell'età moderna.

Si tratta invece di una notizia ufficiale trasmessa dai mass media.

Questi signori avrebbero infatti realizzato artificialmente un virus in grado di scatenare, se cadesse in mano a terroristi o fanatici, o anche se semplicemente per errore si diffondesse nell'aria, la morte di metà della popolazione mondiale.

E' il micidiale frutto di ben 5 modifiche apportate al genoma del virus dell'influenza aviaria A/h5n1.

Chissà se questi scienziati che desiderano pubblicare l'esito delle loro ricerche, si rendono conto che quel virus potrebbe essere replicato per scopi bellici, terroristici, o da fanatici sostenitori dell'apocalisse descritta da certe religioni; chissà se si rendono conto che alcuni campioni potrebbero venire addirittura sottratti da servizi segreti, spie, o semplici mercenari al soldo del migliore offerente, direttamente dai loro laboratori, e forniti a nazioni rivali.

Chissà se si rendono conto, che anche un semplice errore materiale, potrebbe portare il virus a contatto con la popolazione mondiale innescando una vera fine del Mondo.

Gli scienziati si difendono dalle accuse di essere degli "incoscienti", precisando che volevano semplicemente studiare "come funzionava" l'aviaria, un virus di qualche anno fa, e di volerlo fare per il "bene" del genere umano.

Mi chiedo però se abbiano pensato che il virus dell'aviaria, in tutti questi anni, aveva causato la morte di appena 500 persone in tutto il mondo.

Infinitamente meno di una influenza stagionale.

Quel virus, così come la natura lo aveva creato, non aveva quindi capacità per diffondersi rapidissimamente e non era tanto letale da uccidere oltre 3 miliardi e cinquecento milioni di esseri umani.

Perché dunque crearlo loro?

Ingenuità?

O più semplicemente ambizione, soldi, contratti multimiliardari...

Bisogna pensare prima di effettuare ricerche su qualcosa che se sfuggisse di mano si è consapevoli poter diventare irrimediabilmente distruttivo.

Qui non si tratta di qualcosa che se si commette un errore per impulsività, sia poi comunque rimediabile con un pò di buona volontà e pazienza.

No.

Qui si tratta di una Apocalisse in provetta.

E già si vocifera che creando un vaccino, e dandolo solo a certi signori, si potrebbe usare questo virus come arma di sterminio di massa per ridurre la popolazione mondiale.

No.

Qualunque fosse il vero motivo per cui sono state condotte queste ricerche, la loro, non è stata certo una scelta che definirei "intelligente".

E purtroppo questi signori, non sono neppure gli unici ricercatori al mondo ad effettuare questo tipo di studi, per non parlare di quelle ricerche che vengono condotte segretamente da tutti coloro che, anziché pensare a costruirsi una famiglia sorridente e serena, sembrano avere come unico scopo di vita quello di distruggere quelle altrui: stoltezza e malvagità a volte vanno a braccetto: quando si combinano poi, creano miscele pericolosissime e instabili come quella della nitroglicerina.

Ma un esplosivo ha un raggio di azione che per quanto potente, è comunque limitato ad una determinata area.

Il virus in questione, purtroppo, no.

Ora capite perché dal mio blog, fin dall'inizio, divulgo valori di Buon Senso. Peccato che questi valori, non li insegnino nelle scuole e nelle Università.

Se dipendesse da me, li renderei obbligatori e li renderei più importanti della matematica.

Forse si avrà meno tecnologia, ma sicuramente persone più sane di mente e famiglie felici.

Nonostante tutto, io sono ottimista.

Perché per fortuna ci sono poteri, che avendo famiglie, non hanno alcuna intenzione di vederle morire a causa della stoltezza o dell'ambizione altrui.

Non importa quanto potenti.

La popolazione umana e il Pianeta Azzurro, devono Vivere.

Alcuni dicono che è impossibile poter decidere gli eventi perché il mondo sarebbe in preda al caso o al destino.

E in parte è vero.

