Visualizzazione post con etichetta Amicizia per proteggere Umanità. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Amicizia per proteggere Umanità. Mostra tutti i post

mercoledì 9 dicembre 2015

Dedicato a chi soffre

Preferisco la profondità alla rabbia.
La rabbia la sperimentai, ma non aiuta. Non ha mai aiutato nessuno. So che Dio non si è girato a guardare da un'altra parte. E' ovunque. Forse è un po' preoccupato, quello si. Chi non lo sarebbe nel vedere i suoi figli doloranti e confusi. Ma Lui non ci lascia mai soli. Non lo ha mai fatto davvero. E' dentro di noi. Siamo noi che a volte ci allontaniamo o ci avviciniamo a Lui, che non riusciamo a sentirlo, perché presi da ciò succede dentro e fuori di noi, travolti dagli eventi, a volte troppo grandi per le nostre possibilità, da poter essere controllati. Ma ho sperimentato personalmente che anche nella pioggia più fitta, o nella tempesta, o nel buio di una ingrata solitudine, o di un'angosciante preoccupazione per il proprio presente e quello di chi amiamo, è sufficiente chiudere gli occhi e affidarsi a Lui, senza fanatismi, senza rituali, senza pretese: semplicemente lasciarlo parlare attraverso di noi, anche quando la nostra voce è soffocata dalle lacrime.
Lui ascolta. Ha sempre ascoltato.
E piano soffia via le nuvole dal Cuore e il suo cielo, ritorna azzurro, limpido, sereno.

Un Abbraccio ♡ x 7

Adam Kadmon

mercoledì 13 agosto 2014

Non temere le apocalissi. Temi l'incapacità di Amare.

Non temere le apocalissi descritte da complottismo e profezie. Preoccupati piuttosto dell'incapacità di Amare poiché è in essa la ragione della Sofferenza di questo Mondo, quel dolore che accomuna "buoni" e "cattivi", "giusti" ed "ingiusti", "saggi" e "stolti" in un conflitto generazionale che potrebbe sfuggire di mano e porre fine all'Umanità.

In queste mie Parole vi è più di quanto sembri.
Vorrei tanto fosse solo una "fiaba" ma purtroppo non lo è.

Questo pianeta può essere salvato. Ma tale salvezza non va delegata solo ad un Genitore Cosmico, ad un Dio o ai suo Figli, che siano in cielo o caduti. Non va delegata ad alieni. E tanto meno solo a religioni, politici, strategie economiche o militari. E neppure a società segrete.

No. Così non funzionerebbe come vi dimostra la vostra Storia.
Anche quella non scritta dai vincitori.

L'unico modo con cui potete ottenere un genuino miglioramento salvando l'umanità da se stessa, è che tutti insieme, nessuno escluso, dal più piccolo al più grande, si agisca sempre nella Pace e per la Pace, senza aspettare che lo faccia prima il nostro prossimo, superando così incomprensioni e gelosie, invidie e frustrazioni, unendo anziché dividere, mettendo da parte narcisismi ed egocentrismi, opportunismo e ipocrisia.

So che non è facile. So che si cade. E ci si infanga. Oppure si viene infangati da persone la cui stoltezza è pari solo alla loro meschinità.

Ma non è colpa loro. E' che non ci arrivano. Non capiscono quanto il male che proiettano sul prossimo sia nel loro cuore piuttosto che nel bersaglio.

Ignorate quindi le loro offese ricordando che se non vi temessero, se vi ritenessero davvero insignificanti, non perderebbero tempo a infastidirvi. Vi ignorerebbero.

Alcuni, fortunatamente pochi, a volte mi scrivono accusandomi di essere "cattivo" perché vesto di nero o di essere "nessuno".

E' come se non sapessero (o abbiano dimenticato) che non è un "colore" a definire un'azione ma i suoi frutti.

Io sono Nessuno. O forse sono Qualcuno che finge di essere nessuno.

Ma ha forse importanza?

Non è importante il "messaggero", il suo "passato" o il "viso" ma il messaggio.

Che il messaggero ad esempio sia un "angelo di bontà" od uno "spietato killer professionista", che sia il figlio di un "dio" o di un "demone", che sia il "messia" o il "distruttore", cambierebbe forse qualcosa?

No.

