giovedì 1 dicembre 2011

Il Virus dell'Apocalisse. Quando la realtà supera la fantasia.



Strani tempi vive l'Umanità.
E come sovente dico: "io non credo nelle profezie, ma la capacità e l'impegno che mettono certi esseri umani nel realizzarle, non smetteranno mai di stupirmi".
Sono Tempi in cui la realtà supera sempre più spesso la fantasia.
Tempi Difficili.
Tempi in cui ci sono problemi.
Grossi problemi.
Si potrebbero compiere tante ricerche intelligenti per risolverli pacificamente.
I mezzi ci sono. Le Conoscenze anche.
E qualcuno, queste ricerche, le fa.
Purtroppo però ci sono anche degli scienziati olandesi dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam, che sembrerebbero aver portato a termine una ricerca che, anziché risolvere problemi, potrebbero crearne di nuovi... e letteralmente apocalittici.

No signori, quella che vi sto per esporre, non è una teoria, non è una favola dell'età moderna.

Si tratta invece di una notizia ufficiale trasmessa dai mass media.

Questi signori avrebbero infatti realizzato artificialmente un virus in grado di scatenare, se cadesse in mano a terroristi o fanatici, o anche se semplicemente per errore si diffondesse nell'aria, la morte di metà della popolazione mondiale.

E' il micidiale frutto di ben 5 modifiche apportate al genoma del virus dell'influenza aviaria A/h5n1.

Chissà se questi scienziati che desiderano pubblicare l'esito delle loro ricerche, si rendono conto che quel virus potrebbe essere replicato per scopi bellici, terroristici, o da fanatici sostenitori dell'apocalisse descritta da certe religioni; chissà se si rendono conto che alcuni campioni potrebbero venire addirittura sottratti da servizi segreti, spie, o semplici mercenari al soldo del migliore offerente, direttamente dai loro laboratori, e forniti a nazioni rivali.

Chissà se si rendono conto, che anche un semplice errore materiale, potrebbe portare il virus a contatto con la popolazione mondiale innescando una vera fine del Mondo.

Gli scienziati si difendono dalle accuse di essere degli "incoscienti", precisando che volevano semplicemente studiare "come funzionava" l'aviaria, un virus di qualche anno fa, e di volerlo fare per il "bene" del genere umano.

Mi chiedo però se abbiano pensato che il virus dell'aviaria, in tutti questi anni, aveva causato la morte di appena 500 persone in tutto il mondo.

Infinitamente meno di una influenza stagionale.

Quel virus, così come la natura lo aveva creato, non aveva quindi capacità per diffondersi rapidissimamente e non era tanto letale da uccidere oltre 3 miliardi e cinquecento milioni di esseri umani.

Perché dunque crearlo loro?

Ingenuità?

O più semplicemente ambizione, soldi, contratti multimiliardari...

Bisogna pensare prima di effettuare ricerche su qualcosa che se sfuggisse di mano si è consapevoli poter diventare irrimediabilmente distruttivo.

Qui non si tratta di qualcosa che se si commette un errore per impulsività, sia poi comunque rimediabile con un pò di buona volontà e pazienza.

No.

Qui si tratta di una Apocalisse in provetta.

E già si vocifera che creando un vaccino, e dandolo solo a certi signori, si potrebbe usare questo virus come arma di sterminio di massa per ridurre la popolazione mondiale.

No.

Qualunque fosse il vero motivo per cui sono state condotte queste ricerche, la loro, non è stata certo una scelta che definirei "intelligente".

E purtroppo questi signori, non sono neppure gli unici ricercatori al mondo ad effettuare questo tipo di studi, per non parlare di quelle ricerche che vengono condotte segretamente da tutti coloro che, anziché pensare a costruirsi una famiglia sorridente e serena, sembrano avere come unico scopo di vita quello di distruggere quelle altrui: stoltezza e malvagità a volte vanno a braccetto: quando si combinano poi, creano miscele pericolosissime e instabili come quella della nitroglicerina.

Ma un esplosivo ha un raggio di azione che per quanto potente, è comunque limitato ad una determinata area.

Il virus in questione, purtroppo, no.

Ora capite perché dal mio blog, fin dall'inizio, divulgo valori di Buon Senso. Peccato che questi valori, non li insegnino nelle scuole e nelle Università.

Se dipendesse da me, li renderei obbligatori e li renderei più importanti della matematica.

Forse si avrà meno tecnologia, ma sicuramente persone più sane di mente e famiglie felici.

Nonostante tutto, io sono ottimista.

Perché per fortuna ci sono poteri, che avendo famiglie, non hanno alcuna intenzione di vederle morire a causa della stoltezza o dell'ambizione altrui.

Non importa quanto potenti.

La popolazione umana e il Pianeta Azzurro, devono Vivere.

Alcuni dicono che è impossibile poter decidere gli eventi perché il mondo sarebbe in preda al caso o al destino.

E in parte è vero.

Ma ci sono molte persone di Buona Volontà, che silenziosamente, usando dei bassi profili nel mondo non virtuale, persone che non si sospetterebbe mai avere grandi Sogni nel Cuore, Capacità e Tanta motivazione, che diventano esse stesse il destino.

Un destino in grado di migliorare il Mondo, con intelligenza e in modo pacifico.

Sono Voi e le persone come Voi, persone che nelle loro piccole grandi possibilità si migliorano.

E con il buon esempio e tanta pazienza, in base alla professione che svolgono, si adoperano e la adoperano per migliorare la situazione sia locale, che mondiale.

Sono in ogni dove. In ogni organizzazione. Non fanno rumore. Ma agiscono. Ogni giorno. E nessuno gli dice grazie. Ebbene glielo dico io.

GRAZIE.

Se il Pianeta è ancora azzurro, e continua a girare è merito vostro.

L'Apocalisse non ci sarà.

Né oggi né fino a quando ci saranno Persone di Buona Volontà.

Adam Kadmon

"La speranza è una cosa buona, forse la migliore delle cose. E le cose buone non muoiono mai".

(le Ali della Libertà)

3 commenti:

  1. Ciao cuore mio.
    Non arrenderti mai, io sono con te.
    Ti abbraccio forte x7.
    Se77e

    RispondiElimina
  2. Caro Adam, non so proprio se il virus dell'Apocalisse ci sarà o meno, ma direi che comunque è meglio farsi trovare pronti! Conosco un antidoto efficace che rende invulnerabili al virus .... la Purezza di Cuore, l'Innocenza d'Animo e la Volontà d'Amare. La Purezza è vivere osservando le Meraviglie della Vita, l'Innocenza è avere occhi che Vedono ma non giudicano e la Volontà d'Amare è Agire sempre nel nome dell'Amore ....... con un Intento così forte che ogni Potente della Terra si volti a guardare disarmato. Cuore nel Cuore, ti abbraccio. Anastasia

    RispondiElimina
  3. finché i buoni saranno troppo buoni e i cattivi rimarranno cattivi, gli innocenti continueranno a fare le spese dei cattivi.
    non prendiamoci in giro
    l'essere umano è una scimmia senza peli, i pochi che si sono evoluti e che hanno sufficiente consapevolezza di cosa sia la sofferenza forse avranno un destino migliore nell'aldila.
    Detto questo non bisogna arrendersi, non bisogna scoraggiarsi, bisogna combattere l'ignoranza degli altri individui senza scendere al loro livello, senza commettere crimini peggiori dei loro e dimostrandogli che sono solo degli ignoranti.

    RispondiElimina