Ma ci sono molte persone di Buona Volontà, che silenziosamente, usando dei bassi profili nel mondo non virtuale, persone che non si sospetterebbe mai avere grandi Sogni nel Cuore, Capacità e Tanta motivazione, che diventano esse stesse il destino.

Un destino in grado di migliorare il Mondo, con intelligenza e in modo pacifico.

Sono Voi e le persone come Voi, persone che nelle loro piccole grandi possibilità si migliorano.

E con il buon esempio e tanta pazienza, in base alla professione che svolgono, si adoperano e la adoperano per migliorare la situazione sia locale, che mondiale.

Sono in ogni dove. In ogni organizzazione. Non fanno rumore. Ma agiscono. Ogni giorno. E nessuno gli dice grazie. Ebbene glielo dico io.

GRAZIE.

Se il Pianeta è ancora azzurro, e continua a girare è merito vostro.

L'Apocalisse non ci sarà.

Né oggi né fino a quando ci saranno Persone di Buona Volontà.

Adam Kadmon

"La speranza è una cosa buona, forse la migliore delle cose. E le cose buone non muoiono mai".

(le Ali della Libertà)

venerdì 25 novembre 2011

Cosa è per me l'Amore



Cosa è davvero l'Amore?

"Non è possibile spiegare... l'Amore. Ma posso cercare di dirti cosa provo io. E' qualcosa che capita quando incontri una Persona con cui senti di avere un legame intenso, e questo qualcosa non è il frutto di qualcosa di intenzionale ma... piuttosto qualcosa che è... fuori... dal tuo controllo. Qualcosa che non puoi combattere. Qualcosa che doveva essere così. Qualcosa che ti fa desiderare di Vivere per Sempre e non doverne mai restare senza".

Si.

L'Amore è questo.

Quando nasce una battaglia fra cervello e Cuore dove alla fine vince il Cuore.

E al pensiero di quella persona, al ricordo dei suoi occhi quando si illuminano con un sorriso, se non è accanto a te, si prova un grande un grande malessere, una sensazione bellissima e al tempo stesso struggente.

E' meravigliosamente "singolare" che un piacere talmente grande e un dolore altrettanto grande, possano provenire dalla stessa "fonte".



Ma è così.

Se provi questo per una persona, allora è Amore.

E se quella persona ti corrisponde, prendile la mano e NON lasciargliela mai più.

Nel rapporto che ne verrà, potranno poi accadere tante cose, ci saranno momenti belli e meno belli.

E alcuni di questi momenti NON belli, potranno essere di tale gravità, perché fa parte della vita di relazione, da far venire meno le "premesse" e le "promesse" scambiatesi, guastando la meravigliosa, magica "intesa" iniziale.

E qui iniziano le incomprensioni.
Le accuse reciproche.
Le discussioni sterili.

Ma il Bello dell'Amore, del Vero Amore (di quello che quando pensi a Lei o a Lui, ti toglie letteralmente il respiro e il tuo sguardo si sperde nel vuoto...), è che spinge entrambi a cercare di ritrovarsi, a trovare un accordo, anche a reinventarsi, pur di rinnovare il patto, la promessa.

E così alla fine si crea una nuova intesa, e ci si vuole Bene più di prima.










Amore è alleanza, complicità. Si. Ritrovarsi. Fare Pace. Una vera Pace che diventa fusione di due Anime in una sola, dove la somma è superiore alle parti separate. Questo è ciò che accade, quando c'è Vero Amore.

Chi invece sostiene che quel "patto", finita l'intesa, non si possa mai più rinnovare: ebbene o non ha mai conosciuto il Vero Amore, o si è inaridito perché ha perso la persona che amava e non la vide più tornare, o più semplicemente è una persona che dell'Amore, di quello Vero, pur avendo avuto la fortuna di viverlo, NON ha MAI capito niente.

O più semplicemente, è un grandissimo ipocrita.

Il Vero Amore è per sempre, e in un modo o nell'altro, trova sempre una strada di Riconciliazione e di Reciproca Comprensione.♥

Conosco Persone che hanno avuto problemi grandissimi fra di loro, eppure stanno insieme da una Vita.