Se vi si consiglia di non essere violenti, di non uccidere è un consiglio comunque giusto e valido.

Il mio messaggio principale, da SEMPRE, è di insegnare in tutte le scuole e famiglie "Rispetto Reciproco" e "NON violenza".

E' un messaggio valido indipendentemente da chi io sia.

A proposito, proprio perché mi interessa che consideriate il messaggio e non il "messaggero", ho rinunciato tanto tempo fa al conoscervi privatamente e al parlare in privato con voi.

Ed è anche un modo per proteggervi e proteggermi da chi, approfittando del mio anonimato, apre pagine false su Facebook o altrove fingendo di essere Adam Kadmon per trarre vantaggio abusando del vostro affetto e della vostra stima per me.

Ho sacrificato tante cose nella mia vita.
Conoscere i miei fans è fra queste. Non importa quanto una persona sia buona, bella o seducente.

Non la conoscerò comunque. Non la contatterò in privato. Mai.

Per conoscermi bisogna incontrarmi casualmente e anche in quel caso occorre saper guardare oltre la maschera che indosso.
Mi riferisco a quella di carne.
Come spiegai in una intervista, la vera maschera la indosso proprio quando la tolgo cosicché il mio carattere appaia diverso da quello che vedete in televisione. Se mi si vuole davvero bene, mi si deve volere bene per ciò che sono dentro. E non in apparenza.

E' la cosa giusta.

E come ben sa chi prende decisioni giuste, raramente sono facili e comportano conseguenza dolorose non solo perché si perdono persone che si amano ma anche perché gli stolti, vedendo solo la superficie, non le comprendono. E giudicano, perseguitano, deridono ignorando il dolore immenso che vi portate dentro, dolore che disprezzano perché evidentemente loro non lo hanno mai provato o non hanno compreso la preziosa lezione che portava con se.

Le scelte facili danno risultati immediati ma altrettanto rapidamente si rivelano poi del tutto inutili sul piano di crescita intrapersonale e spirituale.

Le scelte difficili comportano invece sacrifici, umiliazioni e spesso anche solitudine, ma quando mettono radici, producono alberi dai fusti forti e dai frutti sani che saranno un domani anche loro di buon esempio.

Ciò che importa dunque, non è conoscermi personalmente per valutare la validità delle mie parole, ma è ascoltarle nella misura in cui vi fanno del Bene o possono motivare anche voi a migliorare le cose per tutti, nella Pace e per la Pace.

Non vi ho mai chiesto di credere in me.
Vi chiedo invece da sempre di credere in Voi stessi, nella vostra bontà, nel vostro potenziale di migliorare la qualità della vita di tutti.

Amate chi ha bisogno di voi.

Voi e soltanto Voi, da soli o insieme, avete il potere di salvare questo bellissimo pianeta.

E' come un puzzle fatto di tasselli che gradualmente si compone rivelandone il meraviglioso disegno.

Ascoltate Bene il vero contenuto del vostro Cuore, perché nella sua essenza più genuina, quando vi spogliate delle maschere e delle etichette sociali, potreste scoprire che è molto più nobile di quanto pensiate.

E allora aprirete gli occhi realmente. E inizierete ad aprirli anche al vostro prossimo. Inizialmente non capirà. Vi prenderà per ingenui. Ma piano tutto migliora. Vi deluderanno, ma poi capiranno. Occorre solo tanto tempo e pazienza. Ma Roma non è stata costruita in un giorno.

La Verità del resto non è qui o la.

E' sempre stata in Voi.

Ascoltare Il Cuore è importante, un Cuore che io stesso tante, troppe volte nella mia vita per cause di forza maggiore o il conseguimento di determinati ideali altruistici, sono obbligato a dimenticare di avere rinunciando ad una vita affettiva "normale".

A voi che avete dunque vite più serene, auguro Saggezza nell'agire, la Gioia di essere amati da chi amate, e di sapere Amare. E' un dono. Non sprecatelo in ipocrisie ed egoismi. La vita è più bella di quella che gli stolti vorrebbero obbligarvi a vivere.

