lunedì 12 agosto 2019

Super-incendio in Siberia ed incidente nucleare russo.

Adam Kadmon®
s
crittore ed Autore
E mentre il super incendio di origine siberiana continua a divorare milioni di ettari liquefando i ghiacci dell'artico, come a voler annullare i benefici che si vogliono ottenere iniziando a piantare 4 miliardi di alberi in Etiopia (hanno lo scopo di neutralizzare o almeno attenuare i disastrosi effetti del cambiamento climatico), appena qualche giorno dopo, l'8.8.2019, in Russia, esplode un missile con reattore nucleare miniaturizzato rilasciando notevole dose di radioattività nell'atmosfera la quale raggiungeva l'alta quota.

L'esplosione è stata così potente da essere registrata ad oltre un migliaio di km di distanza.

Il tipo di radionuclidi e l'ammontare complessivo delle radiazioni immesse nell'atmosfera, sono informazioni che non vengono rivelate con il pretesto di trattarsi di dati "top secret" da cui si scoprirebbe la vera natura della tecnologia nucleare russa "esplosa" (o sabotata?).

Al momento la versione ufficiale riporta che non vi sarebbero conseguenze gravi per l'ambiente ma intanto la grande emissione di radiazioni è stata accertata.

Saranno tutte coincidenze ma si stanno susseguendo eventi che per quanto slegati fra loro, convergono a concretizzare un danno continuativo al pianeta la cui principale minaccia oggi sono le conseguenze del gravissimo cambiamento climatico gia in atto.

Anzichè litigare fra loro e sprecare i soldi dei contribuenti, i politici di ogni schieramento di qualsiasi nazione, devono unirsi per proteggere la Terra dal blocco della corrente calda oceanica.

Come vi spiegai con anni di anticipo nei miei libri, sette mesi dopo che si sara totalmente fermata avrà inizio di colpo una devastazione climatica da fare impallidire quella attuale.

Popoli oggi ricchi si troveranno al gelo o in estrema siccità o sotto perenni uragani ed inondazioni (dipende dalla località in cui si trovano).

Tali popolazioni saranno tutte accomunate da assenza di cibo, acqua potabile, devastate da malattie da virus (dovuti a zanzare ed acqua stagnante). In appena 10 anni (dal giorno in cui si fermerà la corrente calda oceanica) la scienza prevede la morte di mezzo miliardo di persone cui si aggiungano quelle che moriranno fra le migrazioni di massa e le guerre per accaparrarsi terreni meno disastrati e le poche risorse rimaste.

Occorre prevenire questa situazione al fine di evitarla o comunque diminuirne i danni. Invece si susseguono eventi su piccola e grande scala che per coincidenza la stanno alimentando.

Ma è davvero solo una coincidenza?

Il miglioramento deve partire da noi stessi. Se le liti egoistiche fra politici danno cattivo esempio, siano le loro popolazioni, cooperando in armonia, a dare loro buon esempio.

Si protegga la Terra e la propria umanità che significa conservare empatia ed altruismo.

Un abbraccio
Adam

Libri:

BABYLON 777 (edizioni Priuli e Verlucca 2018)
amzn.to/2OY1xcf

LUX TENEBRAE (edizioni Priuli e Verlucca 2016)
amzn.to/2Rhq8oY

ILLUMINATI (edizioni Piemme 2013)
amzn.to/2yDG3qL

ADAM KADMON Libro biografia-intervista
(Edizioni Priuli e Verlucca 2013)
amzn.to/2P0S0Bl

SITO https://adamkadmon.it

Nessun commento:

Posta un commento