Ogni volta che l'intesa si rompe, ne costruiscono una migliore.
Io Amo quelle Persone. Amo questo tipo di Persone.

E sono per me un grandissimo esempio di Amore.
Ed è a loro che devo la mia capacità di Amare anche nelle avversità, nella disperazione più nera. Si.
Non mi stancherò mai di ripeterlo: "quando piove a dirotto, e l'ombrello delle certezze sembra bucato, occorre diventare il Sole di noi stessi: per noi stessi e per chi è meno fortunato".

Quando quel Sole si riaccende nel Tuo Cuore, la disperazione, la paura, evaporano.

E si vede tutto nella giusta luce, senza più orgoglio, senza sensi di colpa.

E allora non c'è più paura di dire: "ti Amo".

E si resta insieme, succeda quello che succeda, tutta la Vita.


















Una Vita fatta di Gioia, Emozioni, Esperienze, Viaggio Meraviglioso in giorni di Sole e a volte di pioggia, si, ma una pioggia da cui cogliere il senso della vita stessa e della sua dolcezza, come seme, nuova promessa del ritorno del Sole, la "nuova intesa": una intesa da condividere sempre e ancora sotto l'insegna del Vero Amore che si basa sul Perdono e sul Vero desiderio di comprensione reciproca, dello stare di nuovo insieme, del poter dormire l'uno accanto all'altra e di poter dire al sorgere del nuovo giorno, fra le ciglia della Persona Amata:

"Buongiorno Amore, TI AMO ♥"


Adam Kadmon


La frase fra virgolette è tratta da un film di cui non vi svelo il nome per non rovinarvi la sorpresa quando lo vedrete ;-)



La costruzione di un Amore
(di Ivano Fossati dall'album "La Pianta Del Tè" - CBS 1988)

La costruzione di un amore
spezza le vene delle mani
mescola il sangue col sudore
se te ne rimane

La costruzione di un amore
non ripaga del dolore
è come un altare di sabbia
in riva al mare

La costruzione del mio amore
mi piace guardarla salire
come un grattacielo di cento piani
o come un girasole

ed io ci metto l'esperienza
come su un albero di Natale
come un regalo ad una sposa
un qualcosa che sta lí
e che non fa male

E ad ogni piano c'è un sorriso
per ogni inverno da passare
ad ogni piano un Paradiso
da consumare

dietro una porta un po' d'amore
per quando non ci sarà tempo di fare l'amore
per quando vorrai buttare via
la mia sola fotografia

E intanto guardo questo amore
che si fa più vicino al cielo
come se dopo tanto amore
bastasse ancora il cielo

e sono qui
e mi meraviglia
tanto da mordermi le braccia,
ma no, son proprio io
lo specchio ha la mia faccia

sono io che guardo questo amore
che si fa più vicino al cielo
come se dopo l'orizzonte
ci fosse ancora cielo

e tutto ciò mi meraviglia
tanto che se finisse adesso
lo so io chiederei
che mi crollasse addosso

E la fortuna di un amore
come lo so che può cambiare
dopo si dice l'ho fatto per fare
ma era per non morire

si dice che bello tornare alla vita
che mi era sembrata finita
che bello tornare a vedere
e quel che è peggio è che è tutto vero
perché

La costruzione di un amore
spezza le vene delle mani
mescola il sangue col sudore
se te ne rimane

la costruzione di un amore
non ripaga del dolore
è come un altare di sabbia
in riva al mare

E intanto guardo questo amore
che si fa più vicino al cielo
come se dopo tanto amore
bastasse ancora il cielo

e sono qui
e mi meraviglia
tanto da mordermi le braccia,
ma no, son proprio io
lo specchio ha la mia faccia

sono io che guardo questo amore
che si fa grande come il cielo
come se dopo l'orizzonte
ci fosse ancora cielo

e tutto ciò mi meraviglia
tanto che se finisse adesso
lo so io chiederei
che mi crollasse addosso

Sì.