E nella malaugurata ipotesi riteniate di essere infelici perché avete poco, magari rientrate stanchi e delusi da persone che ritenevate volervi bene o scoprite che la vostra casa è da troppo tempo silenziosa e solitaria, che il letto è come lo avete lasciato la mattina, che vi state nutrendo distrattamente e frettolosamente di cibo freddo in scatole di cartone perché avete perso la voglia di prendervi cura di voi o vi è accaduto qualcosa di peggio, ebbene cercate conforto pensando solo alle cose belle che avete, per quanto piccole o grandi siano, poiché Amare ciò che si possiede, appunto per quanto umile sia, è la Chiave che conduce alla vera Serenità.

Essa non è comprabile, poiché è frutto di una Vera Crescita Interiore.

E nulla, nella Vita, è più prezioso.

Un Abbraccio (Forte).

Adam.

(Ricordiamo che Adam Kadmon non è direttamente su Facebook e non parla privatamente con nessuno. I pensieri di Adam vengono divulgati unicamente tramite blog, televisione e libri. Esiste solo un ufficio stampa autorizzato dedicato ad Adam Kadmon (clicca qui per accedere) tramite cui potete inviare comunicazioni e suggerimenti. Nel seguente link potete trovare l'elenco dettagliato delle pagine ufficiali di Adam Kadmon su internet: http://777babylon777.blogspot.it/p/importante-avviso-ai-fans-di-adam-kadmon.html)

sabato 17 agosto 2013

il prestigioso "New York Times" riconosce il contributo di Adam Kadmon all'informazione


Il "New York Times", prestigioso giornale statunitense, ha riconosciuto l'importanza di Adam Kadmon nel contribuire all'informazione in Italia. 

Alcuni link li trovate in una delle due pagine Facebook dedicate dai fans realmente ai suoi valori: (clicca qui per accedervi)

Nel giugno 2013, anche i servizi di informazione ufficiali, riportando le dichiarazioni di un ex tecnico della CIA, confermarono, seppur indirettamente, la veridicità di numerose notizie che Adam aveva riferito con anni di anticipo a lettori ed ascoltatori sotto forma di "fiabe" e "teorie".

Ora si comprende il perché di tanto affanno da parte di quei signori che tramite false segnalazioni hanno fatto chiudere su internet la maggior parte di pagine che parlavano bene di Adam Kadmon pur sapendo che divulgavano i suoi valori di rispetto reciproco e pace, lasciando al contrario totalmente aperte, e addirittura esaltandole sui motori di ricerca, quelle di coloro che invece inventavano falsità contro di lui, compreso alcune che addirittura istigano i loro lettori alla rivolta violenta.

Ma chi istiga alla rivolta violenta, fa invece proprio il "gioco" di quei Poteri che si contendono il dominio delle popolazioni. Secondo la teoria presentata da Adam Kadmon, infatti, la strategia adottata dai suddetti poteri e dai loro servi, è esattamente quella di portare le singole persone, specie quelle oneste, alla disperazione e all'odio, cosicché da dividerle poi in gruppi, e metterli gli uni contro gli altri. Approfittando della mancanza di lucidità delle menti in stato di sofferenza, dovuta alle mille preoccupazioni e all'ira, i poteri che creano questi scontri e tutto questo odio, si servono poi di internet, ad esempio di reti di blog, forum ecc.. per strumentalizzare le persone più impulsive, cosicché si rendano responsabili di campagne diffamatorie o atti di violenza, contro chiunque i poteri che dirigono il "gioco" e i loro servi, ritengano essere di ostacolo ai loro "affari" in quel dato momento storico. Inoltre tali poteri, per essere realmente "forti", è chiaro che dispongano di armi, tecnologie, strategie in grado di sedare in un attimo qualsiasi rivolta da parte del popolo, anche la più violenta, e anche nella remota ipotesi riesca ad organizzarsi. Del resto, come possono lontanamente pensare, delle popolazioni che non riescono neppure a sconfiggere la corruzione ai livelli più bassi, di riuscire a distruggere, oltretutto con la violenza, poteri che dimostrano di essere intoccabili e fare ciò che vogliono? La verità è che i problemi che affliggono la popolazione, contrariamente a quanto pensa l'uomo comune, non sono dovuti a quel dato politico o a quell'altro, ma piuttosto ad un intero sistema di cose che non va, di cui tutto, e non solo la politica, fa parte. Le popolazioni, se ne rendano conto o meno, sono il carburante di tale "sistema", di tale macchinario che "funziona male". Quindi soltanto attraverso la presa di coscienza del problema e poi adottando un insegnamento al rispetto reciproco collettivo e capillare, è possibile iniziare a privare il "macchinario" del carburante. Ad ogni modo, la storia insegna che qualsiasi democrazia conquistata tramite la violenza, ha visto solo il cambiare nome e volto dei padroni, mentre il popolo onesto è rimasto comunque schiavo. Il male non si combatte con la violenza, poiché chiunque vinca, sarà comunque un potere violento. Dalla violenza e dalla morte nasce solo altra violenza e altra morte. E' solo questione di tempo. E' come se si volesse spegnere il fuoco usando la benzina o altro fuoco. Invece Adam propone un cambiamento di coscienza basato sull'insegnamento a tutti del rispetto reciproco e psicologia per comprendere se stessi e le necessità altrui. Occorre tempo e pazienza, ma i risultati sono evidenti e duraturi poiché anche i componenti del potere più deviato, inizierebbero anche loro, gradualmente, a comprendere e migliorarsi. Basterebbe iniziare ad insegnare tali materie nelle scuole, nelle famiglie, con serietà e metodo. Una popolazione educata ad applicare questi valori, non è più corruttibile e sa autogestirsi facendo venire meno l'esigenza di una autorità che la controlli. L'opposizione a tale insegnamento, potrebbe essere infatti operata solo da coloro che vedono i loro affari intralciati, il loro potere venir meno, qualora la popolazione tutta, inizi a rispettarsi e a comprendersi, a non farsi più strumentalizzare e trascinare in guerre, civili o internazionali che siano. Il miglioramento avverrà tanto più rapidamente quanto più rapidamente venga compreso tale concetto. 

In ogni organizzazione umana, vi sono persone buone, e persone che lo sono meno.

Dal crollo delle istituzioni deriverebbe solo il caos e guerre civili terminate le quali, niente cambierebbe se non, al massimo, il nome e il volto dei padroni.

Il VERO miglioramento avviene, sempre come appunto spiega Adam, SOLO educando tutti al Rispetto Reciproco e mai tramite violenza e omicidio.

Dunque non si guardi più all'abito che è apparenza. 

Non sono la cravatta e la pettinatura a rendere una persona onesta.

E' il suo Cuore.

Si guardi dunque al Cuore di chi agisce, specie quando lo sacrifica in nome di un bene collettivo, pur sapendo che il proprio gesto, da alcuni verrà ignorato o sminuito se non addirittura disprezzato.

Si impari a non giudicare le persone in modo superficiale.

E se proprio occorre giudicarle, lo si faccia dai frutti genuini delle loro azioni e non delle bugie diffamatorie divulgate da persone corrotte, fanatiche o squilibrate.

Diventi chiaro per tutti quanto sia importante NON fare MAI "di tutta l'erba un fascio", errore che invece compiono purtroppo tante persone, alcune per ignoranza, altre per interesse ed avidità.

La motivazione per cui le persone oneste vengono puntualmente calunniate e diffamate è spiegata chiaramente proprio in questo video di Adam Kadmon 
trasmesso al termine della settima serie di Mistero: "Cosa si intende per 'società segreta deviata', cosa è la 'Macchina del fango' e come migliorare le cose per tutti senza ricorrere alla violenza" (CLICCA QUI PER VEDERLO)

Vi consigliamo di ascoltarlo attentamente, anche più di una volta se occorre, divulgandolo quanto più possibile perché fa comprendere la vera natura di coloro che in questo pianeta, fanno andare le cose in direzione opposta a ciò che sarebbe logico e giusto, nonché quali poteri stiano favorendo coloro che inventano falsità contro Adam Kadmon o contro chiunque altro, provi a migliorare in nome della pace e nelle sue possibilità, la qualità della vita di tutti (si ricordi ad esempio come cercarono di stroncare la carriera e rovinare la vita del generosissimo e bravissimo Michael Jackson che fu accusato vigliaccamente ed ingiustamente di commettere proprio quegli odiosi crimini contro cui invece da sempre combatteva).


Nel frattempo, in attesa dei nuovi servizi di Adam Kadmon all'interno del programma Mistero in onda su Italia 1, confermiamo che a partire di settembre saranno trasmessi 5 speciali da lui condotti.


Buona visione e a presto.



Adam Kadmon Team